Utente 315XXX
Salve volevo un parere in merito alla diagnosi del risonanza e se può essere motivo della mia emicrania:
risonanza magnetica aperta con G-Scan Brio, con sequenze multiplanari standard e 3DYCE ricostruite a 0,6 mm.
rettilineizzazione del rachide cervicale in esame con manifestazionidegenerative disco-somatiche più significative nel tratto C5-C7 dove i dischi intersomatici appaiono disidratati e protrusi posteriormente ad ampio raggio con impegno foraminale sinistro e contatto radicolare omolaterale. Protrusione posteriore ad ampio raggio anche a livello C3/C4 con prevalenza di lato a destra dove concomita contatto durale anteriore e modesto con la radice omolaterale. Non alterazione patologiche del segnale dei matameri in esame. Non alterazioni morfologiche o del segnale a carico del cono midollare
Grazie

[#1] dopo  
Dr. Giovanni Migliaccio

Referente scientifico Referente Scientifico
56% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
GERACE (RC)
MESSINA (ME)
CASALPUSTERLENGO (LO)

Rank MI+ 96
Iscritto dal 2006
Prenota una visita specialistica
Gentile signora,
la situazione emersa a livello della colonna cervicale può giustificare una cefalea muscolo tensiva, ma l'emicrania ha cause ed espressioni cliniche diverse.
Poi dovrebbe descrivere meglio i sintomi dell'emicrania ed quelli (se ci sono) riferibili alle discopatie (dolore in sede cervicale, a uno o entrambi gli arti superiori ec.)

Trasferisco comunque il Suo consulto in Neurologia

Cordialmente
Giovanni Migliaccio, M.D., Neurochirurgo; Consulente medico legale
studio@giovannimigliaccio.it -- www.giovannimigliaccio.it
sede principale: Milano

[#2] dopo  
Dr. Mauro Colangelo

Referente scientifico Referente Scientifico
40% attività
20% attualità
20% socialità
NAPOLI (NA)
FRATTAMAGGIORE (NA)

Rank MI+ 80
Iscritto dal 2007
Prenota una visita specialistica
Gentile Utente,
come Le è già stato esplicato dal Collega che mi ha preceduto, non vi è alcuna correlazione fra il reperto della Risonanza che Lei ha riferito e l'emicrania. E' da valutare comunque il quadro radiologico che è emerso, perché potrebbe essere implicato in una fenomenologia clinica legata a sofferenza della radice spinale coinvolta, con carattere assolutamente non sovrapponibile alla cefalea sia di tipo tensivo che emicranico.
Cordialmente
Dott. Mauro Colangelo, Neurochirurgo/Neurologo
maurocolang@gmail.com
www.colangeloneurologo.it