Utente 160XXX
Buonasera,
mia madre a 67 annni dopo un intervento di cataratta continua ad avere disturbi visivi, dopo una ulteriore visita da un oculista, le viene diagnosticato a seguito di esame OCT quanto segue:
Alterazione profilo retinico per la presenza di Membrana ipereflettente che traziona la retina, modesta perdita della depressione foveolare, aumento di spessore.
Normale il complesso ET coriocapillare.
S. dell'interfaccia vitreo retinico OD.
Purtroppo non ero presente durante la visita e non ho potuto chiedere di cosa si trattasse e a quali rischi si va incontro.
Grazie per il Vs. aiuto.

[#1] dopo  
Dr. Enrico Rotondo

40% attività
0% attualità
16% socialità
CATANZARO (CZ)
LECCE (LE)
NARDO' (LE)

Rank MI+ 56
Iscritto dal 2010
Prenota una visita specialistica
Buonasera, si tratta di una patologia non infrequente all'età di sua mamma e abbastanza seria ed invalidante poichè interessa la parte centrale della retina quella cioè a maggior densità di cellule deputate alla visione. Il trattamento di questa patologia può avvalersi di diverse strategie mediche e chirurgiche, sarà il suo oculista a consigliarla per il meglio. Ci faccia sapere.
Cordialmente
Dr. Enrico Rotondo
Policlinico Universitario "Magna Graecia" di Catanzaro
www.medicitalia.it/enricorotondo

[#2] dopo  
Utente 160XXX

Buonasera,
grazie per il suo consulto. L'oculista ha prescritto a mia madre l'assunzione di una compressa al giorno di Macular B forte per 20 giorni, poi uno stacco di 10 giorni e poi nuovamente l'assunzione per altri 20 giorni continuando in questo modo per un periodo di 6 mesi raccomandadogli anche di consultarlo in caso di un aggravamento dei sintomi.
Essendo un integratore e consideranto l'avvicinarsi della stagione estiva, io suppongo ignorantemente che forse trattasi di una fase preparatoria per un eventuale terapia chirurgica o farmacologica da effettuarsi in autunno. E' possibile ? Cosa mi potrebbe dire ?.

Grazie ancora del suo prezioso aiuto.
Cordiali saluti

[#3] dopo  
Dr. Enrico Rotondo

40% attività
0% attualità
16% socialità
CATANZARO (CZ)
LECCE (LE)
NARDO' (LE)

Rank MI+ 56
Iscritto dal 2010
Buonasera, è possibile, bisognerebbe conoscere il visus residuo di sua mamma e monitorizzare l'evoluzione nel tempo per intraprendere eventualmente altre strategie chirurgiche o parachirurgiche.
cordialmente
Dr. Enrico Rotondo
Policlinico Universitario "Magna Graecia" di Catanzaro
www.medicitalia.it/enricorotondo

[#4] dopo  
Utente 160XXX

Buongiorno,
Le farò sapere dell'evoluzione.
Grazie
Cordiali saluti