Utente
Buongiorno a tutti.
Ho 24 anni e da quando sono piccola soffro di tic motori a cui nè io nè i miei genitori abbiamo mai dato eccessiva importanza se non in alcuni miei periodi della vita in cui alcuni di questi - primo tra tutti lo sbattere le palpebre - si manifestavano in maniera eccessiva.
Più volte infatti ho ricorso a visite oculistiche che alcune volte hanno dato esito di congiuntivite allergica.
I tic però hanno sempre coinvolto altre parti del corpo quali spalle, braccia, collo, bocca, naso, gambe e più raramente tic vocali (emettere un minimo suono, impercettibile, udibile praticamente solo da me).
In realtà non sono mai stati tic invalidanti, tanto che sono sempre riuscita a camuffarli compiendo altri movimenti per non risultare strana, ad eccezione dei tic in faccia che sono invece più visibili anche da altri.

L’altro giorno sono capitata a leggere articoli sulla sindrome di tourette e mi chiedevo se il mio quadro fosse compatibile con questa diagnosi e quale fosse il percorso diagnostico più accurato, nel caso.

Sono una personalità introversa, ho difficoltà nelle relazioni sociali che un tempo non avevo.
Inoltre ho problemi di concentrazione, spesso mi perdo nel seguire il discorso di qualcuno perchè penso magari a fare e nascondere i tic o il mio pensiero va ancora altrove.
Tutto ciò non ha comunque mai impedito lo svolgimento delle mie attività regolari: studio e lavoro, ma ammetto che sono ostacoli fastidiosi.
Sperando che possiate darmi una mano e ringraziandovi, porgo cordiali saluti.

[#1]  
Dr. Antonio Ferraloro

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MESSINA (ME)
BROLO (ME)
FICARRA (ME)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2007
Prenota una visita specialistica
Gentile Ragazza,

la sintomatologia che riferisce è teoricamente compatibile con la sindrome di Tourette.
Per la diagnosi non esistono esami diagnostici particolari, questa è clinica e si basa sulla visita neurologica e su un'accurata e dettagliata anamnesi che il collega farà in corso di visita.
Pertanto il consiglio che Le posso dare è di rivolgersi ad un neurologo, passata l’emergenza Covid, per avere una valutazione diretta del caso.

Cordiali saluti

P.S. Rispettiamo tutti le norme vigenti contro il coronavirus
Dr. Antonio Ferraloro

[#2] dopo  
Utente
D’accordo, grazie mille.
Cordiali saluti.

[#3]  
Dr. Antonio Ferraloro

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MESSINA (ME)
BROLO (ME)
FICARRA (ME)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2007
Di nulla.

Buona giornata
Dr. Antonio Ferraloro