Utente 348XXX
Salve a tutti,
sono un ragazzo di 33 anni,

vi chiedo un parere,perchè da parecchio tempo ho dei fastidi nella parte posteriore del collo,alla nuca,e alla testa,
andando nel dettaglio:
- sento un lieve dolore,praticamente innocuo nella parte posteriore del collo,intorno a dove si trova la settima vertebra cervicale,un dolorino interno,che avverto di più se abbasso la testa in avanti o indietro,
- un altro lieve dolore,un pochettino pù fastidioso dove si trovano la terza/quarta vertebra cervicale,
- un fastidio,che non so proprio come definirlo,visto che non è un dolore,si tratta proprio di un fastidio,alla base del cranio,penso sia la zona della prima vertebra cervicale,
- fastidio alla nuca,che sale fino alla cima della testa,fino ad arrivare quasi alla zona frontale,
ripeto che è un fastidio,non un dolore,non so come descriverla per fare degli esempio potrei dire che è più o meno è come se avessi una mano sulla testa,o come se la zona fosse stata anastetizzata, o ancora è come se sottopelle mi fosse stato messa una piastrina sottile che mi tiene la pelle staccata dall'osso,e non incollata.
mi scuso per la descrizione,ma non so proprio come spiegarlo.

in più, mi viene spesso un lieve dolore di testa,
se prendo un antinfiammatorio il dolore di testa mi passa,ma quei fastidi rimangono,anche se mi sembra diminuiscano un pochettino.
Sono fastidi che non ho tutti in una volta,a volte in qualche punto il fastidio va via, però rimane in altre zone, poi magari si alterna.
Quando il fastidio alla nuca è più accentuato, e mi metto a mangiare il movimento della mandibola mi peggiora il fastidio alla nuca, che diventa molto fastidioso,
ma questo fortunatamente,avviene solo in quei giorni in cui il fastidio è maggiore.

Sono fastidi abbastanza leggeri, però sono fastidiosi, e vorrei risolvere,
aggiungo che
- dormo pochissimo ogni notte, 3/4 ore e poi mi sveglio da solo,
faccio fatica a trovare una posizione proprio perchè mi da fastidio come tengo la testa, e trovo un pò più comodo dormire pancia in giù con la testa spinta un pò verso dietro dal cuscino.
- ho una postura non corretta, e mi accorgo di tenere spesso la testa e le spalle in avanti
- ho problemi alla mandibola, sul lato sinistro soprattutto la mattina quando mi sveglio, sento uno scatto a volte quando apro e chiudo la bocca,
e in più quando apro la bocca mi accorgo che quando è aperta all'incirca a metà, la parte di sotto si sposta verso destra, per poi ritornare in posizione corretta, quando apro di più la bocca, stessa cosa alla chiusura.
- a volte avverto come se ci fosse qualcuno che mi pressa la testa,con sensazione di calore,ce le ho nella zona vicino alle tempie/zona temporale,e 2/3cm più indietro della parte superiore delle orecchie,
- non faccio attività fisica,e lavoro molto seduto, cmq il mio fisico è snello, non ho kg in eccesso.
- dopo il riposo notturno, i sintomi si alleviano, ma durante la giornata ritornano.

che mi consigliate di fare?

grazie



[#1] dopo  
Dr. Antonio Ferraloro

Referente scientifico Referente Scientifico
56% attività
20% attualità
20% socialità
MESSINA (ME)
BROLO (ME)
FICARRA (ME)

Rank MI+ 96
Iscritto dal 2007
Prenota una visita specialistica
Gentile Utente,

le cause del disturbo riferito possono essere diverse, da quelle posturali a quelle mandibolari passando per quelle cervicali.
Considerato però il click mandibolare e l'accentuazione del problema durante la masticazione sarebbe razionale iniziare con una visita gnatologica in quanto eventuali alterazioni a livello mandibolare potrebbero causare i sintomi in questione.

Cordiali saluti
Dr. Antonio Ferraloro

[#2] dopo  
Utente 348XXX

Buongiorno Dottore,
la ringrazio molto per la risposta,

lei pensa che il problema derivi solo da cause posturali/cervicali/mandibolari, o potrebbe esserci una causa peggiore visto che questi fastidi mi accompagnano quasi tutti i giorni da tanto tempo?

il problema alla mandibola ce l'ho sempre avuto, anche da piccolo, scattava, e come detto sopra, all'apertura della bocca la parte di sotto si sposta per poi ritornare al proprio posto,
la mandibola in sè non mi causa dolore o problemi alla masticazione,
ma se il fastidio alla nuca/collo/testa si sia generato da cattiva masticazione, questo proprio non lo so,
il fastidio alla nuca si accentua con la masticazione solo quando il fastidio è già abbastanza intenso, quando è leggero, non sento peggioramenti durante la masticazione,
cmq ho tutti i denti a posto, avevo carie da piccolo, ma nel tempo ho sistemato tutto da un bravo dentista,


nel precedente messaggio ho dimenticato di dire che da circa 7 anni, spessissimo quando sono a riposo avverto un fastidio tipo quello descritto sopra, ma alle gambe,
esattamente nel punto frontale poco sopra dove arrivano i calzini,
che a volte è molto fastidioso, e sono costretto ad alzarmi e camminare per calmarlo,
tante volte quando sono sul divano sdraiato, è veramente fastidioso, e devo muovere le gambe, altrimenti non ho pace,
non penso sia un problema di circolazione, perchè le gambe non me le sento addormentate, e sono subito reattive appena mi alzo, preciso che non ho nessuna perdita di forza,

i due problemi potrebbero essere legati?

altro sintomo che sento a volte, mi sembra di avere la testa pesante, e il collo stanco,
mi viene voglia di poggiare la testa per riposare il collo, ma pur facendolo, sento che il collo non si riposa, continuo a sentirlo stanco,

per anni ho avuto anche problemi di acidità di stomaco, che mi accompagnava tutti i giorni,
la tenevo a bada con gaviscon e lansoprazolo,
ma quando finivo i cicli di lansoprazolo il problema si ripresentava,
ora invece da qualche mese non conosco il motivo, l'acidità che mi accompagnava da anni, è sparita, mi viene solo leggermente in qualche occasione.
Parlo di questo perchè ho letto su internet che stomaco/intestino a volte sono legati con i fastidi alla testa.

preciso inoltre, che ho la pressione perfetta, mai avuto problemi,

c'è qualche esame che posso fare per capire esattamente da dove derivino sia i problemi collo/testa che alle gambe?
vorrei risolvere una volta per tutte,

ma il mio è un problema di cefalea o dovrei chiamarlo in altro modo?

la ringrazio molto

[#3] dopo  
Dr. Antonio Ferraloro

Referente scientifico Referente Scientifico
56% attività
20% attualità
20% socialità
MESSINA (ME)
BROLO (ME)
FICARRA (ME)

Rank MI+ 96
Iscritto dal 2007
Le ipotesi più frequenti sono quelle sopra menzionate.
Per il disturbo agli arti inferiori, a distanza, non so cosa dirLe non riuscendo a capire la tipologia.
È possibile anche una cefalea di tipo tensivo, sempre a livello di ipotesi.
Le confermo l'utilità della visita gnatologica.

Cordialmente

Dr. Antonio Ferraloro

[#4] dopo  
Utente 348XXX

non sapevo nemmeno dell'esistenza dello gnatologo, spero di trovarne uno qui in zona,
ma i problemi mandibolari come i miei si possono correggere a 34 anni?

altre due cose che ho notato, quando sto al pc in quella posizione da scrivania, il fastidio si accentua, questo potrebbe essere legato a qualcosa?

in più, mi sembra di avere il collo rigido, e non riesco a rilassarlo come vorrei.

poco fa sono stato dal mio medico curante, mi ha consigliato di fare una tac celebrale per vedere se è tutto ok,
non sono tanto convinto che serva la tac celebrale, piuttosto farei meglio la tac che prende collo e testa o la risonanza magnetica,
lei che ne dice?

per le gambe, mi sembra si intorpidisca un pò la zona delle caviglia nella parte frontale, poco sopra dove arrivano i calzini,
mi succede ad entrambe le gambe, a riposo, spesso ma non sempre,
ma ripeto non si addormentano e non ho perdita di forza o problemi di mobilità,
c'è un esame che posso fare per capire cos'è?

grazie ancora

[#5] dopo  
Dr. Antonio Ferraloro

Referente scientifico Referente Scientifico
56% attività
20% attualità
20% socialità
MESSINA (ME)
BROLO (ME)
FICARRA (ME)

Rank MI+ 96
Iscritto dal 2007
<<altre due cose che ho notato, quando sto al pc in quella posizione da scrivania, il fastidio si accentua, questo potrebbe essere legato a qualcosa?

in più, mi sembra di avere il collo rigido, e non riesco a rilassarlo come vorrei.>>

Questo indica un problema posturale.

La RM encefalo e cervicale è più indicata della TC.

Per il disturbo agli arti inferiori può fare un'EMG ma non è detto che sia dirimente (in caso di esito negativo).

Cordialità
Dr. Antonio Ferraloro

[#6] dopo  
Utente 348XXX

Salve Dottore,
la aggiorno sul mio problema,

praticamente alla fine non ho fatto la risonanza, perchè sono andato dal medico di mio padre, e mi ha detto che i miei sintomi secondo lui dipendevano dalla cervicale visto che io lavoro molto al computer,
così mi ha prescritto il farmaco Gladio 100mg per 10 giorni una pasticca al giorno, e per altri 10 giorni, sempre una pasticca ma a giorni alterni,

ieri sono ritornato da lui per dirgli che dopo la cura che mi ha prescritto, non è cambiato niente,
ho sempre quei fastidi alla cima della testa e alla nuca, fastidi che in alcuni momenti della giornata quasi scompaioni, e in altri momenti sono veramente fastidiosi,

e il dottore mi ha detto che con quel farmaco dovevo migliorare, ed ha aggiunto che gli sembra strano che non sia cambiato niente,

gli ho risposto chiedendogli se allora è il caso di procedere con la risonanza, e lui mi ha detto di no, che visto che col Gladio non ho avuto miglioramenti, molto probabilmemte non è un problema di cervicale,

mi ha consigliato di provare a rilassarmi, e di dormire meglio, e mi ha liquidato così,

ma è possibile che lo stress o poco sonno, possano provocare questi problemi tutti i giorni per mesi?

sinceramente dottore, io ora non so più che pesci pigliare,
chiedo a lei, che mi consiglia di fare?
procedo con la risonanza? o vado da uno specialista tipo neurologo, gnatologo, otorino?
ho letto su internet tanti casi, c'è chi dice che può essere un problema di masticazione (io come detto sopra ho qualche problemino alla mamdibola), infezione all'orecchio (ci sento benissimo e non ho dolori), stress (un pò il lavoro mi stressa, anche perchè ho a che fare con molta gemte durante il giormo), ecc,

non so proprio da dove cominciare,
mi dica lei

la ringrazio

[#7] dopo  
Dr. Antonio Ferraloro

Referente scientifico Referente Scientifico
56% attività
20% attualità
20% socialità
MESSINA (ME)
BROLO (ME)
FICARRA (ME)

Rank MI+ 96
Iscritto dal 2007
Gentile Utente,

considerato il problema mandibolare e l'assenza di benefici con terapia antidolorifica potrebbe iniziare con una valutazione gnatologica.

Cordiali saluti
Dr. Antonio Ferraloro

[#8] dopo  
Utente 348XXX

Salve dottore,
la ringrazio

quindi a questo punto anche lei pensa non si tratti di cervicale, giusto?

cmq stamattina mi sono svegliato sempre con quel fastidio alla cima della testa e alla nuca, un pò di nausea, e il fastidio ad entrambe le caviglie del quale ho parlato nei precedenti post,
il fastidio alle caviglie si ha più o meno al centro delle caviglie, ed è difficile da descrivere, è un pò come avere una mano che mi stringe il centro della caviglia, qualcosa di simile,

secondo lei sono due problemi diversi o dipendono dallo stesso motivo?

c'è qualche malattia o nervo/muscolo che collega fastidi alla testa/nuca e caviglie?

la ringrazio

[#9] dopo  
Dr. Antonio Ferraloro

Referente scientifico Referente Scientifico
56% attività
20% attualità
20% socialità
MESSINA (ME)
BROLO (ME)
FICARRA (ME)

Rank MI+ 96
Iscritto dal 2007
Potrebbero essere due circostanze diverse, comunque è solo un'ipotesi.
Senza una visita non posso dirle altro.
Dr. Antonio Ferraloro

[#10] dopo  
Utente 348XXX

Salve Dottore,
le chiedo scusa se la disturbo ancora,

sono riuscito a trovare uno Gnatologo qui in zona, ma devo dire che non è stato facile,
domattina chiamo per la prenotazione della visita,

poi per sicurezza, voglio eseguire la risonanza magnetica encefalo e cervicale come mi aveva consigliato lei,
così stamattina siccome lavoravo ho mandato mia madre dal medico curante per farmi fare l'impegnativa, dicendole di chiedergli se era opportuno anche farla alla schiena per i problemi che ho alle gambe,

appena rientrato a casa ho guardato l'impegnativa e c'è scritto:
si richiede RMN Rachide Cervico-lombo-sacrale

ho visto che mancava l'encefalo,così ho chiesto a mia madre di tornare dal dottore nel pomeriggio per rifarmi l'impegnativa con l'aggiunta dell'encefalo,
ora sono rientrato a casa, e ho visto che sulla nuova impegnativa c'è scritto solo:
si richiede RMN encefalo

e mancano Rachide Cervico e lombo sacrale

che devo fare?
devo ritornare dal dottore per farmi fare una nuova impegnativa che comprende tutto?
o devo prenotare la Risonanza portando entrambe le impegnative?

mi permetto di chiederle altre cose,
la RMN fa male per le radiazioni come la TAC? o è innocua?
glielo chiedo perchè se è radioattiva magari elimino la lombo sacrale e la faccio successivamente,

anzi se è innocua magari la faccio per tutto il corpo,

il costo è lo stesso anche se si fa per tutto il corpo? o più parti si comprendono e più costa?

io ho una capsula in bocca con interno di cobalto, messa nel 2012,
con il cobalto si può fare la risonanza?

la ringrazio molto per la sua disponibilità
saluti





[#11] dopo  
Dr. Antonio Ferraloro

Referente scientifico Referente Scientifico
56% attività
20% attualità
20% socialità
MESSINA (ME)
BROLO (ME)
FICARRA (ME)

Rank MI+ 96
Iscritto dal 2007
Gentile Utente,

per fare entrambi gli esami occorrono due impegnative, quelle che Lei ha già.
La RM non emette radiazioni né sostanze radioattive per cui è innocua.
E' chiaro però che aumentando le zone da esaminare aumenti il costo.
Per quanto riguarda la capsula deve parlare qualche giorno prima col radiologo che effettuerà l'esame portando, se in possesso, un documento che attesti i materiali utilizzati.

Cordialmente
Dr. Antonio Ferraloro

[#12] dopo  
Utente 348XXX

Salve Dottore,
finalmente dopo 2 mesi mi hanno fatto la risonanza magnetica,

l'ho eseguita all'encefalo, alla cervicale, e quella lombare,

ho appena ritirato il referto, ma non mi hanno detto niente,
domani andrò dal medico curante per mostrargli il risultato,

le riporto il referto sperando in un suo parere/consiglio sul da farsi:

Sistema ventricolare in asse, di ampiezza nei limiti,
Spazi sottoaracnoidei e cisternali regolari per forma e volume,
Non si evidenziano alterazioni patologiche del segnale proveniente dalla sostanza grigia.
Ipofisi e ipotalamo di aspetto nella norma.

Modesti fenomeni osteocondrosici a carico dei metameri osservati.
Ipointensità T2 dei dischi intersomatici C5-C6 ed L5-S1 di significato disidratativo.
Canale spinale ampio.
Midollo spinale regolare per morfologia e segnale.
Lieve protrusione globale del disco intersomatico C5-C6, con relativa lieve impronta durale contiguo.
Minima protrusione ad ampio impianto del disco intersomatico L5-S1 ad estrinsecazione prevalentemente centrale e paracentrale destra.


grazie

[#13] dopo  
Dr. Antonio Ferraloro

Referente scientifico Referente Scientifico
56% attività
20% attualità
20% socialità
MESSINA (ME)
BROLO (ME)
FICARRA (ME)

Rank MI+ 96
Iscritto dal 2007
Gentile Utente,

a livello encefalico la RM è perfettamente nella norma.
Invece nel tratto cervicale ed in quello lombare della colonna vertebrale sono state riscontrate due dischi protrusi, cioè sporgenti.
Dopo avere fatto visionare l'esame al medico curante potrebbe rivolgersi ad un fisiatra per avere una valutazione specialistica diretta.

Cordialità
Dr. Antonio Ferraloro

[#14] dopo  
Utente 348XXX

Salve dottore,
la ringrazio per la risposta,

questi dischi protrusi possono essere la causa dei fastidi a testa/nuca e collo e alle caviglie?

dallo gnatologo mi consiglia ancora di andare? o ormai si è capito il problema?

grazie per la sua disponibilità
saluti

[#15] dopo  
Dr. Antonio Ferraloro

Referente scientifico Referente Scientifico
56% attività
20% attualità
20% socialità
MESSINA (ME)
BROLO (ME)
FICARRA (ME)

Rank MI+ 96
Iscritto dal 2007
Gentile Utente,

teoricamente le alterazioni riscontrate possono giustificare la sintomatologia riferita.
La visita gnatologica? Considerato il click mandibolare e l'accentuazione dei sintomi durante la masticazione la riterrei ugualmente utile.

Cordiali saluti
Dr. Antonio Ferraloro