Utente 126XXX
Mio padre soffre da due mesi di dolori lombosacrali radiati all'inguine. Ha fatto una RM del tratto lombosacrale. Il risultato è stato questo:

"Le immagini sono state riprese con tecnica TSE e ricostruzioni multiplanari in T1 e T2.
Assenza di lesioni matemeriche con carattere destruente.
Nella norma la morfologia del nastro midollare.
Nella norma l'ampiezza dello speco vertebrale.
Nella norma l'aampiezza dei forami di coniugazione.
Alterazione degenerativa dei piatti cartilaginei vertebrali con estensione di materiale nucleare nella spongiosa vertebrale a livello di L3 e di L4 (nodi intrasponginosi di Schmorl).
Bulging di D11-D12, L3-L4 ed L4-L5 con protusione del profilo anulare discale oltre la linea di congiunzione delle limitanti somatiche sia posteriormente verso il canale vertebrale sia anteriormente verso i tessuri molli prevertebrali.
Scivolamento anteriore di L5 su S1 con protusione mediana e paramediana del disco intersomatico L5-S1, che impronta le strutture endocanalari e le emergenze radicolari di S1. "

Essendo inesperta in materia, vorrei mi fosse spiegato tutto ciò.
Inoltre lui fa il muratore da 20 anni ma il suo medico curante gli ha consigliato di cambiare mestiere. Cosa potrebbe fare per non peggiorare la situazione? E' vero che deve cambiare lavoro?
Grazie per l'attenzione. Aspetto con ansia una vostra risposta.

Ps: Vi prego aiutateci. Mio padre non lavora da due mesi e noi siamo 6 in famiglia!!

[#1] dopo  
2114

Cancellato nel 2014
Cara Signora,
suo padre ha problemi di artrosi della colonna con protrusioni discali e lo "scivolamento" di una vertebra (L5) sull'altra (S1), tutte possibili cause di dolore.
I problemi artrosici possono essere alleviati con terapia sintomatica e fisioterapia, mentre va approfondito il problema dello "scivolamento" vertebrale. La causa di quest'ultimo può essere l'artrosi delle articolazioni vertebrali oppure (e più spesso a livello L5-S1) la frattura cronica delle parti posteriori della vertebra L5 (peduncoli/istmi) che fanno scivolare in avanti il corpo anteriore della vertebra. La frattura può essere stata causata nel tempo proprio dal tipo di lavoro che fa suo padre.
La causa artrosica o frattura può essere dimostrata già all'esame di risonanza (se ci sono piani assiali) ma meglio ancora con una TAC mirata a L5-S1. Serve poi stabilire il "grado" di scivolamento con radiografie in massima estensione e massima flessione.
Questi esami però devono essere eventualmente prescritti da un ortopedico dopo un'accurata visita del paziente e per stabilire, alla fine, la terapia migliore che potrebbe essere anche chirurgica.
Cari saluti
Dott. Alessandro Pedicelli
Specialista in Radiologia
Neuroradiologia, Radiologia e Neuroradiologia Interventistica
www.vertebroplastica.it