Utente 523XXX
Buongiorno. Io ho un problema con il mignolo e l'annulare della mano dx. Praticamente, ieri durante l'orario di lavoro, sono diventati all'improvviso neri... Lavoro in sterilizzazione, nella sala operatoria... Non avevo toccato disinfettanti, non ho toccato nulla che poteva macchiarmi le dita... Non ho picchiato da nessuna parte.... La sensibilità è ottima, le dita erano calde, la circolazione era normale(ho fatto un eco), i vascolari dicono che non è un problema vascolare... Non so cosa può... Sono passate 24 ore e il colore è lo stesso.... Mi è stato raccomando di fare una RMN della zona cervicale e parte alta del torace... Per poter visualizzare la situazione meglio... Dicono che un 'ernia cervicale... Potrebbe dare questi tipi di problemi...
Io sono preoccupata... È volevo chiedere il parere a qualcuno di voi... Se mi potete aiutare, vi ringrazio di cuore...

[#1] dopo  
Dr. Mauro Colangelo

Referente scientifico Referente Scientifico
40% attività
20% attualità
20% socialità
NAPOLI (NA)
FRATTAMAGGIORE (NA)

Rank MI+ 80
Iscritto dal 2007
Prenota una visita specialistica
Gentile Paziente,
desumo da quanto ha esposto che lei sia un'operatrice sanitaria. Il disturbo che ha descritto è riferito al territorio di innervazione dell'ulnare che è relativo alla radice spinale C6-C7. Una manifestazione che insorge ex abrupto, come nel caso suo, è estremamente difficile, se non impossibile, che possa essere causata da un interessamento da parte di una erniazione discale a livello cervicale, che produce sintomi caratterizzati da dolori profondi, disturbi sensitivi che tipicamente hanno un esordio subdolo e ad evoluzione lenta.
Mi informi della definizione diagnostica di questo episodio.
Cordialmente
Dott. Mauro Colangelo, Neurochirurgo/Neurologo
maurocolang@gmail.com
www.colangeloneurologo.it

[#2] dopo  
Utente 523XXX

Buongiorno. Intanto grazie mille per la sua risposta tempestiva... Tengo a informarla che io non ho avuto nessun altro tipo di disturbo, tranne la colorazione delle due dita... Con tutti i medici che ho parlato in clinica, tutti si sono ritenuti "ignoranti"... Gli unici che hanno dato un minimo parere sono stati i vascolari, che mi hanno raccomandato la RMN e un'eventuale visita dal immunoreumatologo.... Secondo lei, che tipo di indagine dovrei eseguire per riuscire ad arrivare ad un minimo risultato? Potrebbe essere qualcosa di peggio? Io ho 42 anni, con tre bimbe da crescere e questa cosa mi preoccupa molto... Potrebbe trattarsi di qualcosa di maligno, nascosta lì da qualche parte? Visto che, per quanto so, non ho nessun tipo di problemi di salute??? L'unica cosa che ho avuto di importante è stato il problema con la tiroide, che ho tolto interamente nel 2012...per il resto... Non ho nulla... Rimango in attesa della sua risposta e la ringrazio per il suo tempo che mi sta dedicando... Buona giornata

[#3] dopo  
Dr. Mauro Colangelo

Referente scientifico Referente Scientifico
40% attività
20% attualità
20% socialità
NAPOLI (NA)
FRATTAMAGGIORE (NA)

Rank MI+ 80
Iscritto dal 2007
Torno a ripetere che a mio avviso non è ipotizzabile una patologia a carico della colonna cervicale. L'ipotesi più immediata è relativa ad un problema circolatorio o inerente alla coagulazione (ad esempio le piastrine). Però, usciamo dall'ambito della mia stretta competenza. Ritengo che la figura professionale più coinvolta sia sicuramente l'immuno-ematologo.
Mi informi e ...non si spaventi tanto!
Dott. Mauro Colangelo, Neurochirurgo/Neurologo
maurocolang@gmail.com
www.colangeloneurologo.it

[#4] dopo  
Utente 523XXX

Perfetto.. La ringrazio tanto... Proverò a contattare qualcuno... È la terrò informato. Buona serata