Utente 351XXX
Gentili Dottori spero di essere nel posto giusto.
In seguito ad alcuni sintomi sospetti come da Titolo mi sono sottoposto a risonanza encefalo con mezzo di contrasto. La risonanza nonostante la mia claustrofobia è andata bene per la prima mezz'ora ma in seguito all'iniezione del mezzo di contrasto mi sono sentito male. Il radiologo non ha ritenuto necessario ripetere la risonanza.
Mi chiedo se la risonanza, nonostante l'iniezione del mezzo di contrasto praticamente inutile(dal momento in cui dopo un minuto mi sono sentito male e sono uscito), sia abbastanza affidabile per diagnosticare o meno la presenza di lesioni o di problemi appunto relativi al sospetto di SM.

Attendo una vostra risposta, Cordialmente Dennis

[#1] dopo  
Dr. Antonio Ferraloro

Referente scientifico Referente Scientifico
56% attività
20% attualità
20% socialità
MESSINA (ME)

Rank MI+ 96
Iscritto dal 2007
Prenota una visita specialistica
Gentile Dennis,

le lesioni demielinizzanti vengono rilevate anche senza mezzo di contrasto, per cui può stare tranquillo sull'attendibilità dell'esame effettuato.
In questi casi il mezzo di contrasto serve per differenziare le lesioni attive da quelle non attive ma dal momento che non ne sono state riscontrate..........
Concordo col neuroradiologo.

Cordiali saluti
Dr. Antonio Ferraloro