Utente 111XXX
Un anno fa il mio oculista mi ha curato un calazio alla palpebra inferiore sinistra mediante un'infiltrazione di cortisone. La cura ha avuto successo, ma ogni tanto (specie quando ho l'influenza e quindi abbondante lacrimazione) si forma un piccolo ematoma proprio nel punto in cui si trovava il calazio. In un anno è successo tre volte. C'è una spiegazione? Grazie

[#1] dopo  
Dr. Caterina Cimino

24% attività
0% attualità
12% socialità
CROTONE (KR)

Rank MI+ 36
Iscritto dal 2011
Gentile utente, difficile capire on-line cosa intende per piccolo ematoma. L'ematoma è una raccolta di sangue nel sottocute di colore violaceo che poi col tempo tende al giallino per poi sparire dopo la guarigione. E' sicura si tratti di questo?Le consiglio non appena le capita di farsi vedere se vuole una risposta precisa. Un saluto
Dott.ssa Caterina Cimino

[#2] dopo  
Utente 111XXX

Gentile Dottoressa,

sì il sintomo che mi riguarda corrisponde esattamente alla Sua descrizione. Purtroppo ho i capillari fragili e basta un minimo trauma perché mi si formino ematomi, soprattutto alle gambe. Non è una novità per me. Però non immaginavo di ritrovarmi ematomi agli occhi, come se qualcuno mi avesse presa a pugni. Il che non è accaduto, lo giuro :)


[#3] dopo  
Dr. Caterina Cimino

24% attività
0% attualità
12% socialità
CROTONE (KR)

Rank MI+ 36
Iscritto dal 2011
Buona sera. A questo punto probabilmente il trattamento cortisonoco ha potuto indebolire i già fragili capillari in quella zona. Parli con il medico curante se è il caso di assumere dei vasoprotettori a cicli, soprattutto nei mesi caldi. Potrebbe così migliorare la fragilità dei vasi. Inoltre faccia degli esami della coagulazione. Un saluto e mi faccia sapere.
Dott.ssa Caterina Cimino