Utente 130XXX
Salve,
Nel 2009 decisi di ricorrere alla chirurgia refrattiva ma sfortunatamente mi riscontrarono uno spessore corneale scarso. Questi i risultati delle analisi:

Occhio DX: Topografia Corneale: (Eye Top vers. 6.0) La cornea presenta un profilo prolato, astigmatismo S.R. (076D.) a clessidra grande simmetrica e irregolare. I valori sono nella norma.

Pachimetria: 462 micron (Orbscan vers. 3.12 B&L)
Autorefrattometria: sf. -5.50 cil -0.50 ax 170
Pupillometria: 5.80mm con videopupillometro dinamico Procyon P2000

Occhio SX
Stesso commento di quello DX
Pachimetria: 461 micron (Orbscan vers. 3.12 B&L)
Autorefrattometria: sf. -4.50 cil -0.75 ax 5
Pupillometria: 5.96mm con videopupillometro dinamico Procyon P2000

Ho sentito parlare di una nuova tecnologia che permette di risparmiare tessuto corneale (tissue saving). Potreste darmi maggiori dettgali? Inoltre mi piacerebbe sapere se nel mio caso e' raccomandabile sottoporsi a tale tipologia di intervento..Grazie mille! Marco


[#1] dopo  
Dr. Diego Micochero

Referente scientifico Referente Scientifico
32% attività
4% attualità
20% socialità
PADOVA (PD)
MILANO (MI)
CORTINA D'AMPEZZO (BL)

Rank MI+ 56
Iscritto dal 2006
Il tissue saving è una tecnica che permette un risparmio di tessuto durante l'ablazione che può arrivare anche ad un 30%.
Io utilizzo ormai da un paio di anni questa tecnica nel centro Blue eye di Milano con ottimi risultati.
Vedendo i suoi parametri, in ogni caso lo spessore corneale risulta comunque scarso per una correzione completa del vizio refrattivo.
Necessiterebbero ulteriori esami per focalizzare meglio il problema.
Sicuramente a Roma esistono centri che usano questa tecnica, eventualmente faccia una ricerca in loco e chieda ai colleghi che vi lavorano.
Cordialmente
DOTT.DIEGO MICOCHERO
DOTTORE DI RICERCA e già PROFESSORE a c.dell' UNIVERSITA' di PADOVA
Corso del Popolo, 21 PADOVA
340 5240373-338 8718992

[#2] dopo  
Utente 130XXX

Gentilissimo dottore,
Grazie per la sua risposta tempestiva. Le sarei molto grato se potesse indicarmi un centro a Roma che utilizza tale tecnologia. In ogni caso, dalla sua risposta mi sembra di capire che non e' ancora consigliabile nel mio caso sottopormi a questo tipo di intervento...corretto?

Grazie ancora per la sua disponibilita'

Marco

[#3] dopo  
Dr. Diego Micochero

Referente scientifico Referente Scientifico
32% attività
4% attualità
20% socialità
PADOVA (PD)
MILANO (MI)
CORTINA D'AMPEZZO (BL)

Rank MI+ 56
Iscritto dal 2006
Sinceramente dubito che si potrebbe raggiungere un risultato completo con la sua cornea, ma per avere dati più esatti bisognerebbe eseguire delle simulazioni al computer.
Per i centri a Roma può contattare via mail a mio nome il Prof. Luigi Marino sempre tramite questo sito: lui saprà darle le info del caso.
Cordialmente
DOTT.DIEGO MICOCHERO
DOTTORE DI RICERCA e già PROFESSORE a c.dell' UNIVERSITA' di PADOVA
Corso del Popolo, 21 PADOVA
340 5240373-338 8718992