Utente 974XXX
Buongiorno, da un mese a questa parte soffro di un fastidio cronico all'occhio destro, tutto partito una notte da un bruciore, curato prima con Tobral e voltaren sotto consiglio della guardia medica che ha riscontrato rossore e lacrimanzione, poi dopo pochi giorni con Netildex dall'oculista (per precauzione) della mia città nonostante mi avesse garantito che l occhio non era nemmeno arrossato. Dopo 3 settimane di Netildex continuo ad avere problemi, seppur blandi, di lacrimazione, e sensazione di pressione (come se qualcuno me lo stesse spremendo) specie nella parte bassa verso il naso. Sono tornato dall'oculista il quale -dopo un'accurata visita - continua a dirmi che l'occhio è sano, la cornea pure, e non vede infiammazione. Cosi mi prescrive dropstar per 10 giorni..ma ancora ho questo problema..specie quando sono piu stanco, la sera. La notte sto benissimo, come se non avessi nulla.
Grazie anticipatamente

[#1] dopo  
Dr. Enrico Rotondo

40% attività
0% attualità
16% socialità
CATANZARO (CZ)
LECCE (LE)
NARDO' (LE)

Rank MI+ 56
Iscritto dal 2010
Prenota una visita specialistica
Buongiorno, se l'oculista non ha visto nulla è difficile via web darle ulteriori indicazioni, provi a continuare con il dropstar, se il disturbo va a scemare bene, altrimenti torni dall'oculista e richieda semmai ulteriori accertamenti.
cordialmente
Dr. Enrico Rotondo
Policlinico Universitario "Magna Graecia" di Catanzaro
www.medicitalia.it/enricorotondo

[#2] dopo  
Utente 974XXX

Grazie intanto dottore. Le chiedo un'ultima cosa. Potrebbe essere per caso anche sinusite (nonostante non abbia avuto consistenti raffreddori) o infiammazione della palpebra visto che l'occhio, di per se, non ha nulla?

Grazie ancora

[#3] dopo  
Dr. Enrico Rotondo

40% attività
0% attualità
16% socialità
CATANZARO (CZ)
LECCE (LE)
NARDO' (LE)

Rank MI+ 56
Iscritto dal 2010
Una sinusite nel senso di un interessamento del nervo trigemino, potrebbe in teoria essere responsabile dei fastidi da lei riferiti, faccia anche degli accertamenti in tal senso
Cordialmente
Dr. Enrico Rotondo
Policlinico Universitario "Magna Graecia" di Catanzaro
www.medicitalia.it/enricorotondo