Utente 450XXX
buonasera e buon weekend

a metà 2016 a seguito di un trauma riporto una ferita alla palpebra inferiore e recatomi al pronto soccorso vengo suturato da un chirurgo plastico,riporto la relazione

"ferite lc palpebra inf bordo ciliare e canto interno occhio dx,revisione ferite,riposizionamento margini e sutura con 6/0 di seta"

Guarita la ferita però continuo ad avere fastidio e dolore all'occhio e noto che la palpebra è leggermente lateralizzata; inoltre la mattina mi sveglio sempre con tante secrezioni e con un gonfiore circostante,ma solo dall'occhio con la palpebra ferita;inoltre quando ho dolore ci vedo appannato e si forma del muco nel canto interno dell'occhio.

Dopo sei mesi dal trauma,quindi gennaio 2017 mi reco nuovamente al pronto soccorso in preda a dolori fortissimi localizzati al canto interno dell'occhio dx,riporto anche in questo caso il referto dell'oculista.

"sondaggio del canale lacrimale inferiore stop non procedibile a 5 mm dall'apertura.
si esegue lavaggio del superiore con passaggio;riporta piccola fistola al canto interno con fuoriuscita di liquido al lavaggio"

Da quello che mi hanno spiegato al pronto soccorso avrebbero dovuto intubarmi il dotto inferiore che invece nella cicatrizzazione non solo si è chiuso,ma ha pure una fistola al canto interno.

Volevo qualche consiglio su come procedere e soprattutto su dove andare,ho chiesto a qualche oculista in zona ma non hanno saputo che dirmi e sinceramente comincio a preoccuparmi visto è quasi un anno che ho dolori/fastidi.

In particolare ho letto il metodo Marino per l'occhio secco,pensa dottore che potrebbe essere utile una visita?

grazie

[#1] dopo  
Dr. Carlo Orione

Referente scientifico Referente Scientifico
52% attività
8% attualità
20% socialità
NIZZA MONFERRATO (AT)
GENOVA (GE)

Rank MI+ 80
Iscritto dal 2007
Gent.mo,

il suo non é un problema di DRY EYE, ma di chiusura del dotto nasolacrimale.

Necessita, quindi, di un intervento chirurgico (probabilmente con tubo di Jones).

Il Dott. Fausto Trivella, Primario dell'Ospedale di Lucca, é molto bravo in questo tipo di interventi.

Cordiali saluti
Carlo Orione, MD
carlo.orione@orioneye.com
www.orioneye.com

[#2] dopo  
Utente 450XXX

Buongiorno dottore

parlavo di occhio secco perchè i dolori sono simili a quelli dell'occhio secco e soprattutto non lacrimo,almeno di giorno.

La notte con gli occhi chiusi si e la mattina mi sveglio con delle secrezioni.