Differenti tipi di cecità?

Gentili Dottori,

ringrazio anticipatamente chiunque di Voi potrà o vorrà rispondere. Vorrei sapere se effettivamente è vero che esistono forme di cecità 'parziale' per esempio, se ho capito bene, 'solo' diurna e/o notturna e se sì, perchè e come si sviluppano, se sono correlate a patologie e/o condizioni oculari particolari e se esistono al momento speranze per un' eventuale terapia.

Grazie infinite e buona giornata a tutti.
[#1]
Dr. Diego Micochero Oculista 1,4k 61 21
Ha capito bene, anche se va fatta una precisazione.

Con il termine "cecità" si intende l'assenza di qualunque percezione visiva.

Nella lingua parlata si usa però chiamare " cecità" anche alcune forme di ipovisione, e quindi di percezione parziale della visione, legate a molte patologie ( difetti visivi, glaucome, cataratta etc.)

In altri casi ci possono essere forme di ipovisione con scarsa luminanza ( " emeralopie" ) legate ad alcune patologie, la più frequente delle quali è una malattia congenita a trasmissione ereditaria chiamata ( Retinite pigmentosa ).

Per questa particolare forma morbosa al momento attuale non esistono terapie risolutive, anche se la ricrca continua senza sosta.
Cordialmente

DOTT.DIEGO MICOCHERO
DOTTORE DI RICERCA e già PROFESSORE a c.dell' UNIVERSITA' di PADOVA
Corso del Popolo, 21 PADOVA
340 5240373-338 8718992

[#2]
dopo
Utente
Utente
Gentile Dr. Micochero,

grazie per aver risposto con tanta sollecitudine e precisione. Le auguro una serena domenica.

Quali argomenti vorresti approfondire su Medicitalia? Partecipa al sondaggio