Utente 157XXX
Salve. Sono portatrice di lenti a contatto gaspermeabili da 40 anni per una miopia non grave (3,5 OS e 3,0 OD).
Ho sempre troppo ben tollerato le lenti al punto di usarle probabilmente per troppe ore (mediamente 12/14 ore), dimenticarmi di averle (sono riuscita ad addormentarmi senza toglierle), ed altre amenità.
Nonostante queste cattive abitudini i miei occhi non mi avevano finora mandato segnali di sofferenza (non si arrossano, niente fotofobia, visione limpida, ai controlli oculistici tutto nella norma).
Due anni fa, ho subito un distacco del fondo posteriore del vitreo in zona periferica nell' OS. Sono subito intervenuti con laser per rappezzare lo strappo e al controllo (2 mesi dopo) era tutto OK a parte la presenza di miodesopsie. Di li a poco ho cominciato a manifestare una leggera presbiopia.
Da un paio di mesi a questa parte però noto che le miodesopsie sembrano essere aumentate e mettendo le lenti ho un problema di appannamento visivo che si accentua allo sbattere delle palpebre: se riesco a non chiuderle ci vedo benissimo. Questo ovviamente è impossibile e così continuo a vedere a fasi alterne tra un ammiccamento e l'altro.
So che una visita oculistica si impone, ma volevo comunque avere un parere da voi, che trovo estremamente disponibili e pazienti.
Ringraziando in anticipo, cordiali saluti

[#1] dopo  
Dr. Enrico Rotondo

40% attività
0% attualità
16% socialità
CATANZARO (CZ)
LECCE (LE)
NARDO' (LE)

Rank MI+ 56
Iscritto dal 2010
Prenota una visita specialistica
Buonasera, dai sintomi che lei descrive, a parte i problemi del fundus oculi che meritano certamente controlli oculistici periodici,sembrebbe un problema di film lacrimale. Alla sua età ed anche in relazione all'uso costante di lenti corneali è frequente una alterazione quantitativa e/o qualitativa del film lacrimale che può essere legata anche a piccoli scompensi ormonali parafisiologici. Beva tanta acqua, usi abbondantemente colliri a base di lacrime artificiali e comunque faccia un controllo oculistico.
resto a disposizione, cordialmente
Dr. Enrico Rotondo
Policlinico Universitario "Magna Graecia" di Catanzaro
www.medicitalia.it/enricorotondo

[#2] dopo  
Utente 157XXX

Grazie per la tempestività della risposta.
Seguirò senz'altro i suoi consigli, anche perchè tra le mie tante cattive abitudini c'è proprio il bere pochissimo (praticamente solo la sera a cena) e quel famoso distacco del vitreo (che evidentemente non mi ha spaventato abbastanza!!) era stato messo in relazione a una sorta di disidratazione (Spagna estate +34°).
Grazie ancora