Utente 454XXX
Gent.mi dottori, ho 32 anni e tre settimane fa ho avuto una eruzione da herpes zoster lungo la coscia superiore e parte del gluteo destro. Premetto che la detta eruzione si è verificata senza alcun sintomo. Nei giorni precedenti nn ho avuto infatti alcun dolore o fastidio. Anche successivamente, prurito a parte, alcun dolore. Poiché soffro di dermatite allergica, erroneamente pensando si trattasse di quello, mi sono recata dal medico solo dopo una settimana. Il medico, quindi, diagnosticando l'herpes mi ha, nonostante il decorso di più di 72 ore, prescritto l'uso di zecovir comp. per 7 gg, dicendomi che comunque nn c'erano controindicazioni. Al quinto giorno però ho dovuto sospendere la terapia per una reazione allergica al farmaco. A circa tre settimane dalla comparsa del virus sono in terapia con cortisone per la reazione allergica. L'eruzione si è da tempo arrestata e le croste si sono seccate e molte cadute. Ho, però, dolori articolari in tutto il corpo, nn soltanto nella zona colpita da eruzione.Da questa mattina inoltre ho dolori al volto, lato destro, che partono dal labbro e arrivano fin sotto l'occhio e alla tempia. Mi sento un po' intorpidita. Non so più cosa fare. Ho letto delle possibili complicanze del virus dell'herpes nn adeguatamente curato, e in modo particolare della sua diffusione a tutto il sistema nervoso se nn preso in tempo, e adesso ho paura. Sono sempre stata un soggetto sano e in salute e pertanto nn mi spiego neppure la comparsa del virus. Ci sono analisi o esami che posso fare per monitorare la situazione? Vi ringrazio anticipatamente e attendo vostra cortese risposta.

[#1] dopo  
Dr. Lucio Marinelli

24% attività
8% attualità
12% socialità
GENOVA (GE)
SORI (GE)

Rank MI+ 44
Iscritto dal 2009
Salve, a seguito di un'eruzione erpetica da Zoster può esitare una nevralgia post-erpetica che induce un dolore limitato al territorio cutaneo dove erano presenti le vescicole. La diffusione del virus ad altre regioni del sistema nervoso centrale è possibile ma molto rara, soprattutto in soggetti immunocompetenti. I disturbi che lamenta mi sembrano molto aspecifici e non mi fanno pensare a una complicanza dello Zoster. E' tuttavia indispensabile che ne parli con il medico curante e segua i suoi consigli.
Cordiali saluti
Lucio Marinelli
www.elettromiografia.net

[#2] dopo  
Utente 454XXX

Egr. dott. Marinelli, la ringrazio innanzitutto per la sua gentile risposta. A circa un mese di distanza dalla comparsa del virus tutto è rientrato nella norma. Sto assumendo, su consiglio del medico, vitamina B per far fronte ad un complessivo indebolimento che a suo dire poteva aver determinato quelle diffuse nevralgie. Per quanto riguarda l'herpes, invece, nessun esito, a parte qualche segno che ancora tarda a scomparire. Cordialità.