Utente 371XXX
Spett.li dottori
ho 69 anni sono stato operato di cataratta due anni fa a entrambi gli occhi,occhio sinistro perfetto occhio destro con visione non buona fin da subito ma decente, ad un controllo( Ottobre 2018) mi hanno diagnosticato un Pucker maculare, vedo li linee verticali leggermente curve,a un successivo controllo (maggio 2019) il pucher è aumentato, ma ci vedo ancora in modo accettabile (linee leggermente curve e leggera diplopia se chiudo l'occhio sinistro) l'oculista che mi ha operato dice che è meglio fare l'intervento subito perché la retina non ha ancora subito danni, se le retina si deforma è peggio.Non nascondo che l'intervento di vitrectomia mi terrorizza, cortesemente chiedo un Vostro illuminato parere ,è meglio subito (prossimo Giugno) o aspettare?
Cordiali saluti
Giuseppe

[#1]  
Dr. Luigi Marino

Referente scientifico Referente Scientifico
56% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
NAPOLI (NA)

Rank MI+ 96
Iscritto dal 2004
Prenota una visita specialistica
quanto vede da quell’occhio?

sue domande
1)Non nascondo che l'intervento di vitrectomia mi terrorizza, è meglio subito (prossimo Giugno) o aspettare?
risposta
meglio giugno
LUIGI MARINO CHIRURGO OCULISTA
CASA di CURA “ LA MADONNINA “ via Quadronno n. 29 MILANO tel 02 58395555 o 0258395333

[#2] dopo  
Utente 371XXX

La ringrazio dott. Marino per la sua sollecita risposta, mi chiede quanto vedo: devo dire che se chiudo l'occhio sinistro con quello destro dopo che ho focalizzato sforzandolo vedo 7/10 , ma l'immagine è doppia non nitida ed è leggermente più grande di quella dell'occhio sinistro per cui con tutti e due gli occhi la visione è molto fastidiosa e non buona, di sera poi, sempre con il sinistro vedo annebbiato, dai controlli effettuati dopo l'intervento di cataratta il cristallino risulta perfettamente posizionato per cui il medico,dopo una serie di accertamenti diagnostici e strumentali, ipotizza che la sostituzione del cristallino abbia evidenziato il pucker che magari era in fase iniziale.
Le chiedo inoltre se l'intervento è particolarmente rischioso o è routine.
La ringrazio ancora per la sua disponibilità.
Giuseppe

[#3]  
Dr. Luigi Marino

Referente scientifico Referente Scientifico
56% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
NAPOLI (NA)

Rank MI+ 96
Iscritto dal 2004
sue domande

1)Le chiedo inoltre se l'intervento è particolarmente rischioso o è routine?
risposta

l’intervento è delicato
non è pericoloso
ma non è routine

2) ...il medico oculista ipotizza che la sostituzione del cristallino abbia evidenziato il pucker che magari era in fase iniziale?

risposta
asssolutamente è andata così

3)ho focalizzato sforzandolo vedo 7/10 , ma l'immagine è doppia non nitida ed è leggermente più grande di quella dell'occhio sinistro per cui con tutti e due gli occhi la visione è molto fastidiosa e non buona, di sera poi, sempre con il sinistro vedo annebbiato..
risposta
per cui si opera a Giugno...

buona giornata
grazie a Lei Giuseppe delle domandi interssanti
LUIGI MARINO CHIRURGO OCULISTA
CASA di CURA “ LA MADONNINA “ via Quadronno n. 29 MILANO tel 02 58395555 o 0258395333

[#4] dopo  
Utente 371XXX

Grazie ancora per la sua cortese e tempestiva risposta, approfitto della sua disponibilità per chiederle ancora due cose:è un intervento; anche come postumi; doloroso?
Visto che la retina sembra ancora sana, secondo la sua certamente notevole esperienza quanto possono essere i tempi di recupero visivo?
Grazie ancora e cordiali saluti
Giuseppe

[#5] dopo  
Utente 371XXX

Spett.le dottore
Il giorno dell'intervento si avvicina (21 c.m.) e non mi sono ancora deciso; il mio timore è che la vista a causa del trauma per l'intervento di vitrectomia peggiori rispetto a quella attuale che tutto sommato è accettabile.
Leggo che con la Ocriplasmina iniezioni intraoculari si ottengono buoni risultati nel caso di membrana epiretinica senza bisogno di vitrectomie.
Corrisponde al vero?
La prego mi conceda ancora un suo illuminato parere; La ringrazio ancora per la sua cortesia
Giuseppe

[#6] dopo  
Utente 371XXX

Salve
Ho effettuato l'intervento il mese scorso e devo dire che sono molto soddisfatto, il chirurgo è stato fantastico ha asportato la membrana senza nemmeno sfiorare la retina e il giorno successivo all'intervento vedevo già discretamente bene seppure con una fastidiosa bolla di gas che ballava all'interno dell'occhio, bolla che si è riassorbita dopo una settimana; avevo solo la membrana epiretinica e vedevo solo distorto ma ho seguito i consigli e ho effettuato l'intervento prima di possibili danni maggiori, vorrei a questo punto darlo io da paziente un consiglio a chi è interessato, affidatevi a mani esperte e in centri fidati, l'iniezione per l'anestesia è stata per me dolorosa e anche cessato l'effetto il dolore è stato rilevante, occorre attrezzarsi di un buon antidolorifico, ma ne vale la pena .
Giuseppe