Problemi di linguaggio

Salve sono una ragazza di 21 anni e ho una vita abbastanza tranquilla tra università e famiglia, anche se recentemente ci sono stati vari avvenimenti bruschi in casa.
Fin da piccola (più o meno dall'età di 14 anni) ho iniziato ad avere strani movimenti involontari degli occhi ovvero Nistagmo, come poi ho scoperto facendo qualche ricerca. Tuttavia non me ne sono mai preoccupata più di tanto, un po' per l'età e un po' perchè durante una visita oculistica il medico mi disse che era "una cosa normale". Ora che sono grande però può venirmi anche per 4 volte di fila, soprattutto mentre studio ma anche in altre situazioni di relax.
Da due mesi circa sono comparsi problemi nel linguaggio. All'inizio sbagliavo parole, mi sembrava come se il mio cervello al momento di scegliere la parola giusta da usare, scegliesse invece quella "memorizzata accanto" (non so se sono abbastanza chiara). Adesso la situazione è un po' peggiorata perchè nella mia testa sento molta confusione sia nel momento in cui devo parlare sia a volte quando devo capire quello che mi viene detto. Tuttavia riesco a farmi capire ma io sento di non esprimermi come ho sempre fatto, ma avverto molte difficoltà infatti a volte mi blocco, balbetto o trascino le parole.
Ho parlato con il medico curante che mi ha prescritto una visita neurologia e il neurologo ha detto che molto probabilmente è stress, però mi ha comunque prescritto un EEG.
Quello che mi preoccupa di più è che molto spesso ho delle fitte nella parte sinistra della testa (tuttavia non insopportabili) e per quanto riguarda la vista, mi sembra di avere costantemente delle ragnatele d'avanti agli occhi, inoltre ho anche piccoli problemi per quanto riguarda la memoria a breve termine.
Ho fatto recentemente gli esami del sangue ed è risultato tutto nella norma a parte il colesterolo, che è risultato un po' alto, per il quale ho iniziato a seguire un'alimentazione corretta dopo una visita da una nutrizionista.
Vorrei sapere se, nel caso l'EEG fosse buono, dovessi comunque approfondire con ulteriori esami oppure impegnarmi per uscire da questa fase di "ipotetico" stress, che comunque io non avverto così tanto forte.
Grazie mille.
[#1]
Dr. Antonio Ferraloro Neurologo 67,9k 2,1k 23
Gentile Utente,

nella stragrande maggioranza dei casi, alla Sua età, questi problemi sono di origine ansiosa o da stress. Il neurologo che ha consultato mi pare che non abbia riscontrato alterazioni all'esame neurologico. Faccia l'EEG che Le è stato prescritto e se il problema persistesse un approfondimento diagnostico e una terapia adeguata sarebbero opportuni.

Cordiali saluti

Dr. Antonio Ferraloro

[#2]
dopo
Utente
Utente
Grazie mille per la veloce risposta.
[#3]
dopo
Utente
Utente
Mi scusi se la disturbo ancora però le vorrei chiedere una curiosità (la domanda potrà sembrarle davvero stupida forse). Dato che studio lingue e per di più, è da quando avevo circa 14 anni che mi sforzo di pensare in Inglese, i miei disturbi del linguaggio potrebbero essere collegati ad una sorta di confusione che il mio cervello può fare tra le due lingue?
[#4]
Dr. Antonio Ferraloro Neurologo 67,9k 2,1k 23
Gentile Utente,

non conoscendo a fondo le modalità del disturbo non è facile rispondere a questa domanda. Teoricamente potrebbe essere ma ciò non toglie che un approfondimento diagnostico sia opportuno.

Cordialmente
[#5]
dopo
Utente
Utente
E' molto difficile descrivere esattamente il disturbo perchè è molto vario.
Inizialmente mi sono accorta che usavo altre parole rispetto a quella che volevo davvero usare. L'esempio più chiaro che le posso fare è questo: ero a tavola e dovevo chiedere a mia madre cosa avrei dovuto mangiare per secondo e invece ho detto "cosa ho per storia?" invece di "cosa ho per secondo?". Ho collegato questo errore al fatto che effettivamente quando andavo a scuola, mi capitava molto spesso di usare la frase "cosa ho per (materia)", comunque sono passati un po' di anni da allora.
Adesso al disturbo si sono aggiunte altre cose, per esempio posso saltare articoli e preposizioni, non sono veloce nell'elaborare le frasi in mente come lo ero prima,a volte posso avere dei blocchi e mi capita anche di balbettare prima di riuscire a dire la parola, che a volte mi esce anche modificata, per esempio "schiamata" al posto di "chiamata". Insomma mi rendo conto di parlare in modo diverso rispetto a come facevo prima anche se tuttavia riesco a farmi capire.
Anche in questo preciso istante trovo molta difficoltà a scrivere questo messaggio nella maniera più chiara possibile.

Ho notato anche che in questi giorni ho avuto anche qualche fitta alla parte destra della testa (e non a sinistra come al solito) però sentivo come se confondessi la destra con la sinistra, ovvero nonostante il dolore fosse a destra (e lo sapevo) mi veniva di "immaginarlo" a sinistra. Non riesco a spiegarlo bene, però è come se confondessi mentalmente la destra con la sinistra.
[#6]
Dr. Antonio Ferraloro Neurologo 67,9k 2,1k 23
Gentile Utente,

Le confermo che, con serenità e senza particolari preoccupazioni, un approfondimento diagnostico sia utile.
Comunque il Suo post è molto chiaro e ben scritto.

Cordialità


[#7]
dopo
Utente
Utente
Grazie mille per il consulto Dottore. Per il momento non mi rimane che aspettare il giorno dell'EEG allora.

Grazie ancora.
[#8]
Dr. Antonio Ferraloro Neurologo 67,9k 2,1k 23
Ok, se vorrà potrà farmi sapere l'esito dell'EEG.

Buon pomeriggio
[#9]
dopo
Utente
Utente
La terrò aggiornata. Il risultato in genere si ha dopo circa 10 giorni, vero?
[#10]
Dr. Antonio Ferraloro Neurologo 67,9k 2,1k 23
Una settimana-10 giorni ma a volte anche prima, dipende dal singolo ambulatorio.
[#11]
dopo
Utente
Utente
Grazie ancora Dottore per le informazioni e i consigli.
[#12]
dopo
Utente
Utente
Salve Dottore,

questa mattina ho effettuato l'EEG e ho avuto già i risultati. Ricopio ciò che è scritto sul referto.

Referto:

Attività di fondo instabile, mal modulata, costituita da alfa bioccipitale a 8-10Hz, mediovoltata, sincrona, simmetrica, scarsamente reagente all'apertura degli occhi, frammista a sequenze theta bitemporali.
In sede frontale di sinistra, si iscrivono anomalie puntute lente, raggruppate in brevi sequenze tendenti alla diffusione controlaterale, lievemente accentuate dall'Iperpnea. SLI con effetti fisiologici.

Conclusioni:

Anomalie puntute lente sulle regioni frontali di sinistra, su un fondo mal modulato.

Domani mattina cercherò di andare dal medico curante per vedere un po' cosa devo fare ora, ma vorrei sapere più o meno cosa vuole dire il referto. C'è bisogno di ulteriori controlli?

Grazie ancora.
[#13]
Dr. Antonio Ferraloro Neurologo 67,9k 2,1k 23
Gentile Utente,

il referto EEG non è specifico di qualche problema particolare considerata la Sua sintomatologia. Consideri però che un referto EEG va sempre interpretato in rapporto alla sintomatologia riferita. In ogni caso merita un approfondimento diagnostico, per es. una RM encefalica. Faccia visionare il tracciato anche al neurologo che l'ha prescritto per avere un parere più attendibile e mi faccia sapere cosa Le dirà.

Cordiali saluti

[#14]
dopo
Utente
Utente
Grazie mille Dottore per la risposta. Le farò sapere cosa mi diranno di fare il medico curante e il neurologo.
[#15]
dopo
Utente
Utente
Salve Dottore,

Questa mattina sono andata dal medico curante che mi ha prescritto una visita neurologia di controllo e una visita oculistica, per alcuni fastidi che sto avendo alla vista del tipo ragnatele e "scintille".

Per la visita neurologica devo aspettare 1 o 2 settimane mentre quella oculistica sono riuscita a farla in mattinata. La dottoressa mi ha detto che l'occhio sta bene e che probabilmente i fastidi che ho sono collegati a problemi di vascolarizzazione. Inoltre mi ha prescritto due esami dell'occhio (PVEOO CVCOO) e anche la Risonanza Magnetica dopo che le ho descritto gli altri problemi che sto avendo. Dato che le ha scritte su ricetta bianca, devo tornare dal medico curante per farle mettere su ricetta rossa giusto?

Inoltre le fitte che mi vengono nella parte sinistra hanno iniziato a darmi un senso di "intontimento" che termina con il passare della fitta. Per il resto i problemi di linguaggio e alla vista permangono, con alti e bassi, ma comunque li avverto sempre.

Grazie ancora per i suoi consigli.
[#16]
Dr. Antonio Ferraloro Neurologo 67,9k 2,1k 23
Gentile Utente,

certamente, dovrebbe farli trascrivere dal Suo medico curante su ricetta regionale se vuole effettuarli col Serizio Sanitario Pubblico.
Mi faccia sapere cosa Le dirà il neurologo.

Cordialmente
[#17]
dopo
Utente
Utente
Salve Dottore,

Oggi ho fatto la visita neurologica da un nuovo neurologo. La visita è stata molto più dettagliata dell'altra e il medico ha inoltre letto il mio EEG. Ha confermato che l'EEG ha delle anomalie che devono essere approfondite, mi ha fatto varie domande sui problemi che sto avendo di linguaggio e ha concluso dicendo che durante la visita ha notato solo leggeri tremori sul viso e altre parti del corpo. Mi ha prescritto un EEG con privazione del sonno e ha confermato la necessità della RM encefalo che molto probabilmente farò questo Sabato.

Inoltre le volevo dire che da ieri sono iniziate delle balbuzie che vanno e vengono, però vengono enfatizzate per esempio durante una discussione accesa.

La terrò informata sul risultato dell'esame.

Grazie ancora.
[#18]
Dr. Antonio Ferraloro Neurologo 67,9k 2,1k 23
Gentile Utente,

La ringrazio per l'aggiornamento.
Concordo con ciò che Le ha detto il neurologo.
Effettui gli esami prescritti e stia serena.

Buon pomeriggio
[#19]
dopo
Utente
Utente
Buongiorno Dottore,

In questi giorni il balbettio è molto peggiorato tuttavia ho fatto la risonanza ed è pulita. Sono andata nuovamente dalla neurologa che mi ha fatto fare un altro EEG (facendomi anche parlare, il quale ha confermato solo le anomalie del primo tracciato) e mi ha detto di prendere un farmaco per alcuni giorni (un ansiolitico) e nel frattempo di andare da un psicologo perchè probabilmente il tutto è dovuto a un blocco mentale causato dallo stress.
Se Martedì le cose non migliorano, mi vorrebbe ricoverare per ulteriori accertamenti.

Vorrei sapere che altri tipi di esami potrei fare nel caso venissi ricoverata, perchè a me sembra di aver fatto tutto il possibile. La mia è solo una curiosità anche perchè sono sempre più convinta che il tutto sia dovuto ad un forte stress.

Grazie anche Dottore per le risposte che mi da ogni volta.
[#20]
Dr. Antonio Ferraloro Neurologo 67,9k 2,1k 23
Gentile Utente,

nella prima mia risposta Le avevo scritto che la stragrande maggioranza di questi problemi, alla Sua età, sono dovuti a stress ed ansia. Mi fa piacere, per Lei, che stiano emergendo le stesse conclusioni da parte dei medici che l'hanno visitata. Ok per RM encefalica nella norma.
Non so a quali accertamenti si riferisse la collega neurologa, per es. EEG con privazione di sonno o test neuropsicologici. Comunque, se fosse confermata l'origine psichica del problema, insiemme alla psicoterapia sarebbe opportuno associare anche una specifica farmacoterapia.

Cordiali saluti

[#21]
dopo
Utente
Utente
Grazie mille per le risposte Dottore.
[#22]
Dr. Antonio Ferraloro Neurologo 67,9k 2,1k 23
Di nulla,

se vorrà potrà tenermi aggiornato.

Buon pomeriggio
[#23]
dopo
Utente
Utente
Salve Dottore,

la volevo aggiornare sulla mia situazione.
Il balbettio è passato finalmente, quindi era un bel blocco psicologico. Sono andata al controllo dalla dottoressa che mi ha consigliato di prendere il Frisium per altri 10 giorni, anche se io lo avevo sospeso perchè da quando lo prendevo non dormivo più bene e mi veniva anche l'ansia. Tuttavia da ieri sera ho iniziato di nuovo a prenderlo.
Mi ha anche consigliato di fare qualche seduta psicologica, però su questo devo ancora decidere.
Per il resto va tutto molto meglio, devo solo cercare di stare il più calma e rilassata possibile.

La volevo ringraziare per avermi seguito in questi giorni. per i tanti consigli che mi ha dato e per avermi tranquillizzata nel corso del tempo. E' stato davvero molto gentile e paziente. Grazie davvero.
[#24]
Dr. Antonio Ferraloro Neurologo 67,9k 2,1k 23
Gentile Utente,

mi fa particolarmente piacere apprendere che il Suo problema si sia risolto positivamente. Era comunque prevedibile, considerata la giovane età, la presenza di un fattore psicologico, ansioso, alla base del disturbo.

Grazie a Lei e tanti auguri

Ansia: sai riconoscerla? Scoprilo con il nostro test