Utente 405XXX
Da Dicembre scorso sono in cura da un Oculista di Roma per curare la blefarite che non vuole andarsene, mi hanno anche diagnosticato occhio secco e applicazioni di Iridium collirio, dopo la prima visita a Gennaio ho usato pomata e collirio Tobradex per una settimana, nessun miglioramento, le ghiandole erano piene di grasso e l'oculista ha provveduto a spremerle. Cura di Visublefarite solo sulla palpebra più Dirhaist per 1 settimana Iridum collirio e Zirtec, non potevo più toccare le palpebre erano diventate intolleranti anche alle garze Blefarette e quindi l'unica soluzione per pulire era l'uso di acqua e bicarbonato. Visita il 2 Marzo e pressione dell'occhio 18, aumentata e di conseguenza cambio cura.collirio Refral 1 goccia 2 3 volte al di, Ribevit 1 per tre mesi e pensulvit 3 volte a settimana sul bordo palpebrale. Telfast 120 per 20 gg. Le palpebre sono sempre rosse e un po dolenti. Ho saputo che c'è una cura a base di antibiotico orale ma l'oculista non se la sente di darmela perchè è lunga. Sto pensando di provare con l'omeopatia. Chi mi può aiutare ?

[#1] dopo  
Dr. Ferdinando Munno

28% attività
20% attualità
12% socialità
SIRACUSA (SR)

Rank MI+ 60
Iscritto dal 2015
Prenota una visita specialistica
Potrebbe non trattarsi necessariamente di un problema oculistico ma più probabilmente di qualcosa generale, esegua esami del sangue, autoimmunità, indici di infiammazione ed analisi per prove allergiche. Niente di strano che c'è un'infiammazione di base.
Dare pomate o antiinfiammatori è come dare la tachipirina quando si ha la febbre, la domanda da porsi è: perchè ho la febbre?
Ne parli anche col suo medico di base.
Dr. Ferdinando Munno - Medico Chirurgo
Specialista in Oftalmologia
www.studiocarbonemunno.it

[#2] dopo  
Utente 405XXX

Mi sono recata ieri dal mio medico di base che mi ha prescritto un test chiamato RAST , andrò prossimamente a farlo ma nel frattempo mi sono ricordata che l'unico grande cambio del mio stile di vita, è stato quello di cambiare fornitore dell'olio vergine d'oliva, da Novembre scorso. L'ho acquistato da un agricoltore della zona e visto che continuo ad usarlo proverò a sostituirlo. Grazie del suggerimento.

[#3] dopo  
Utente 405XXX

Ieri il mio oculista mi ha prescritto luxazone sulle palpebre e devo dire che ieri sera l'ho messo con perplessità, questa mattina al risveglio ho ritrovato le palpebre quasi normali, me le sono lavate con acqua e bicarbonato ed ho applicato la crema perilux, nessun prurito e nessun fastidio, il rossore e rientrato. L'unica cosa nuova è che mi è venuto un arrossamento tipico della dermatite seborroica ai lati del naso. Io ci soffrivo in passato e quindi c'è un risveglio anche di quello. Buona domenica delle palme e grazie del supporto.

[#4] dopo  
Utente 405XXX

Rieccomi quì, volevo far sapere i progressi del mio problema, piccolo ma per me tanto grosso: lunedì sono andata in visita da una naturopata che avevo già avuto modo di conoscere, la dottoressa mi ha visitata ed ha confermato che era in atto una infiammazione anche dovuta all'uso di statine da altre 15 anni ( Sinvacor 40). Mi ha detto di interrompere il luxazone anche perchè mi dava fastidio e le palpebre restavano rosse. Ho iniziato subito una cura a base di prodotti naturali con interruzione delle statine. Ribes nero tintura madre due volte al giorno, draino map 2 capsule dopo cena con tisana di finocchio, New Era H 4 capsule 3 volte al giorno e un dieta che esclude pane. Olio di canapa due cucchiai al giorno.
Sono 8 giorni che la faccio e devo dire che le palpebre si sono lentamente schiarite, non del tutto ma credo che ci voglia ancora tempo, domani farò il test delle intolleranze alimentari e il Rast e così forse riuscirò a trovare il problema.
Grazie ancora per l'aiuto che mi avete dato

[#5] dopo  
Utente 405XXX

Rieccomi qui, dopo 15 giorni di interruzione delle statine sono andata a fare un controllo in farmacia e il mio colesterolo è salito a 356, ho subito dovuto riprendere le statine e interrompere la cura del naturopata. Visto che il mio oculista sta aspettando che io gli fornisca i dati del test per le intolleranze alimentari, che dovrebbero arrivare entro la prossima settimana, ho pensato di rivolgermi ad una dermatologa per il mio arrossamento attorno al naso, diagnosticato Rosacea che potrebbe interessare anche il rossore delle palpebre. Naturalmente lei mi ha dato la cura per il viso che comprende EFRACEA capsule 40mg per 30 giorni.Vorrei sapere se ci sono creme da mettere sulle palpebre per ridurre il rossore. Grazie

[#6] dopo  
Utente 405XXX

Oggi finalmente sono arrivati i risultati del test per le intolleranze alimentari, gli unici alimenti che danno una reazione di intolleranza bassa sono : lievito di birra e uovo.

Continuo la cura del dermatologo con Efracea capsule e anche se il rossore attorno all'occhio, sulle palpebre superiore e inferiore è sempre li, l'unica cosa positiva è che le palpebre non sono più intolleranti e sopportano Perilux o Omega lid, durante la giornata uso le lacrime artificiali e a volte un velo di fondo tinta Bio Nike sulle palpebre per attenuare il rossore. Il dermatologo mi ha sconsigliato di fare visite oftalmiche per il momento visto che dobbiamo controllare verso i primi di maggio il risultato di questa cura.

Fino a quando prenderò questo antibiotico da 40 mg non potrò fare analisi del sangue e quindi attenderò con pazienza di stare meglio.

Vorrei comunque chiedere un'informazione generale al Dottor Munno che ringrazio di avermi risposto, oltre ad Efracea sto prendendo la statina Sinvacor da 40 (il mio colesterolo, produzione propria, dopo l'interruzione era arrivato a 356) , Ribevit e dovrei prendere Estromineral integratore di calcio, posso prenderlo tranquillamente o devo attendere di finire questa cura ? Grazie dell'attenzione

[#7] dopo  
Dr. Ferdinando Munno

28% attività
20% attualità
12% socialità
SIRACUSA (SR)

Rank MI+ 60
Iscritto dal 2015
le due cure possono essere effettuate entrambe senza controindicazioni. le due cose non interferiscono.
Dr. Ferdinando Munno - Medico Chirurgo
Specialista in Oftalmologia
www.studiocarbonemunno.it

[#8] dopo  
Utente 405XXX

Grazie

[#9] dopo  
Utente 405XXX

Poichè questo disturbo mi sta creando depressione e ansia vorrei sapere se ci sono controindicazione all'assunzione di Neurapass, un integratore che nel passato mi è stato già prescritto dal mio psicologo che ora purtroppo non c'è più. Grazie ancora per la pazienza

[#10] dopo  
Dr. Ferdinando Munno

28% attività
20% attualità
12% socialità
SIRACUSA (SR)

Rank MI+ 60
Iscritto dal 2015
Nessuna controindicazione.
Dr. Ferdinando Munno - Medico Chirurgo
Specialista in Oftalmologia
www.studiocarbonemunno.it

[#11] dopo  
Utente 405XXX

Dott. Munno, dopo un mese di cura con Efracea alla visita di controllo mi è stato prescritto un altro mese di assunzione, le palpebre però restano rossastre e infiammate mentre il rossore ai lati del naso e il prurito sono praticamente spariti. Vorrei sapere se Rozex può essere usato sulle palpebre, ho letto sui vari blog che alcune persone affette da rosacea lo usano ma non ho capito se si può mettere sulle palpebre.

[#12] dopo  
Dr. Ferdinando Munno

28% attività
20% attualità
12% socialità
SIRACUSA (SR)

Rank MI+ 60
Iscritto dal 2015
Consideri che la pelle attorno alle palpebre è molto sottile e quindi più delicata. Un'applicazione per qualche giorno non dovrebbe darle troppo fastidio. Quindi apparentemente nessun problema. Meglio evitare per lunghi periodi
Dr. Ferdinando Munno - Medico Chirurgo
Specialista in Oftalmologia
www.studiocarbonemunno.it

[#13] dopo  
Utente 405XXX

Buongiorno Dott. Munno, ieri ho fatto la visita di controllo dal dermatologo, dopo 2 mesi mi ha fatto interrompere Efracea, le palpebre però restano ancora un po rosse , ho capito che c'è poco da fare.... ho iniziato a prendere emospid per il microcircolo, 1 capsula al giorno e continuo ad applicare Finacea la sera sulla pelle.

Gli occhi non mi danno più fastidio ma mi domando se sia il caso di contattare un internista. L'oculista mi dice di portare pazienza, il dermatologo dice che va meglio.... ma ci sarà qualcosa che si potrà fare per migliorare ancora.?



[#14] dopo  
Utente 405XXX

Sono tornata da lei dott. Munno, ieri sono andata dal dermatologo, mentre per quanto riguarda la pelle sto abbastanza bene per le palpebre no, la dottoressa mi ha detto che con la rosacea oculare non mi posso più truccare per 4 mesi , mi ha detto di non mettere niente sulle palpebre e non mi ha dato niente da mettere per limitare il rossore delle palpebre. Mi pulisco le palpebre mattina e sera con blefagel e basta.Vorrei il suo parere. grazie

[#15] dopo  
Dr. Ferdinando Munno

28% attività
20% attualità
12% socialità
SIRACUSA (SR)

Rank MI+ 60
Iscritto dal 2015
direi che va benissimo così come le hanno detto.
non aggiungerei altro.
Dr. Ferdinando Munno - Medico Chirurgo
Specialista in Oftalmologia
www.studiocarbonemunno.it

[#16] dopo  
Utente 405XXX

Salve Dott. Munno, sono di nuovo da lei perchè ho contattato un nuovo oculista a Roma, lui lavora in ospedale e ho voluto sentire un altro parere sul mio disturbo di rosacea oculare, diagnosticato dal dermatologo.

Dopo una visita approfondita lui ha visto l'infiammazione e ha pensato fosse causata dalle ghiandole di meibono, mi ha prescritto un collirio , il Cortivis 1 goccia in ciascun occhio , tre volte al giorno per una settimana per poi passare un'altra settimana a due volte al giorno.

Devo dire che dopo sei giorni le palpebre si sono schiarite e quindi forse non era rosacea oculare . Comunque ho cominciato anche a fare una dieta escludendo latte, latticini insaccati e dolci. Mi hanno anche consigliato di fare alcuni esami per indagare eventuale presenza di H. Pilory, e/o calcoli alla colecisti. Vorrei un suo parere per cortesia.

[#17] dopo  
Utente 405XXX

Egregio dott. Munno, dopo aver effettuato tutti i test consigliatimi e non riuscendo a risolvere ho contattato un nuovo oculista a Roma, mi ha fatto una visita approfondita con controllo delle ciglia al microscopio e non ha trovato demodex ma ha sospettato si trattasse di allergia. Mi ha prescritto prick test , dopo di che ho fatto il RAST e il risultato è che sono allergica agli acari della polvere (terzo grado). Ho acquistato subito copri federe e materasso anti acaro e ho iniziato l'uso del collirio ketoftil e pulizia con septavis due volte al giorno, come prescritto dall'oculista, per 20 giorni. Sono 5 giorni che faccio la cura e le palpebre sono leggermente migliorate ma credo che non basti, mi può dare lei qualche consiglio ?

[#18] dopo  
Dr. Ferdinando Munno

28% attività
20% attualità
12% socialità
SIRACUSA (SR)

Rank MI+ 60
Iscritto dal 2015
Sono cure molto lunghe e di difficile risoluzione. Continui almeno per 20 giorni per vedere miglioramenti. inoltre una pulizia delle cose che ha già pulito dovrebbe migliorare ulteriormente.
Dr. Ferdinando Munno - Medico Chirurgo
Specialista in Oftalmologia
www.studiocarbonemunno.it

[#19] dopo  
Utente 405XXX

Buonasera, seguito tutte le istruzioni e dopo 20 giorni di collirio ketoftil e septavis per pulire le palpebre, le palpebre sono sempre pizzicose e rossastre. Gli occhi stanno bene e non sento neanche il bisogno di collirio ma purtroppo credo che ormai sia cronico . Non so più che fare.