Cheratite filamentosa

Gentili dottori, il 26 gennaio mi sono sottoposto ad un intervento chirurgico per ernia al disco lombare (microdiscectomia), già qualche giorno prima avvertivo fastidi agli occhi (forse contagiato da mia moglie che aveva appena avuto una congiuntivite risolta con collirio tobral). Ebbene, dato il particolare periodo ed il decorso postoperatorio ho trascurato i sintomi oculari sperando che regredissero, invece sono peggiorati, infatti i sintomi sono bruciori, sensazione di corpo estraneo, fastidio alla luce e pesantezza agli occhi. L'oculista, che mi ha visitato in data 1 febbraio, mi ha diagnosticato una cheratite filamentosa e, dopo aver asportato alcuni filamenti dall'occhio destro mi ha prescritto combistill e Aloyal e in seguito Xailin unguento la sera, cura che continuo tutt'ora senza risultati e anzi mi sono dovuto recare per altre due volte di nuovo dall'oculista per farmi asportare altri filamenti che si erano riformati sempre nell'occhio destro. Adesso purtroppo i filamenti si sono formati anche nell'occhio sinistro e avverto gli stessi fastidi avuti fin'ora solo nel destro. A questo punto l'oculista mi ha detto che bisogna fare una asportazione più radicale dell'epitelio corneale e poi mettere una lente a contatto terapeutica nell'attesa che si riformi quello nuovo (almeno così ho capito). Chiedo un vostro parere in merito e se con questa procedura ho possibilità di risolvere il problema.
In attetsa di una vostra risposta porgo cordiali saluti.
[#1]
Dr. Enzo D'Ambrosio Oculista 3,3k 131 2
Mi pare che l'approccio del suo oculista sia condivisibile, non avrei altro da aggiungere

Dr. Enzo D'Ambrosio - Centro Mediterraneo Uveiti
Centro Oftalmico D'Ambrosio - Taranto
www.centroftalmicodambrosio.eu - cercaci su Fb!

[#2]
dopo
Utente
Utente
Dr. D'ambrosio la ringrazio per la sua risposta, sperando di poter risolvere questo fastidioso problema porgo cordiali saluti.

Ansia: sai riconoscerla? Scoprilo con il nostro test