Utente
Buon Pomeriggio.
Mi è stata diagnosticata tramite Risonanza magnetica un'ipertensione endocranica.
Ecco, volevo chiedervi se questa patologia può essere curata, perché mi hanno detto che questa patologia non può essere curata, e che l'unica cosa che possono fare i medici è alleviare i sintomi.

Voi confermate quello che mi hanno detto?

[#1]  
Dr. Mauro Colangelo

Referente scientifico Referente Scientifico
40% attività
20% attualità
20% socialità
NAPOLI (NA)
FRATTAMAGGIORE (NA)

Rank MI+ 80
Iscritto dal 2007
Prenota una visita specialistica
Egregio Utente,
La diagnosi che lei riferisce è estremamente imprecisa. L’ipertensione endocranica è la conseguenza di una lesione espansiva oppure di un ostacolo alla circolazione del liquor cefalo-rachidiano che circola nel sistema ventricolare. Ma nell’un caso o nell’altro la Risonanza identifica la causa dell’ipertensione, per cui si parla di processo espansivo oppure di idrocefalo, che implica come effetto diretto un aumento della tensione intra-cranica. Esiste poi una condizione in cui non viene identificata alcuna causa, ossia la RM non rileva nulla, ma il paziente presenta i segni clinici dell’ipertensione endocranica (cefalea, vomito, edema papillare). In tal caso di parla di ipertensione endocranica idiopatica detta anche pseudotumor cerebri, cioè il paziente presenta i segni clinici di una lesione espansiva pur non avendola. Ritengo che del pari sia inappropriata la considerazione che lei riferisce di aver ricevuto di essere una condizione non curabile. Sia che consegua ad una lesione espansiva o ad un disturbo del circolo liquorale oppure se si tratti di ipertensione endocranica idiopatica esiste sempre la possibilità di curarla.
Dott. Mauro Colangelo, Neurochirurgo/Neurologo
maurocolang@gmail.com
www.colangeloneurologo.it

[#2] dopo  
Utente
La ringrazio per la risposta. La RM, l'unica cosa che ha trovato di anomalo è stato un modesto ispessimento delle gueine periottiche. Secondo lei è qualcosa di preoccupante?

[#3]  
Dr. Mauro Colangelo

Referente scientifico Referente Scientifico
40% attività
20% attualità
20% socialità
NAPOLI (NA)
FRATTAMAGGIORE (NA)

Rank MI+ 80
Iscritto dal 2007
Descriva qual è la sintomatologia per la quale ha eseguito la risonanza e si potrà fornire una risposta adeguata, altrimenti tutto è estremamente nebuloso.
Dott. Mauro Colangelo, Neurochirurgo/Neurologo
maurocolang@gmail.com
www.colangeloneurologo.it

[#4] dopo  
Utente
Certamente. Ho fatto la risonanza magnetica perché accusavo (e accuso anche ora) dei lievissimi mal di testa che apparivano più volte nell'arco della giornata (attacchi di breve durata, sempre nello stesso punto della testa). Poi ho inziato ad avere anche dei movimenti involontari che avvenivano solo quando io mi ritrovavo a riposo (ad esempio capitava che, quando stavo seduto o disteso a rilassarmi, il dito della mia mano si muovesse in avanti per poi tornare immediatamente nella posizione in cui stava prima). E per ultimo ho avuto per qualche giorno una leggera nausea (non mi ha mai provocato vomito). Ho da poco avuto un lutto in famiglia, una mia parente è venuta a mancare per via di un tumore al cervello, quindi alcuni di questi sintomi potrebbero essere provocati dall'ansia (credo)

[#5]  
Dr. Mauro Colangelo

Referente scientifico Referente Scientifico
40% attività
20% attualità
20% socialità
NAPOLI (NA)
FRATTAMAGGIORE (NA)

Rank MI+ 80
Iscritto dal 2007
Onestamente la fenomenologia che lei ha descritto non ricalca esattamente quella dell’ipertensione endocranica benigna. Ad ogni modo, si sottoponga ad una visita neurologica per una definizione più valida della situazione clinica.
Dott. Mauro Colangelo, Neurochirurgo/Neurologo
maurocolang@gmail.com
www.colangeloneurologo.it

[#6] dopo  
Utente
Quindi la mia ipertensione endocranica potrebbe essere sintomo di un qualcosa di assai più grave come un tumore? La prego risponda