Utente 104XXX
Dopo una visita oculistica mi sono state prescritte queste lenti: Occhio destro: sfera - 1,25 (lontano) e +0,25 (vicino); Occhio sinistro: cilindro -0,50; asse 180 (lontano) e sfera +1, cilindro +0,50, asse 90 (vicino). Premesso che per me questi parametri sono del tutto incomprensibili, e che la grafia del dottore sul foglio diagnosi è illegibile, vorrei innanzitutto capire la mia situazione. Ma soprattutto vorrei un consiglio sulla tipologia di lenti. L'ottico mi ha consigliato delle lenti progressive, che ho già acquistato. Mi trovo malissimo ma mi è stato detto che occorrono circa due settimane per farci l'abitudine. Poiché entro 90 giorni potrei restituirle e optare per due paia di occhiali (vicino e lontano), vorrei un consiglio sulla scelta giusta da fare. Aggiungo che avverto maggiormente la necessità di un occhiale c.d. da vicino per la lettura e il lavoro (in classe) mentre da lontano mi sembra di riuscire a vedere abbastanza bene; inoltre rifiuto l'idea di indossare gli occhiali tutto il giorno. Al massimo ne avverto la necessità se vado al cinema o se guido, ma per uscire a passeggio rifiuto categoriamente l'idea di indossare gli occhiali. Cosa mi consiglia in merito alla scelta delle lenti? Insistere col progressivo tenendo conto dell'uso che ne faccio (solo al lavoro) o optare per due paia di occhiali?

[#1] dopo  
Dr. Luigi Marino

Referente scientifico Referente Scientifico
56% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
SVIZZERA (CH)
NAPOLI (NA)

Rank MI+ 96
Iscritto dal 2004
Prenota una visita specialistica
che lavoro fa?

gli occhiali progressivi se ben fatti sono un TOCCASANA....

ne parli con il suo medico oculista

e torni dal suo ottico per controllare il CANALE OTTICO delle lenti e la centratura dei fuochi...
LUIGI MARINO CHIRURGO OCULISTA
CASA di CURA “ LA MADONNINA “ via Quadronno n. 29 MILANO tel 02 58395555 o 0258395333

[#2] dopo  
Utente 104XXX

Grazie Dottore
io sono un'insegnante. Cercherò di abituarmi alle lenti progressive ed effettuerò i controlli che mi ha segnalato ma non indosserò mai gli occhiali al di fuori di casa, lavoro e auto. Non li accetto

[#3] dopo  
Dr. Luigi Marino

Referente scientifico Referente Scientifico
56% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
SVIZZERA (CH)
NAPOLI (NA)

Rank MI+ 96
Iscritto dal 2004
Sua dichiarazione
non indosserò mai gli occhiali al di fuori di casa, lavoro e auto. Non li accetto

allora pensi alla chirurgia refrattiva

SUPRACOR MILD
LUIGI MARINO CHIRURGO OCULISTA
CASA di CURA “ LA MADONNINA “ via Quadronno n. 29 MILANO tel 02 58395555 o 0258395333

[#4] dopo  
Utente 104XXX

Prenderò in considerazione l'intervento, ma al momento, dato il mio "stile" di utilizzo degli occhiali (al lavoro sempre, da lontano solo se alla guida), mi consiglierebbe di insistere sulle lenti progressive o di optare per il doppio paio di occhiali?