Utente 878XXX
Salve dottore
sono 87834, ho fatto vedere la rmn al neurochirurgo il quale mi ha detto che dovrò fare al più presto
l'intervento (aprile) in laparoscopia
per l'ernia cervicale poiché il canale è molto ristretto la farò a milano al materdomini(con il dott.Todaro).Ho un po'di ansia, se ricorda le avevo chiesto un consulto, mi potrebbe dire qualcosa in più in merito all'intervento? Grazie. Cordialmente

[#1] dopo  
Dr. Alessandro Aiello

36% attività
4% attualità
16% socialità
SCIACCA (AG)

Rank MI+ 56
Iscritto dal 2014
Gentile Signora,
credo vi sia stato un errore di comunicazione in quanto la laparoscopia è una tecnica chirurgica mini-invasiva che permette di vedere ed operare l'interno dell'addome del paziente.
Ritornando a Lei, se il neurochirurgo ha proposto di eseguire un intervento chirurgico Le avrà spiegato anche le motivazioni, basate, come credo, sia sulle conclusioni dell'esame clinico che sulla base di un'analisi dettagliata dell'esame RM. Le due cose devono per forza procedere di pari passo.
Circa l'intervento che dovrà affrontare lo stesso neurochirurgo dovrà illustrarLe tecnica, tempi, modi, vantaggi e rischi connessi alla procedura che intende attuare. Tutte queste spiegazioni esulano dalla stretta competenza del medico radiologo.
Non volendo deludere pertanto le sue aspettative in merito alla richiesta del consulto, Le suggerisco di chiarire bene con il suo neurochirurgo tutti i punti che non Le sono chiari, poichè dovrà prima dell'intervento, sottoscrivere anche un consenso informato relativo alle informazioni ricevute dal chirurgo sulla procedura ed espressione inoltre della sua volontà di sottoporsi all'intervento stesso.
Cordialità.
Dott. Alessandro Aiello
Dirigente Medico di Radiodiagnostica
U.O. Radiologia - Ospedale Giovanni Paolo II° - Sciacca (AG)

[#2] dopo  
Utente 878XXX

La ringrazio per la sollecita ed esustiva risposta
seguirò il suo consiglio. Cordialmente