Utente 216XXX
Gentili dottori, in seguito a un intervento per la rimozione di un calazio (da circa dieci mesi) devo convivere con una congiuntivite. Non ho fatto che prendere colliri antibiotici che mi danno un effetto transitorio di guarigione per un mese dopo il quale la congiuntivite ritorna. Ho effettuato il tampone congiuntivale con esito positivo "staphylococcus humanis", la cosa che non capisco e' che sopra il responso del tampone c'e' scritto che il batterio e' sensibile alla tetraciclina, che per coincidenza ho dovuto assumere per circa dieci giorni per curare un acne. Pensavo che mi avrebbe curato anche la congiuntivite ma da stamattina ho di nuovo l'occhio infiammato e rosso, mi chiedo se posso andare in farmacia e mostrare il risultato del tampone per farmi indirizzare una tipo diverso di collirio o se devo effettuare l' ennesima visita oculistica (ne avro' fatte 3 in pochi mesi). Gentilmente vi chiedo una risposta ma soprattutto se questa infezione e' da considerare grave oppure no.
Vi ringrazio anticipatamente. saluti.

[#1] dopo  
Dr. Luigi Marino

Referente scientifico Referente Scientifico
56% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
SVIZZERA (CH)
NAPOLI (NA)

Rank MI+ 96
Iscritto dal 2004
Prenota una visita specialistica
Ogni valore e risultato di un test va analizzato dal medico specialista oculista!
Lo stafilococco spesso contamina la congiuntiva o il tampone durante il test.
Lei ha un dimicrobismo che prima le ha dato un calazio ed ora una congiuntivite cronica, e' una situazione che va affrontata con molta serietà ed esperienza altrimenti se la porta avanti per moltissimo tempo!
Buona serata
LUIGI MARINO CHIRURGO OCULISTA
CASA di CURA “ LA MADONNINA “ via Quadronno n. 29 MILANO tel 02 58395555 o 0258395333