Utente
Salve.
Il mio incubo inizia a febbraio.
Iniziò tutto a seguito di una strana sensazione di sbandamento, stile vertigine, come se gli occhi non erano tanto grandi quanto quello che osservavo.
Ho iniziato una serie di analisi, vitamina B12, tiroide con esiti tutti positivi, in salute.
A ciò si aggiunse una strana sensazione notturna.
Appena mi svegliavo non avevo totalmente forza nelle mani, non riuscivo neanche a stringere i pugni.
Ho deciso allora di fare un'elettromiografia da cui è emersa una compressione del nervo ulnare sia al gomito che al polso, ed Il canale di Guyon.
Sono una persona estremamente ansiosa e leggendo su internet mi sono imbattuto prima nella SLA e poi nella SM.
Tra laltro, soprattutto nei periodo in cui sono stressato o agitato/nervoso mi tremano le dita delle mani. Non è una cosa eccessiva ma me ne rendo conto quando ad esempio devo tenere un foglio in mano o il cellulare.
per tutta la pandemia ho avuto gli occhi cerchiati di nero, occhiaie marcate nonostante dormissi, ho fatto allora una visita oculistica da cui è risultato tutto nella norma, solo una minima congiuntivite che sto curando con antibiotico a collirio.

In quest'ultimi periodi, non avverto più la sensazione notturna di mancanza di forza alle mani.
Ma ogni qual volta sforza la mano, tipo usando attrezzi di lavoro, scrivendo, tenendo anche cose pesanti avverto un dolore localizzato tipo dovuto a stanchezza.
Avverto solo di sera, quando mi sdraio, fascicolazioni, piccolo guizzi localizzati maggiormente agli arti inferiori e nella schiena in direzione delle costole.
Per quanto riguarda le gambe avverto ogni tanto una strana sensazione del tipo nervo compresso.
Se alle braccia tocco il nervo sito nel gomito avverto una scossa per tutto il braccio fino al mignolo.
Spesso avverto un senso di nausea ma non ho perso peso, avverto un forte stato di agitazione ma la pressione è sempre buona.
Tra i sintomi che avverto veramente raramente rientrano una sorta di battito nell'orecchio e dolori localizzati ai talloni, soprattutto appena sveglio.

Ora le chiedo, avendo una visita neurologica tra qualche giorno, se i sintomi ravvisati possono essere ricondotti a malattie del motoneuroni o sm?
la paura mi divora

[#1]  
Dr. Antonio Ferraloro

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MESSINA (ME)
BROLO (ME)
FICARRA (ME)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2007
Prenota una visita specialistica
Gentile Utente,

sinceramente non vedo sintomi sospetti per le malattie che teme.
Ha fatto un’EMG in cui è stata riscontrata una compressione del nervo ulnare, questa giustifica i sintomi.
Per il resto sono tutti elementi transitori e probabilmente privi di significato clinico.
Comunque adesso effettuerà la visita neurologica, il collega ovviamente Le potrà dire molto di più di quanto possiamo noi, qui a distanza.
Stia sereno.

Cordiali saluti
Dr. Antonio Ferraloro