Utente 490XXX
Buongiorno,

sono un ragazzo di 23 anni e vorrei porvi una domanda.

Sabato sera ero ad una cena, quando sono uscito mi è venuto da starnutire e mi sono quindi portato le mani al naso.
Avevo la camicia arrotolata in modo abbastanza stretto sopra il gomito, e nel fare il movimento di portare le mani al naso diciamo che la camicia mi ha fatto una grande pressione nell'avambraccio interno (dove mettono la flebo, per intenderci)

Fatto sta che per i successivi 2-3 minuti ho avuto entrambe le braccia intorpidite, un po' come quando si informicolano.
Tuttavia dopo quei 2 minuti niente di che, apparte il fatto che (forse per il freddo) quando sono tornato a casa ho avuto dolore alla spalla destra, quasi si fosse bloccata, che dopo qualche minuto è andato via.

ieri ho avuto un formicolio intermittente al braccio destro e alla mano destra, ed anche sta mattina.

In particolare sento un leggero fastidio nell'avambraccio interno, quasi come se avessi fatto una flebo (il fastidio è molto simile a quel tipo di sensazione) in più formicolio e intorpedimento all mano destra (a volte, ma molto meno, anche la sinistra)

Diciamo che il fastidio principale è però all'avammbraccio, mi sento proprio il fastidio come post esame del sangue o flebo.

Può essere tutto ricollegato a quel brusco movimento fatto? In precedenza non ho mai avuto questi sintomi


Grazie in anticipo.

[#1] dopo  
Dr. Mauro Colangelo

Referente scientifico Referente Scientifico
40% attività
20% attualità
20% socialità
NAPOLI (NA)
FRATTAMAGGIORE (NA)

Rank MI+ 80
Iscritto dal 2007
Prenota una visita specialistica
Egregio Utente,
ritengo che l'effetto compressivo non abbia alcuna responsabilità nel disturbo che sta accusando a distanza di tempo da quando si è verificato. Le ipotesi da porre in discussione possono essere di una condizione irritativa di ordine radicolare oppure di tipo tronculare. In termini più chiari, potrebbe dipendere dalla radice spinale, a livello della colonna cervicale, oppure dal tronco nervoso periferico, come nella sindrome del tunnel carpale. Queste sono ovviamente solo ipotesi che meritano di essere suffragate attraverso un attento riscontro clinico da parte di un Neurologo.
Cordialmente
Dott. Mauro Colangelo, Neurochirurgo/Neurologo
maurocolang@gmail.com
www.colangeloneurologo.it

[#2] dopo  
Utente 490XXX

Salve Dottore Colangelo, la ringrazio.

Quello che mi fa strano è più che altro che tale fastidio non si sia mai presentato e che io lo avverta dopo l'episodio di qualche giorno fa.

Nella vita di tutti i giorni non faccio sforzi con le braccia o le mani, quindi non ho mai avuto problemi di questo tipo, come detto prima.

Purtroppo sono un po' ipocondriaco, quindi mi sono subito allarmato, e cercando su internet ho trovato di tutto come SM ecc ecc ma mi sembra un po' esagerata come idea. (tra l'altro ho fatto una RM qualche mese fa a causa di un trauma cranico ed era tutto a posto)

Anche se fosse tunnel carpale, è normale che si presenti cosi all'improvviso e proprio in concomitanza con questo episodio? potrebbe essere una qualcosa di "traumatico" collegato appunto all'episodio?

Grazie mille