Utente 236XXX
Salve sono una ventisettenne che vaga per una risposta dal 14 aprile 2011 mi hanno diagnosticato una areola fusiforme sostanza bianca reg. frontale destra i miei sintomi sono mal di testa da circa un anno quasi di continuo con un pò di vertigini e anche perdita di memoria e sordità all orecchio sinistro è per questo motivo che ho già effetuato 2 RMN con contrasto e il 23 gennaio ne ho un altra sono stata da due neurologhi ma mi hanno detto che non sanno che cosa sia e i disturbi che ho sono causati dall ansia e dallo stress cosi sono andata anche da un neuroradiologo di padova e senza lasciarmi una carta mi ha riferito a voce che è un liquido che rimane li e che non ha nessun significato cosi sono tornata dalla neurologa di padova privata che è stata lei a mandarmi dal neuroradiologo e mi ha detto che dopo sei mesi dovevo farmi un altra risonanza magnetica io in poche parole vorrei sapere che cosa sia questa areola e da che cosa sia stata provocata perchè hanno escluso tutto

[#1] dopo  
Dr. Eytan Raz

36% attività
4% attualità
12% socialità
ROMA (RM)

Rank MI+ 52
Iscritto dal 2010
È completamente aspecifica da come la descrive, potrebbe non essere nulla o essere una piccolissima cicatrice legata a un minimo danno che magari c'è stato addirittura alla nascita. Faccia un controllo tra qualche mese.
Cordiali saluti
Dr. Eytan Raz

[#2] dopo  
Utente 236XXX

Sono la ventisettenne ho gia scitto a voi per un colsulto medico e sono stata aspecifica come ho descritto la situazione .Il 14 aprile 2011 ho fatto la prima risonanza questa è la prima risposta :l indagine è stata eseguita con apparecchiatura dotata di magnete da 1.5 Tesla prima e dopo infusione e.v di m.d.c. paramagnetico (GADOLINIO-DTPA) con sequenze T.S.E. e FLAIR acquisite sui piani assiali e sagittali per l encefalo con immagini pesate in T1 e T2 dello stesso spessore di 5mm. e con sequenze T.S.E. e DRIVE acquisite sui piani coronali per gli angoli pontocerebellari e per i C.U.I. pesate in T1 e in T2 dello spessore di 0.8 e di 3 mm.Regione celebellare e dell asse bulbo-pontino morfologicamente regolari ed indenni da aree di alterata intensità del segnale .Tonsille cerebellari normali per morfologia,dimensioni ed intensità del segnale ,non significativamente inpegnanti il forame magno. Emisferi celebrali simmetrici e con area di circoscritta inomogenea del segnale-ipoitensia sia nelle sequenza T1 pesata che nella FLAIR ,non apprezzabile nella sequenza T2 pesata e non evidenziante incremento del segnale nelle sequenze acquisite dopo iniezione e.v di m.d.c. paramagnetico - le cui caratteristiche ,di non univoca interpretazione potrebbero essere compatibili con area a modesta tendenziale col liquazione ,reperto meritevole di valutazione clinico-neurologica e di follow up secondo indicazioni cliniche .Rocche petrose e strutture acustico-vestibolari degli angoli ponto-cerebellari normalmente conformati ed indenni da lesioni occupanti spazio e da aree di alterata intensità del segnale.
Filiforme struttura vascolare che btrae origine dall alteria basilare e che ,dirigendosi a dx,incrocia il nervo acustico determinando un conflitto neuro-vascolare.
Strutture della linea mediana in asse.
Cavità ventricolare regolarmente conformate e non dilatate in rapporto all età.
Solchi della convessità, scissure e cisterne silviane e della base normalmente rappresentate e non dilatate in relazione all età.
Poi ho fatto la seconda risonanza il 6/7/2011 e la risposta diceva: il reperto osservato di non univoca interpretazione, appare meritevole di valutazione clinico-neurologica e di follow-up per diagnostico secondo indicazioni cliniche.
Sovapponibili gli altri reperti precedentemente osservati .Cosi parlando con una neurologa ho fatto dopo 6 mesi l ultima risonanza il 23/01/2012 il reperto dice:rispetto all ultimo precedente il quadro è invariato ,anche dopo infusione di mezzo di contrasto paramagnetico.L areola triangolariforme di alterato segnale già nota in sede sottocorticale paraventricolare anteriore destro ,date le caratteristiche morfologico-densitrometriche,la mancata evolutività e l assenza di edema perifocale e di enhancement al mdc ,sembra compatibile con gliosi cicatriziale;al momento può essere considerata stabile e non meritevole di controlli ravvicinati, se non consigliati da un mutata condizione clinica .Ho fatto tutti questi accertamenti perchè ho questi sintomi mal di testa molto forti pulsante ,giramenti di testa ,delle volte nausee da aprile 2011 e non ho trovato nessuna risposta vorrei sapere cosa ne pensate voi grazie mille.