Utente 114XXX
Buonasera, spero che qualcuno possa darmi un parere riguardo ad un problema che ho riscontrato nella giornata di oggi.

Ho notato che un occhio (in particolare il sinistro) era un po' arrossato vicino a dove scendono le lacrime (perdonate il mio linguaggio non scientifico, non sono a conoscenza dei termini tecnici); ho riscontrato nelle ultime 6 ore una formazione di una sostanza un po' gialla sempre lì, piuttosto frequente, e alzando la palpebra ho notato che è come se si fosse formata una membrana arrossata, che tende a staccarsi letteralmente dal bulbo oculare, che circonda tutto il bulbo e risulta un po' gonfio sempre all'angolo.

Non ho idea di cosa possa essere, né di come possa aver scatenato questa cosa, anche se non sento dolore provo un po' di gonfiore e fastidio.

Di cosa potrebbe trattarsi?
Posso provare con degli impacchi di camomilla per vedere se si calma la situazione o devo pensare al peggio?

Ringrazio anticipatamente chiunque voglia darmi un consiglio

Cordialmente

[#1] dopo  
Dr. Giovanni Citroni

28% attività
4% attualità
16% socialità
DARFO BOARIO TERME (BS)

Rank MI+ 48
Iscritto dal 2011
Non ho ben capito se si manifesta verso il naso o esternamente: comunque se non le fa male dovrebbe trattarsi solo di un fatto infiammatorio superficiale della sclera ( la parte bianca dell'occhio ) che dovrebbe sparire da solo: ripari comunque l'occhio con dei buoni occhiali da sole ed, eventualmente, si faccia dare un'occhiata da un collega.Comunque non dovrebbe essere nulla di preoccupante.
Dr. GIOVANNI CITRONI specialista in OCULISTICA
www.presbiopia.eu

[#2] dopo  
Utente 114XXX

La ringrazio intanto per la veloce risposta!

Si manifesta più verso il naso, a ridosso del piccolo bulbo all'angolo.

Questa notte mi sono dovuta alzare più e più volte, l'occhio era praticamente semi-"sigillato" da quella sostanza gelatinosa gialla-bianca-verdognola, oggi risulta essere un po' gonfia la palpebra e l'occhio più rosso, il gonfiore lo noto e lo percepisco soprattutto all'angolo interno verso il naso.

Dovrei aspettare ancora qualche giorno per vedere se migliora/peggiora ed eventualmente poi optare per una visita nel caso in cui non si risolvesse?


Grazie ancora per la cortesia e disponibilità

[#3] dopo  
Dr. Giovanni Citroni

28% attività
4% attualità
16% socialità
DARFO BOARIO TERME (BS)

Rank MI+ 48
Iscritto dal 2011
Dovrebbe trattarsi di una PINGUECOLA comunque, visti i sintomi notturni, penso che, a causa delle presumibili frequenti toccature, si sia infettata: le consiglio di farsi valutare da un collega per farsi prescrivere un collirio " ad hoc ": non tratti con la metodica " fai da te " onde non aggarvare la situazione che, peraltro, non è assolutamente grave.
Dr. GIOVANNI CITRONI specialista in OCULISTICA
www.presbiopia.eu