Utente 374XXX
Gentile dottore,
è da un po' di tempo che mi assale un dubbio atroce per quanto riguarda la salute del mio piccolo di otto mesi. Da quando è nato ha sempre dormito nel lettone matrimoniale accanto alla mamma, quest'ultima però teneva sempre il cellulare acceso nel letto poco distante al cuscino (lo usava come orologio e come torcia durante i frequenti risvegli notturni). Riguardo la pericolosità delle onde elettromagnetiche dei cellulari ho letto solo di recente molti articoli in merito ma discordanti tra loro. Adesso abbiamo eliminato la presenza di telefoni cellulari dalla camera da letto ma vorrei sapere se c'è qualche rischio reale per quanto avvenuto fino ad ora, inoltre vorrei sapere come fare per appurare se ci sia stato o meno qualche danno al bambino. Sto vivendo giorni di grande angoscia, spero possa aiutarmi. La saluto cordialmente.

[#1] dopo  
389412

Cancellato nel 2016
Purtroppo, come lei si è già resa conto, non vi è accordo nella letteratura scientifica sul possibile danno causato dalle onde elettromagnetiche, specie dai telefoni cellulari.
E' da molto che se ne discute (fin dai tempi dei primi forni a microonde), ma ad oggi non vi sono conclusioni certe e definitive, in particolare per quanto riguarda i bambini molto piccoli.
Tuttavia nella incertezza direi sia più prudente non esporre il bambino a questo potenziale rischio. Per gli eventuali possibili danni, non mi preoccuperei troppo. Nella mia esperienza clinica non ho visto finora esiti patologici da sovraesposizione.
Cordiali saluti

[#2] dopo  
Utente 374XXX

La ringrazio per la risposta e non le nascondo un certo sollievo, di articoli ne ho letti tanti ma i pareri dei medici per me sono tutt'altra cosa. La saluto cordialmente.