Stato confusionale notturno

Buongiorno dottore,
le scrivo per avere un parere su mio marito, racconto brevemente l'accaduto:
la notte tra venerdì e sabato mi sveglio e lo sento rigirarsi nel letto, gli chiedo se sta bene e mi risponde con frasi senza senso apparente (almeno non nel contesto, le frasi in se erano corrette) si accorge subito, mi dice che probabilmente stava sognando, non mi preoccupo perchè episodi simili sono capitati anche con mia sorella e mia mamma.
Stanotte mi sveglio perchè sento un rumore e lo trovo seduto sul letto che bussa sulla parete dietro al letto, gli chiedo cosa sta facendo e anche in questo caso mi risponde con frasi senza senso, gli chiedo se sta sognando, mi dice che aveva bisogno di sapere se c'era un appartamento di là, gli serviva per fare dei calcoli, io gli dico che mi sta spaventando e lui mi dice che parlandomi si era svegliato e che sapeva che aveva detto cose senza senso.
Spendo 2 parole per descriverle il contesto:
-ha 32 anni, è sportivo e in ottima forma fisica
-circa sei mesi fa ha cambiato lavoro, il nuovo ambiente gli piace, si trova molto bene, è sereno ma ha molte più responsabilità e questo probabilmente gli causa un po' di stress (in entrambi gli episodi stava sognando qualcosa relativo al lavoro "mischiato" ad altro).
-stiamo per avere (a giorni) il nostro primo figlio e anche se siamo molto contenti, siamo inevitabilmente un po' agitati
-in questi giorni è molto raffreddato e il sonno è molto disturbato, non sta prendendo farmaci, solo aerosol, pastiglie per il mal di gola e a volte il ventolin (è leggermente asmatico, lo usa solo in caso di influenza o quando si trova in ambienti polverosi)
-non ha problemi ad addormentarsi, nel week end dorme volentieri fino a tardi.
-in 4 anni di convivenza non era mai successo nulla di simile ma mi racconta che qualche volta gli sono capitati episodi simili (una volta si è trovato nel letto "al contrario", con i piedi sul cuscino)

Secondo lei va approfondita la situazione o sono episodi che possono accadere?
Grazie mille per la disonibilità.
Saluti
[#1]
Dr. Antonio Ferraloro Neurologo 68,2k 2,1k 23
Gentile Signora,

in linea di massima si tratta di episodi non rari a verificarsi in soggetti perfettamente normali, forse stressati.
Comunque qualora questi situazioni dovessero ripetersi non sarebbe da escludere un approfondimento presso un centro di medicina del sonno.
Un grosso in bocca al lupo per l'imminente parto!

Cordiali saluti

Dr. Antonio Ferraloro

[#2]
dopo
Utente
Utente
La ringrazio molto per la consulenza e...crepi il lupo!
Grazie!

Ansia: sai riconoscerla? Scoprilo con il nostro test