Utente 141XXX
Gentili dottori,
ho effettuato da pochi giorni una visita oculisitca dalla quale è emersa la necessità di modificare la correzione delle lenti, in particolare:
Occhio destro: sf=-1; cil=-1.25; Asse=170.
Occhio sinistro: sf=-0.5; cil=-1.50; Asse=165.

Secondo l'ottico,invece, la correzione più adeguata sarebbe dovuta essere:
Occhio destro: sf=-1.5; cil=-1.0; Asse=170.
Occhio sinistro: sf=-1.5; cil=-1.00; Asse=5.

La correzione di partenza era:
Occhio destro: sf=0; cil=-1.25; Asse=170.
Occhio sinistro: sf=-0.25; cil=-1.25; Asse=165.

Con le nuove lenti, ovviamente, la visione è migliorata di molto: le scritte che non riuscivo a vedere ora le vedo nitidamente, così pure riesco a vedere molto più agevolemente la TV piuttosto che le indicazioni stradali.
Pur riscontrando una miglioria della visione, le nuove lenti mi creano disturbi come un leggero cerchi alla testa e, più in generale, non le sento confortevoli.
Inoltre, sia durante la visita oculistica, che durante il consulto dall'ottico, entrambe le soluzioni di correzione proposte miglioravano in maniera (a me sembrava) indistinta la visione.
Considerata la mia sensazione di malessere e considerata anche l'altra poroposta dell'ottico, che cosa mi consigliate di fare? Che tipo di correzione mi suggerireste?

Grazie in anticipo
Saluti

[#1] dopo  
Dr. Carlo Orione

Referente scientifico Referente Scientifico
52% attività
8% attualità
20% socialità
NIZZA MONFERRATO (AT)
GENOVA (GE)

Rank MI+ 80
Iscritto dal 2007
Gent.mo,
quando un medico oculista prescrive una gradazione degli occhiali ad un paziente, lo fa dopo una visita completa e prescrive il potere più adatto anche per sopportarle al meglio.

Tutti possono sbagliare, ma prima di cambiare la prescrizione l'ottico avrebbe dovuto farle l'occhiale deciso dal medico oculista o, perlomeno, telefonare al medico oculista per dirgli dei suoi dubbi.

Ne parli con il suo oculista

Cordiali saluti
Carlo Orione, MD
carlo.orione@orioneye.com
www.orioneye.com