Utente 153XXX
Buongiorno, vi avevo già contattato in passato ma il problema persiste, vi spiego in breve il mio problema, da anni portavo lenti a contatto molte ore al giorno (so che è sbagliato) e non ho mai avuto problemi se non qualche congiuntivite leggera passata in breve tempo. poi ad un tratto circa tre mesi fa non sono più riuscito a portarle. Ma il vero problema è iniziato circa una settiamna dopo, ovvero con forti bruciori, fastidio all'aria e la luce, prurito e un ispessimento dei vasi all'interno degli occhi. Anche se non avevo senso di corpo estraneo o eccessiva lacrimazione o pus o simili. mi rivolgo al mio medico oculista che mi seguiva da anni che mi dice di non aver niente solo una semplice infiammazione, da curare con l'iridium. ovviamente non passa allora mi faccio rivisitare e mi prescrive lo zincometil, anche in questo caso non succede nulla. Allora vado al pronto soccorso e mi dicono di avere una congiuntivite cronica e di curarmi per tre settimane con dosi a scalare con un cortisonico. qui le cose migliorano ma non cessano inoltre dopo qualche giorno finito il trattamento mi aumenta il male perciò fisso 2 appuntamenti con 2 medici diversi e continuo con il cortisone. arriva il giorno della prima visita, l'oculista mi dice che l'occhio ha "sparato" anticorpi contro la lente (cosi ho capito io, prendetela con le pinze) e quindi l'occhio si è sensibilizzato e come cura mi ha prescritto un collirio (imidazil) e un blando cortisonico da usare a cicli. Nella seconda visita fatta dal secondo oculista mi dice che ho come delle papilel sotto le palpebre che irritano l'occhio, e mi ha prescritto anche lui un cortisonico per una decina di giorni e di abbondare con lacrime artificiali Artelac. Dopo tutta la mia spiegazione, voi che ne pensate? devo dire che il mio male è calato rispetto all'inizio, ma sento gli occhi ancora sensibili, e verso sera me li sento pesanti soprattutto il destro come se si seccassero anche se dai test fatti sulla lacrimazione risulta si che sono leggermente carente ma non in maniera preoccupante. fatemi sapere qualcosa, conto su di voi! grazie

[#1] dopo  
Dr. Enrico Rotondo

40% attività
0% attualità
16% socialità
CATANZARO (CZ)
LECCE (LE)
NARDO' (LE)

Rank MI+ 56
Iscritto dal 2010
Prenota una visita specialistica
Buongiorno, ma attualmente che terapia sta facendo? e da quanto tempo? ci faccia sapere
cordialmente
Dr. Enrico Rotondo
Policlinico Universitario "Magna Graecia" di Catanzaro
www.medicitalia.it/enricorotondo

[#2] dopo  
Utente 153XXX

allora, da quasi settimane prendo per circa 4-5 gg l'imidazil 2 volte al di e 2-3 gg il blando cortisonico e poi ricomincio. non uso lacrime poichè non vorrei che utilizzando sostituti lacrimali l'occhio non si abituasse e diminuirebbe la sua naturale lacrimazione entrando cosi in un circolo vizioso di uso di lacrime. Questa è però una mia idea che chiedo a voi di confermare o sfatare. c'è da dire inoltre che per lavoro utilizzo molto il pc anche se mi prendo parecchie pause per far riposare l'occhio. inoltre purtroppo ho il vizio del fumo, anche se non eccessivo. fatemi sapere. grazie

[#3] dopo  
Dr. Enrico Rotondo

40% attività
0% attualità
16% socialità
CATANZARO (CZ)
LECCE (LE)
NARDO' (LE)

Rank MI+ 56
Iscritto dal 2010
Usi tranquillamente le lacrime artificiali, anche più volte al giorno non alterano alcun equilibrio. Io eviterei l'Imidazil che ritengo più irritante(a mio parere!!), il coertisonico provi ad usarlo solo una volta per qualche giorno....dovrebbe andare meglio, mi faccia sapere.
cordialmente
Dr. Enrico Rotondo
Policlinico Universitario "Magna Graecia" di Catanzaro
www.medicitalia.it/enricorotondo

[#4] dopo  
Utente 153XXX

ok, ma secondo lei cosa potrebbe essere il mio problema? nel senso che di 4 distinti oculisti che ho sentito sembrano avere tutti pareri diversi. Poi le chiedo, avendo in precedenza usato lacrime artificiali, potrebbe essere che usando le lacrime abbia un senso di secchezza successivamente o è una mia impressione? Io ho provato il cellufresh mentre ora l'ultimo oculista consiglia Artelac che però non sono riuscito a trovare nella mia abituale farmacia. Lei ha qualche suggerimento?

[#5] dopo  
Dr. Enrico Rotondo

40% attività
0% attualità
16% socialità
CATANZARO (CZ)
LECCE (LE)
NARDO' (LE)

Rank MI+ 56
Iscritto dal 2010
Sospenda imidazil, usi le lacrime artificiali che le hanno consigliato,ancora qualche giorno il cortisonico. Sulla base di quello che ha scritto, non posso dirle altro. Ne azzardare una 5° diagnosi pergiunta senza averla visitata!!
cordialmente
Dr. Enrico Rotondo
Policlinico Universitario "Magna Graecia" di Catanzaro
www.medicitalia.it/enricorotondo

[#6] dopo  
Utente 153XXX

ho riniziato col cortisone, visucloben, e con le lacrime artificiali, artelac. proviamo come và cosi. inoltre mi sono dimenticato di dire che oltre ai sintomi sopraelencati ho anche un iperemia congiuntivale bilaterale (capillari ingrossati in entrambi gli occhi per intenderci) soprattutto nell'occhio sinistro, inoltre ogni tanto spesso verso sera sento come un fastidio sotto le palpebre superiori come se avessi qualcosa sotto e mi da la sensazione di avere le palpebre pesanti sempre soprattutto nell'occhio sx, che può essere? grazie