Utente 548XXX
Gentili medici, approfitto di questo spazio per chiedere un consiglio riguardo un problema di memoria che mi affligge e che mi intristisce anche, perché del mio passato (ho 37 anni) ho pochissimi ricordi. Non ricordo quasi nulla di quando ero bambina, né il primo giorno di scuola alle elementari, né quello alle medie nemmeno quello delle superiori. Ho avuto un infanzia felice (così pare, ho questa sensazione) ma ricordo poco e nulla. L’unica cosa che ricordo benissimo sono i luoghi e gli ambienti. Ricordo le abitazioni cambiate, le strade, le città del passato, pochissimo i volti, quasi per nulla nomi o cognomi di compagni di classe. Anche ricordi più recenti, magari 5 o 7 anni fa, ne ho pochissimi. Ho ricordi di qualche episodio rimasto impresso, “so” di avere fatto attività sportiva ma non mi ricordo episodi singoli, non mi “vedo” se non attraverso fotografie. È nebulosa la prima esperienza sessuale (mi ricordo con chi ma non come o il momento) , certe volte mi ricordano episodi dei quali ho il buio assoluto come se non li avessi vissuti (magari episodi di lavoro di sei anni fa).
L’unica cosa che ho ben impressa sono solo i luoghi, quelli sono ricordi chiarissimi. Per fare altri esempi, so di essermi rotta il polso a sei anni, ma non ricordo come. So di aver partecipato a diverse gare quando avevo dieci anni ma non me ne ricordo una. Ho partorito nel 2001 e nel 2003 e già ho ricordi sfumati di questi eventi. So che il primogenito non dormiva ma non ricordo uno che sia un episodio di notte in bianco, un momento. Insomma alcuni ricordi li ho, ma sono sprazzi, fotografie mentali, e mi rendo conto che sono troppo pochi, ridicoli in confronto a quelli che dovrei aver immagazzinato. Tutto ciò è da considerarsi nella normalità?
questa difficoltà a ricordare può avere attinenza con un'intossicazione da monossido di carbonio avvenuta più di 25 anni fa?. all'epoca riuscii a riprendermi per un soffio e la causa fu una stufa a legna in ambiente tropo ristretto. all'epoca dopo un paio d'ore dal fatto (impossiblità di coordinare i movimenti, incapicità di coordinare i pensieri, incapacità di trattenere bisogni fisiologici) mi ripresi completamente senza intervento medico.
a vostro parere c'è nulla che possa fare per poter recuperare in parte dei ricordi? l'incapacità di ricordare è dovuta anche ad episodi traumatici ma non mi pare che ci siano stati nè la mia familgia mi riporta alcunchè di eclatante.

[#1]  
Dr. Massimo Muciaccia

28% attività
8% attualità
12% socialità
MODUGNO (BA)
CONVERSANO (BA)
BARLETTA (BT)

Rank MI+ 48
Iscritto dal 2006
Cara Signora,

senza dubbio una intossicazione da monossido di carbonio può provocare disturbi persistenti di memoria. Comunque i disturbi lievi di memoria possono dipendere da semplice disattenzione e sono accentuati da disturbi di tipo ansioso o depressivo.
In ogni caso si dovrebbero escludere eventuali problemi internistici o neurologici con un accurato esame obiettivo, un esame del sangue completo che comprenda parametri quali TSH, FT3, FT4, Vit. B12, folati, emocromo, sideremia, elettroliti, VES, VDRL, ecc. ed una RMN dell'encefalo.
Per quanto detto, consiglierei di richiedere una visita neurologica.

Cordiali saluti ed auguri.
DOTT. MASSIMO MUCIACCIA
SPECIALISTA IN NEUROLOGIA
ASL BAT - ASL BARI

[#2]  
Dr. Stefano Garbolino

Referente scientifico Referente Scientifico
36% attività
8% attualità
20% socialità
TORINO (TO)
TORRE PELLICE (TO)

Rank MI+ 64
Iscritto dal 2007
Gentile utente,
in accordo con il collega le consiglio una valutazione neurologica che possa contestualizzare meglio la problematica e in caso di dubbi ulteriori pianificare una successiva consulenza psichiatrica.
Con i due pareri non sarà troppo difficile poter accertare le eventuali diverse componenti del disagio ed approntare la terapia e il percorso terapeutico adeguato.
Cordialmente
Cordialmente
www.psichiatriasessuologia.com

[#3] dopo  
Utente 548XXX

seguirò certamente il vostro consiglio, grazie dell'attenzione!