Utente
Buongiorno,
Vi scrivo per la forte paura che mi accompagna ormai da giorni e per la quasi impossibilità, vista la situazione attuale, di incontrare un medico di persona.
Ho 25 anni.

Sono due settimane che non mi sento bene: tutto è iniziato con sintomi gastrointestinali (mal di stomaco, reflusso, ecc.
).
Dopodiché penso di aver avuto un forte attacco di panico che mi ha fatto pensare di avere un infarto per il forte formicolio al braccio sinistro.
Ero diventato estremamente rigido, non avevo più sensibilità ai polpastrelli.
sono stato portato al pronto soccorso e dopo esami del sangue e ecg nella norma mi hanno mandato a casa.
Tuttavia da 10 giorni ho mal di testa e avverto continuamente la parte sinistra del corpo intorpidita, soprattutto spalla e braccio.
Inoltre sono sempre stanco e spossato.
Il medico mi ha parlato sm e da allora sono terrorizzato ma non riesco a trovare un neurologo che mi visiti nella mia città.
Vi prego datemi qualche informazione.
Mi viene difficile pensare che tutto questo sia causato dall’ansia

[#1]  
Dr. Antonio Ferraloro

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MESSINA (ME)
BROLO (ME)
FICARRA (ME)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2007
Prenota una visita specialistica
Gentile Utente,

è possibile che la sintomatologia sia di tipo ansioso, ovviamente come impressione a distanza.
La sensazione di intorpidimento è continuativa h24 o intermittente anche nell'arco della giornata?
Si modifica col movimento?

Cordiali saluti
Dr. Antonio Ferraloro

[#2] dopo  
Utente
Non si modifica con il movimento. Direi che è continuativa e a volte arriva fino alla gamba. Come posso capire cosa mi sta succedendo??

[#3]  
Dr. Antonio Ferraloro

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MESSINA (ME)
BROLO (ME)
FICARRA (ME)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2007
Gentile Utente,

senza una visita neurologica diretta non è possibile stabilire la natura del Suo problema.
Non si faccia prendere dall’ansia perché potrebbe anche essere qualcosa di banale.

Cordialmente
Dr. Antonio Ferraloro

[#4] dopo  
Utente
Se riuscissi a farmi visitare da un neurologo saprebbe darmi una diagnosi o è sempre necessario effettuare una rm?

[#5]  
Dr. Antonio Ferraloro

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MESSINA (ME)
BROLO (ME)
FICARRA (ME)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2007
Gentile Utente,

questo è possibile stabilirlo in base ai riscontri della visita.
Dr. Antonio Ferraloro

[#6] dopo  
Utente
Dottore ora oltre alla sensazione di intorpidimento che va e che viene tra il braccio sinistro e la caviglia, sento dolore alla spalla continuamente. Può darmi un parere??

[#7]  
Dr. Antonio Ferraloro

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MESSINA (ME)
BROLO (ME)
FICARRA (ME)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2007
Il dolore alla spalla deve essere valutato mediante una visita diretta, da questa postazione il sintomo "dolore alla spalla" è troppo generico.

Cordialità
Dr. Antonio Ferraloro

[#8] dopo  
Utente
Gentile dottore,
Oggi ho effettuato la visita neurologica. Le riporto il referto:

Vigile collaborante orientato. Normalità dei reperti in ambito cranico: eccetto ipostesia emivolto dx. Mingazzini I e II ben tenute. Non deficit stenici alle prove di forza segmentarie. ROT normovivaci simmetrici agli AASS, vivaci ma nei limiti di norma agli AAII senza sicure asimmetrie. Riflessi addominali presenti. Stazione eretta ben tenuta. Romberg negativo. Deambulazione nella norma. Coordinazione nella norma.

PA 160/90 mmHg FC 80 R

NC: l’obiettività neurologica è nella norma. La sintomatologia sensitiva sembra non avere rilevanza dal punto di vista neurologico, piuttosto è inquadrabile all’interno di una sindrome ansiosa con tendenza alla somatizzazione. Tuttavia al fine di escludere una patologia demielinizzante, ritengo utile eseguire RMN encefalo e midollo cervicale con MDC.

Potrebbe darmi un parare? E spiegarmi meglio questa diagnosi in parole semplici?
Cosa ne pensa?

La ringrazio

[#9]  
Dr. Antonio Ferraloro

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MESSINA (ME)
BROLO (ME)
FICARRA (ME)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2007
Gentile Ragazza,

la diagnosi è semplice "sindrome ansiosa con tendenza alla somatizzazione" mi pare che non ci siano difficoltà a capire.
Per somatizzazione s’intende la presenza di sintomi fisici di origine psichica.
La visita neurologica è nella norma.
Il neurologo per estrema prudenza ha però prescritto una RM encefalica e midollo cervicale con mezzo di contrasto.

Cordiali saluti
Dr. Antonio Ferraloro

[#10] dopo  
Utente
Ma secondo lei l’ansia può portarmi a non sentire il lato sinistro della faccia? Inoltre mi ricordo che mi aveva chiesto se queso intorpidimento fosse costante. Ora per esempio non lo è, l’unica cosa costante è il mal di testa. Scusi dottore se la assillo, ma ho molta paura. Secondo lei dopo questo referto posso un po’ tranquillizzarmi o potrebbe essere che la Rm ribalti l’esito?

[#11]  
Dr. Antonio Ferraloro

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MESSINA (ME)
BROLO (ME)
FICARRA (ME)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2007
Gentile Ragazza,

l’esito negativo della visita neurologica è ovviamente rassicurante, non si faccia prendere da paure eccessive.
In generale l'ansia può causare qualsiasi sintomo.
Si rassereni.

Cordialmente
Dr. Antonio Ferraloro