Utente 361XXX
Salve, premetto che ho subito tre anni fa l'intervento di cataratta a entrambi gli occhi. Non avevo assolutamente nessun disturbo da presenza di cataratta ma, in un controllo, mi sono state diagnosticate cataratte nucleari con esigenza di intervento. Dopo l'intervento ho cominciato ad avere i disturbi tipici e sopratutto la difficolta di visione notturna; correggo con lenti adeguate il mio leggero astigmatismo e con altre la presbiopia ma il fastidio maggiore mi si crea guidando di sera perchè mi sembra che le auto che mi vengono incontro abbiano degli enormi baffi di gatto luminosi al posto delle luci. Uso lenti antiriflesso ma non serve a niente e questo mi rende la guida serale o notturna difficoltosissima; qualche mese fa un medico mi disse che non c'erano problemi. Evito di girare x ottici perchè ognuno mi vuole mollare un diverso tipo di lenti. Grazie per la vostra gentile risposta

[#1] dopo  
Dr. Demetrio Romeo

32% attività
0% attualità
16% socialità
REGGIO DI CALABRIA (RC)

Rank MI+ 48
Iscritto dal 2009
Buonasera.
Il fastidio che descrive può derivare da varie cause che possono produrre delle "aberrazioni", cioè in parole semplici ma non del tutto esatte, delle "deformazioni" dei fasci luminosi che penetrano nell'occhio.
Se si trattasse di una causa evidente sarebbe già stata individuata nelle visite a cui si è sottoposto, ed io non mi sento in grado di suggerirne una.
Il problema aumenta di sera perchè le aberrazioni sono in genere ridotte quando la pupilla è stretta mentre aumentano quando la pupilla si dilata a causa della ridotta illuminazione.
Cordiali saluti
Dr. Demetrio Romeo