Utente 466XXX
Buongiorno,
Ho 53 anni ed in seguito ad un distacco di retina ho subito il 2 di ottobre 2017 il primo intervento di vitrectomia con cataratta e tamponamento con gas SF6, al quale è seguito la settimana successiva (9/10) un secondo intervento per inserimento olio di silicone in quanto la retina non restava incollata. La posizione del distacco credo sia la causa del problema (ore 6 da quanto ho capito). Ora, ad una settimana dal secondo intervento, la situazione sembra stabile, a parte i sintomi che mi sembrano normali in questa situazione; cioè sensibilità alla luce ed indolenzimento generale. Sento un gran fastidio da "corpo estraneo" nell'angolo esterno dell'occhio che imputo ai punti applicati. E' normale dopo una settimana? Dopo il primo intervento il fastidio sparì più velocemente, ma forse è la somma dei due interventi ravvicinati a peggiorare le cose...
Un altro sintomo strano è il fatto che dopo ogni minimo sforzo (tipo alzarmi dal divano), subisco un abbagliamento molto intenso che mi porta a non vedere praticamente più nulla per 3-4 secondi, poi tutto torna a posto. Può essere un problema di pressione?
Ultima cosa, percepisco sul limite esterno dell'occhio, una lucina che lampeggia per 3/4 volte per poi sparire. Succede abbastanza di frequente nell'arco della giornata...diciamo circa ogni mezz'ora. E' una cosa preoccupante o può essere normale in seguito a quanto affrontato?
Ho una visita presso uno specialista terzo tra una decina di gg e mi chiedevo se nel frattempo posso stare tranquillo.
So che nessuno di voi possiede la sfera di cristallo ed è difficile fare diagnosi via web, sarò comunque grato a chi volesse dedicarmi un po del suo tempo. Grazie

[#1] dopo  
Dr. Enzo D'Ambrosio

36% attività
20% attualità
16% socialità
TARANTO (TA)

Rank MI+ 72
Iscritto dal 2016
Prenota una visita specialistica
Buongiorno,
per quanto riguarda il fastidio molto probabilmente sono i punti, passerà. Per quanto riguarda l'abbagliamento con i movimenti dovrebbe chiedere al chirurgo, non è un problema di pressione, forse allo spostamento del silicone. Fenomeni visivi nuovi possono sopravvenire dopo gli interventi sulla retina, a volte perdurano per molti mesi.

Lei comprende che un consulto online può essere solo indicativo non diagnostico e che pertanto le sue domande non possono che trovare risposta solamente dopo che uno Specialista l'abbia attentamente ascoltata e visitata. Se successivamente necessita di chiarimenti saremo a disposizione.

Mi faccia sapere eventuali novità.

Cordiali Saluti
Dr. Enzo D'Ambrosio - Centro Mediterraneo Uveiti
Centro Oftalmico D'Ambrosio - Taranto
www.centroftalmicodambrosio.eu - cercaci su Fb!

[#2] dopo  
Utente 466XXX

Molte grazie per la pronta risposta.
Mi scusi un ulteriore domanda, forse stupida, ma la materia mi era completamente estranea fino a pochi giorni fa...Il fatto di avere rimosso il vitreo ed avere inserito il silicone (almeno fino a quando non verrà rimosso), mi mette in qualche modo al riparo da eventuali recidive almeno nell'immediato?
Grazie ancora

[#3] dopo  
Dr. Enzo D'Ambrosio

36% attività
20% attualità
16% socialità
TARANTO (TA)

Rank MI+ 72
Iscritto dal 2016
Si, il silicone è un efficiente tamponante fisico, impedisce il distacco.

Cordiali saluti
Dr. Enzo D'Ambrosio - Centro Mediterraneo Uveiti
Centro Oftalmico D'Ambrosio - Taranto
www.centroftalmicodambrosio.eu - cercaci su Fb!

[#4] dopo  
Utente 466XXX

Grazie molte per le risposte Dottore.

[#5] dopo  
Utente 466XXX

Buonasera,
volevo, se possibile, avere un chiarimento che riguarda il mio decorso post-operatorio. Premetto che, reduce da una visita proprio oggi, pare tutto stia andando abbastanza bene; ad un mese dalla vitrectomia con inserimento olio di silicone, non mi è stata segnalata nessuna problematica. Mi è stato detto di lasciare ancora il silicone per un altro mese. Sono abbastanza sereno e convinto di essere in buone mani. Le visite di controllo sono purtroppo necessariamente "frettolose" e le mille domande che si vorrebbero porre, alla fine rimangono inespresse. Vengo al dunque: mi è stato accennato ad un rischio proliferazione (pvr). Ecco, non mi è chiaro se questo rischio è legato alla presenza del silicone e se di conseguenza scompare dopo la sua rimozione. Inoltre tale problematica tende a verificarsi da subito? In che modo si manifesta? Nel senso...me ne accorgo o va fatta un'indagine specifica?
Grazie mille per l'attenzione e per le eventuali risposte.

[#6] dopo  
Dr. Enzo D'Ambrosio

36% attività
20% attualità
16% socialità
TARANTO (TA)

Rank MI+ 72
Iscritto dal 2016
La pvr è una risposta eccessiva al trauma, si verifica per fortuna raramente, con e senza silicone.
Dr. Enzo D'Ambrosio - Centro Mediterraneo Uveiti
Centro Oftalmico D'Ambrosio - Taranto
www.centroftalmicodambrosio.eu - cercaci su Fb!