Utente 107XXX
buongiorno.
ho una bambina di 5 anni e quest'anno, nella sua classe, mentre erano in giardino, è avvenuto un fatto piuttosto "particolare": sono stati scoperti 4 bambini (due maschietti e due femminucce) in atti che andavano un bel pò oltre la normale curiosità verso l'altro sesso che a questa età dovrebbe essere normale (sesso orale). Pare che tale episodio sia avvenuto anche in precedenza, da parte di altri due bambini (un bambino ha preso l'iniziativa verso una bambina) nei rari momenti in cui le maestre erano distratte.
Mia figlia non è stata direttamente coinvolta in questo evento, ma ho la certezza (sebbene lei non me lo abbia raccontato e solo dietro qualche domanda vaga quando l'ho saputo, mi ha raccontato qualcosa) che fosse presente al fatto e forse , giocando con dei rami intorno ai bimbi coinvolti, stava nascondendo la cosa alle maestre, insieme ad altri due amichetti.
Nell'ultimo periodo, inoltre, oltre a toccarsi spesso le parti intime quando guarda la televisione ad es, in particolare, fa molte domande ed ha una notevole curiosità quando qualcuno della famiglia (componenti maschili) sono in bagno a fare pipì. Si tira su la gonna e ride, si guarda allo specchio con malizia, mi chiede se le cresceranno le tettine , si alza la maglietta chiedendomi se stanno crescendo ecc.
Solo ora, ad evento sopracitato noto, collego le due cose.
Io cerco di darle risposte semplici, di dirle che le parti intime non si toccano davanti agli altri, che non sta bene alzare la gonna e far vedere sotto a qualcuno, ma solo a mamma e papà. Lei risponde che lo sa , ma poi riprende. Non in modo compulsivo, ma si nota.
Desideravo un vostro parere in merito a come comportarsi , a come affrontare l'argomento , e mi chiedevo cosa le fosse rimasto di questo episodio, avendolo vissuto come spettatrice . Va tenuto conto che la scuola, che sta effettuando indagini su tali episodi, sta mettendo in atto varie "Misure" per controllare i bimbi e che i bambini che hanno avuto ripetutamente tai comportamenti sono ancora a scuola. Mi chiedevo se il ritornare sul luogo potesse ravvivare nella memoria tale episodio,e mi chiedevo come far capire che queste cose non sono un gioco, ma neanche un tabu'.
Senza poi accusare nessuno, volevo anche capire, essendo questi bambini piuttosto avanti per l'età che hanno ( uno in particolare, gli altri due pare lo abbiano imitato), se sia possibile che a 5 anni possano venire spontanee tali azioni e se la cosa possa essere arginata (onde evitare che ripeta l'evento)

grazie molte per l preziosi consigli che vorrete darmi

[#1] dopo  
Dr.ssa Angela Pileci

52% attività
20% attualità
20% socialità
SESTO SAN GIOVANNI (MI)
MONZA (MB)

Rank MI+ 92
Iscritto dal 2009
Gentile signora,

Lei pone delle ottime domande su come agire.
In linea generale, suggerisco di distrarre la bimba quando si masturba.
Di solito in tempi brevissimi i bimbi utilizzano sempre meno la masturbazione in questa maniera. Tenga presente che per i bambini, così come per gli adulti, tutto ciò che è piacevole viene rifatto e diventa poi un'abitudine.
Legga qui: https://www.medicitalia.it/gaetanopinto/news/2948/La-masturbazione-nei-bambini-consigli-ai-genitori#commenti
A mio avviso non ci sono dei problemi di altro tipo (es psicologici nè conseguenze), ma più spesso è un'abitudine.

Fa benissimo invece a rispondere sempre alle sue domande, in maniera semplice, ma senza dare eccessivo peso. Risposta e poi si può tornare a giocare!

Non drammatizziamo però: i bimbi sono molto curiosi e nella loro scoperta del mondo rientra anche l'interesse per il proprio corpo e per le differenze con quello del sesso opposto. Risposte semplici anche a riguardo vanno benissimo e sta agendo davvero bene.

Quanto ai comportamenti di cui Lei parla, si tratta probabilmente di imitazione, basta un bimbo che lo abbia visto e lo riproduce o di scoperta di qualcosa di piacevole.

Per sciogliere qualunque dubbio, legga qui:
https://www.medicitalia.it/minforma/psicologia/2138-abuso-sessuale-minori-connotazioni.html

E' incoraggiante in ogni caso che la scuola segua la vicenda con interesse e cura, promuovendo il bene dei bimbi.

Se Sua figlia ha trascorso le vacanze serenamente, che cosa dovrebbe ricordare di un evento accaduto mesi prima?
Lei NON ne parli con Sua figlia, a meno che non sia la bimba a parlarne.

Mi tenga aggiornata sulla situazione.
Cordiali saluti,
Dott.ssa Angela Pileci
Psicologa,Psicoterapeuta Cognitivo-Comportamentale
Perfezionata in Sessuologia Clinica

[#2] dopo  
Utente 107XXX

buongiorno,
grazie molte per la risposta e per gli approfondimenti, utilissimi, di cui mi ha inviato il link
devo dire che mia figlia in effetti non ha parlato dell'argomento e concordo sul fatto che vada mantenuta la sua tranquillità
in merito alla sua curiosità , masturbazione , domande, devo dire che mi pare , pensandoci bene, collegata a momenti di "noia", non tanto legata al piacere per quel che mi pare di cogliere e la distrazione in effetti è la modalità che cerco di mettere in atto e che continuerò a proporre
Per il momento La ringrazio molto e sarà mia cura, quando la scuola comunicherà le successive azioni , riaggiornarLa
grazie ancora e buon lavoro

[#3] dopo  
Dr.ssa Angela Pileci

52% attività
20% attualità
20% socialità
SESTO SAN GIOVANNI (MI)
MONZA (MB)

Rank MI+ 92
Iscritto dal 2009
Se la masturbazione è collegata ad un momento di noia, sarà sufficiente fare in modo che la piccola sia distratta o impegnata in altri compiti. Funziona!

Cordiali saluti,
Dott.ssa Angela Pileci
Psicologa,Psicoterapeuta Cognitivo-Comportamentale
Perfezionata in Sessuologia Clinica

[#4] dopo  
Utente 107XXX

grazie molte. devo dire che ora la cosa si nota molto meno, ed anche le domande. La scuola proverà ad affrontare l'argomento senza "rivangare" quanto è accaduto, ma affrontando il tema dell'intimità del corpo e del rispetto per il corpo altrui, che non va "invaso". Non conosco la modalità, ma questo è il contenuto. Mi adeguerò in tal senso anche io a casa. Grazie molte ancora e buon lavoro