Utente 184XXX
Salve Dottori, sono un ragazzo di 30 anni in buona salute, mi domandavo una cosa, circa 18 anni fa in seguito a vertigini simili a vere e proprie crisi epilettiche date dall'esposizione a forte luce sia artificiale che naturale fui ricoverato e sottoposto a Tac cranica con mezzi di contrasto, varie radiografie ed un elettroencefalogramma da sveglio durante la notte. Il risultato fu "vertigini" date dai movimenti oculari dovuti alla fase di pubertà che attraversavo, in seguito ossia 5 anni fa sono stato vittima di un incidente stradale; vengo trasportato d'urgenza in pronto soccorso con un codice rosso dove i medici in seguito a dei test verbali e chiedendomi cosa ricordassi dell'accaduto alle mie risposte negative decidettero di sottopormi urgentemente ad una Tac! Ringraziando Dio il risultato fu negativo, ossia vari traumi toracici e trauma cranico commotivo e fui dimesso dopo poco!
Mi domandavo adesso se con quelle 2 Tac a distanza di parecchi anni fosse stato possibile visualizzare un aneurisma cerebrale congenito. In pratica mi domando se potessero per caso essersene accorti durante quegli esami pur non essendo correlati fra loro.
Vi chiedo questo perchè in seguito all'improvvisa morte di un mio amico in certi momenti si pensa possa capitare tutto ciò a noi stessi.

Vi ringrazio.

[#1] dopo  
Dr. Eytan Raz

36% attività
4% attualità
12% socialità
ROMA (RM)

Rank MI+ 52
Iscritto dal 2010
Gentile Utente-
Purtroppo quegli esami non sono adatti per visionare un aneurisma cerebrale, a meno che non si tratti di un aneurisma gigante. Per visionare i vasi cerebrali e cercare eventuali aneurismi, gli esami adatti sono una angio-TC con mezzo di contrasto o una angio-RM.
Dr. Eytan Raz