Utente 287XXX
Gentile staff di medicitalia.
Avrei una curiosità riguardante il funzionamento delle lenti a contatto. Da quali parametri fisici o chimici dipende la durata delle lenti a contatto (senza tener conto ovviamente di una corretta manutenzione)?
Mi spiego, tra le lenti quindicinali e mensili, qual'è la caratteristica che mi permette di arrivare rispettivamente alla durata di 15 o 30 giorni.
Pensavo inizialmente che fosse dovuto alla differente struttura chimica o spessore delle lenti in quanto magari il loro utilizzo scaturirebbe un "degrado" della lente, ma informandomi non dovrebbero esserci differenze di questo tipo.
Spero di ricevere delucidazioni

Dott. Michele A.

[#1] dopo  
Dr. Luigi Marino

Referente scientifico Referente Scientifico
56% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
SVIZZERA (CH)
NAPOLI (NA)

Rank MI+ 96
Iscritto dal 2004
Prenota una visita specialistica
gentile dottor Michele
la differenza tra le lenti a contatto morbide varia dal grado di permeabilita'

io consiglio solo lenti a contatto ad uso giornaliero, che evitano infezioni e molti problemi
LUIGI MARINO CHIRURGO OCULISTA
CASA di CURA “ LA MADONNINA “ via Quadronno n. 29 MILANO tel 02 58395555 o 0258395333