Utente
Salve, spero sia la sezione giusta.
Mio padre è ricoverato in ospedale da circa un mese. Ancora non hanno individuato bene il problema, sappiamo solo che ha qualcosa appoggiato sul cervello che potrebbe essere un infezione o un tumore. Questo qualcosa, ovviamente, lo fa comportare in modo anomalo. Si dimentica le cose, dice frasi senza senso, perde la testa, è molto irascibile e, soprattutto minaccia di ucciderci.
Fino a che è in ospedale non ci sono problemi, ma cosa dovremmo fare quando lo dimetteranno? Esistono strutture gratuite o a basso costo dove tenere malati di questo tipo? Io ho davvero paura per l'incolumità mia e di mia madre. Cosa succederebbe se perdesse la testa e tentasse davvero di ucciderci? Magari durante la notte (non dorme quasi mai)?
È possibile che un malato con questo tipo di problema possa compiere un gesto simile in un momento di scarsa lucidità? Il medico che lo sta curando potrebbe trovare una soluzione o lo manderebbe comunque a casa? Grazie in anticipo per la risposta

[#1]  
Dr. Antonio Ferraloro

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MESSINA (ME)
BROLO (ME)
FICARRA (ME)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2007
Prenota una visita specialistica
Gentile Utente,

si dovrebbe conoscere la diagnosi precisa per potere dare un parere attendibile.
Ritengo che i medici dell'ospedale dove Suo padre è ricoverato abbiano già un orientamento diagnostico e non lo dimettano se prima non abbiano individuato il problema e tentato di risolverlo.
Su strutture alternative deve chiedere ai sanitari che lo stanno seguendo, manifestando anche i vostri timori e le vostre paure.

Cordiali saluti
Dr. Antonio Ferraloro