Utente cancellato
BUONASERA DOTTORI
avrei bisogno di un chiarimento sull'astigmatismo.
Sono miope e astigmatica, ho un glaucoma curato da anni con gocce, senza danni su campo visivo.
porto gli stessi occhiali da circa 4 anni.
alcuni mesi fa al sinistro ho avuto un calo di vista, che mi procurava stanchezza visiva e a volte un dolore che passava solo chiudendo gli occhi.
sono andata dal mio oculista che mi confermava che gli occhiali andavano bene
OD -1.25 -1.50 10
OS -2.00 -1.00 175

il disturbo continuava cosi mi sono rivolta ad un altro oculista che mi prescriveva occhiali nettamente diversi:
OD -1.25 -2 5
OS -1.75 -1.5 175
da subito i nuovi occhiali mi hanno causato disturbi visivi grandi, il pavimento mi sembrava lontano e mi dava senso di giramento di testa. cosi dopo 15 gg non li ho piu messi.
sono andata cosi da un ottico e li, mi hanno misurato nuovamente la vista, con risultato ancora diverso:
OD -1.5 -2 180
OS -2 -1.75 180
fatti questi nuovi occhiali col passare dei giorni mi causavano problemi di forte stanchezza soprattutto sempre sull'occhio sinistro, meno di prima, ma con questi il problema e' che in casa o nel vedere a mezze distanze non riuscivo a tenerli addosso e quindi molte ore le passavo senza occhiali per riposare la vista, e come li mettevo piano piano la stanchezza visiva ritornava....
cosi...
ieri sono andata da un ennesimo oculista che mi ha prescritto un ALTRO OCCHIALE escludendo tutti gli altri COME SBAGLIATI !!!
OD -1 -2.25 180
OS -1.50 -1.75 180
abbassandomi la miopia per vedere un po meglio da vicino, anche se meno da lontano, ma renderli un po meno forti.... anche se mi ha aggiunto ancora uno 0.25 di astigmatismo .
i miei dubbi sono questi:

1) l'astigmatismo non dovrebbe essere un dato certo in quanto misurato da un macchinario? come puo essere che ogni volta a distanza di poco tempo sia diverso?
2) l'astigmatismo puo peggiorare? per sentito dire, credevo che fosse un difetto che era dalla nascita e non cambiava, quindi aver aumentato oltre un grado mi sembra un po strano.
3) il fatto di prendere gocce (azarga) puo incidere in qualche modo sull'astigmatismo? puo far cambiare questa misurazione o no? sono anni che mi curo e non vorrei che il glaucoma andasse appunto a peggiorare l'astigmatismo.
4) AIUTATEMI A CAPIRE se per voi questo occhiale puo essere quello giusto o meno perche tra visite oculistiche private e occhiali vari sto davvero spendendo tantissimo, oltre che non aver risolto nulla e creare da oramai tanti mesi un'ansia incredibile sulla mia situazione visiva.
GRAZIE MILLE al dottore che gentilmente provera' ad aiutarmi un po.

[#1] dopo  
Prof. Luca Iacobelli

24% attività
0% attualità
0% socialità
ROMA (RM)

Rank MI+ 24
Iscritto dal 2010
Buongiorno
Normalmente l'astigmatismo subisce minime variazioni nell'arco della vita, bisogna sapere anche quanti anni ha lei perche' una qualche variazione potrebbe essere causata dall'evoluzione del cristallino in senso sclerotico, cioe' verso la cataratta.
L'uso di colliri antiglaucomatosi non lo modifica in quanto come lei sapra' esso e' legato alla curvatura corneale che tale resta.
La variabilita' riscontrata sara' anche legato alla mano ed all'esperienza di chi lo misura..
A presto
Prof Luca Iacobelli, microchirurgia della cataratta e dei difetti di vista
www.lucaiacobelli.it

[#2] dopo  
235922

dal 2012
buonasera dottore grazie per la sua risposta.
ho 44 anni e credo (spero) di non aver gia un inizio di cataratta.
potrebbe essere che fino a un paio di anni fa mi hanno sottocurato un astigmatismo con un grado e magari era piu alto, potrebbe essere cosi?
comunque sia, mi sballa da misura a misura anche di mezzo grado ed e' difficile valutare quale puo essere la misura corretta dei miei occhiali.
A volte tipo stasera, mi sembra di avere la parte attorno all'occhio sinistro come un po' addormentata, come se la stanchezza visiva che accuso da mesi vada lanche al lato del viso.
esiste un esame piu preciso in caso di difficolta' alla misurazione dell'astigmatismo?
ho effettuato da poco anche una topografia corneale per escludere un eventuale inizio di cheratocono, e per fortuna e' risultato negativo.
cosa potrei fare per risolvere questo problema ed essere sicura di essere corretta con i giusti occhiali???
grazie mille dottore per la sua gentilezza

[#3] dopo  
Prof. Luca Iacobelli

24% attività
0% attualità
0% socialità
ROMA (RM)

Rank MI+ 24
Iscritto dal 2010
si, e' possibile,che sia stato sottocorretto precedentemente, ma l'astigmatismo reale si misura vedendo quello topografico e quello che da' l'autorefrattometro(apparecchio che misura in maniera,automatica,la vista) a pupilla dilatata, poi un po' di esperienza, ma non mi sembra il suo, per fortuna, un problema di cosi' difficile risoluzione!
Prof Luca Iacobelli, microchirurgia della cataratta e dei difetti di vista
www.lucaiacobelli.it

[#4] dopo  
235922

dal 2012
GRAZIE PER LA RISPOSTA... QUINDI PROBABILMENTE SONO STATA SOTTOCORRETTA IN PRECEDENZA.
SOLA UNA COSA DOTTORE PERO', COME DICE LEI PER FORTUNA, NON E' UN PROBLEMA DI DIFFICILE SOLUZIONE...
APPUNTO PER QUESTO, CREDEVO CHE AL GIORNO D'OGGI, ANDARE DA TRE OCULISTI PRIVATI ( A CIRCA 100 EURO CADAUNO) E FARE COME DA LORO PRESCRIZIONE MEDICA, PERCHE QUESTO E' IL LORO LAVORO, OGNI VOLTA UN OCCHIALE DIVERSO (A CIRCA 180 EURO CADAUNO) E A TUTT'OGGI RITROVARMI ANCORA CON GLI OCCHIALI SBAGLIATI...
SONO SICURAMENTE CONVINTA CHE I SOLDI SPESI (E TANTI !!!) SIANO STATI BUTTATI VIA PER UN PROBLEMA SEMPLICE....
QUINDI MI CHIEDO, E MI SCUSI PER LO SFOGO... SE IL PROBLEMA FOSSE STATO PIU DIFFICILE... QUANTO AVREI DOVUTO SPENDERE????
SPERO CHE QUALCUNO VOGLIA RISPONDERE AL MIO POST...
ANCHE SOLO PER UNA MANO SULLA COSCIENZA..
I SOLDI NON SI TROVANO PER STRADA..
E LE PRESCRIZIONI SBAGLIATE.... FATTE DA OCULISTI VERI....
NON DOVREBBERO ESISTERE
GRAZIE PER L'ATTENZIONE...
E PER UNA RISPOSTA...

[#5] dopo  
235922

dal 2012
-------