Cristallino sporco in occhio operato di cataratta

Mia moglie ha 56 anni e soffre di glaucoma da 30 anni.Nel 2006 è stata operata di cataratta e, dopo un anno, poiché aveva il cristallino sporco (credo si parli di cataratta secondaria), l'oculista le ha pulito il cristallino con il laser in ambulatorio. Purtroppo ciò ha causato un fortissimo rialzo della pressione oculare(oltre 70/80), con successivo ricovero ospedaliero e ulteriori danni al nervo ottico (già molto compromesso). Ora ha di nuovo il cristallino sporco: Vorrei sapere se, oltre al laser, esiste un altra terapia per pulire il cristallino sporco e, in caso negativo, quali accorgimenti si devono adottare per evitare di nuovo il rialzo della pressione oculare. Preciso che il cristallino sporco compromette notevolmente la visione nell'occhio già operato. Grazie per le vostre risposte.
[#1]
Dr. Enrico Rotondo Oculista 3,4k 82 3
Buonasera, non c'è altro modo per trattare la cataratta secondaria se non il Laser Yag, può sempre fare una terapia ipotonizzante preventiva locale e generale, ma ne parli con il suo oculista sicuramente le consiglierà l'opzione più giusta.

cordialmente

Dr. Enrico Rotondo
Responsabile Day Service Chirurgico - PTA di Gagliano del Capo (LE)
www.medicitalia.it/enricorotondo

[#2]
dopo
Utente
Utente
Grazie per la risposta, ma vorrei sapere che cos'è una terapia ipotonizzante preventiva locale e generale e con quali farmaci si deve fare, se a casa oppure in ospedale.
[#3]
Dr. Enrico Rotondo Oculista 3,4k 82 3
Naturalmente a casa, è a base di colliri ipotonizzanti ed eventualmente qualche compressa di acetazolamide.

cordialmente

Quali argomenti vorresti approfondire su Medicitalia? Partecipa al sondaggio