Utente cancellato
gentile medico ecco il mio problema e spero che mi possa consigliare in meglio:
In data lunedi 12.09 ore 15 ho subito un aggressione nel mio condominio e il mio vicino mi ha spinto contro il muro con la schiena.
al momento ho chiamato il 118 e mi avevano detto se aveva lesione in quel momento non avevo dolori, poi l'indomani tra la notte e il giorno , ho avuto dolori vicino all'osso sacrale, mi sono recato accompagnato al pronto soccorso, dopo 3 ore in codice bianco, mi hanno fatto i rax con la seguente diagnosi:
"Riduzione in altezza del soma di L1 con tendenza alla cuneizzazione anteriore di incerta attribuizione.
dopo questo referto vengo chiamato dal neurochirurgo di turno:
"sottoposto a studio RX L/S si evidenzia cedimento di L1 compatibile con frattura.
Utile studio TC L/S con particolare l1 per verificare se diagnosi frattura o no, a domicilio si consiglio busto camp c35 se conferma frattura e RMN L/S con sequenza stir e rivalutazione ambulatoriale neurochirurgica.
ecco tac:
Iniziale deformazione a cuneo anteriore dei corpi vertebrali di t12 e l1 associata alla presenza di noduli di SCHMORL,delle limitanti somatiche superiori in sde pre marginaleposteriore.
No segni frattura
I reperti descritti sono attribuibili in prima ipotesi ad esito OSTEOCONDRITE (morbo SCHEUERMAN)
ritorno dal neurochirugo altro medico e mi dice niente frattura solo contusione 5 gg prognosi s.c.

Ad oggi distanza di 3 gg ho ancora i dolori e assumo analgesici al fabbisogno.
Secondo voi devo fare la RMN CON STIR PIù RIVALUTAZIONE O è SOLO SE AVEVO FRATTURA?

questo morbo non ho mai avuto in 32 anni della mia vita

grazie di cuore

[#1] dopo  
Dr. Giovanni Migliaccio

Referente scientifico Referente Scientifico
56% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
GERACE (RC)
MESSINA (ME)
CASALPUSTERLENGO (LO)

Rank MI+ 96
Iscritto dal 2006
Prenota una visita specialistica
Non è possibile darLe una risposta esauriente senza vedere le immagini.
E' probabile che l'alterazione riscontrata in L1 possa essere stata causata dal trauma,ma non è possibile confermarlo a distanza.
Esegua la TAC consigliata.

Cordialmente
Giovanni Migliaccio, M.D., Neurochirurgo
studio@giovannimigliaccio.it -- www.giovannimigliaccio.it
sede principale: Milano

[#2] dopo  
221470

dal 2012
gentile dottor Giovanni Migliaccio,
la tac l'ho già fatta, vorrebbe dire forse se sbaglio la RMN con stile stir,
ineffetti la devo eseguire al 30.09,
cordialmente

[#3] dopo  
221470

dal 2012
gentile dottor Giovanni Migliaccio,
ho preso appuntamento al cup , dove lavora lei,
e me l'hanno dato al 14.10 ore 08.45 , ho chiesto di lei , ma non mi hanno garantito la sua presenza perchè non posso sapere....
grazie per la risposta

[#4] dopo  
Dr. Giovanni Migliaccio

Referente scientifico Referente Scientifico
56% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
GERACE (RC)
MESSINA (ME)
CASALPUSTERLENGO (LO)

Rank MI+ 96
Iscritto dal 2006
Egr. signore,
io non lavoro più al Fatebenefratelli, poichè son riuscito ad andare in pensione prima che qualche legge finanziaria mi obbligasse ad andarci a 80 anni.
Continuo comunque il mio lavoro in altra Struttura convenzionata con il SSN.

Cordiali saluti
Giovanni Migliaccio, M.D., Neurochirurgo
studio@giovannimigliaccio.it -- www.giovannimigliaccio.it
sede principale: Milano

[#5] dopo  
221470

dal 2012
haaa, allora si vede che ancora presente il suo nominativo
e poi avevo visto il suo sito che riportava ancora..
grazie lo stesso

[#6] dopo  
221470

dal 2012
Gentile medico
domani devo sottopormi alla risonanza magnetica con sequenza stir alla rachide LS ,
ma mi spieghi per favore che cos'è e qual'è la differenza con quella normale RMN senza contrasto?
la ringrazio molto
i miei ossequi

[#7] dopo  
Dr. Giovanni Migliaccio

Referente scientifico Referente Scientifico
56% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
GERACE (RC)
MESSINA (ME)
CASALPUSTERLENGO (LO)

Rank MI+ 96
Iscritto dal 2006
Caro signore,
per spiegare cos'è la sequenza STIR bisognerebbe prima leggere un trattato di Fisica.
Riassumendo enormemente posso dirLe che è una sequenza utilizzata
per la soppressione del grasso e la si utilizza nello studio dei distretti a contenuto adiposo, quali le orbite e la colonna vertebrale dell’adulto (ricca di midollo giallo) in modo da avere una migliore definizione delle immagini delle lesioni localizzate in prossimità di tali tessuti.

Sposto il consulto in Neuroradiologia,così i colleghi potranno darLe chiarimenti migliori dei miei.

Cordialmente
Giovanni Migliaccio, M.D., Neurochirurgo
studio@giovannimigliaccio.it -- www.giovannimigliaccio.it
sede principale: Milano

[#8] dopo  
221470

dal 2012
che dire la ringrazio ,
anche se è stato più che esplicativo e semplice
i miei omaggi