Utente 710XXX
Egregi Dottori, prima di iniziare voglio ringraziarvi per il servizio che offrite gratuitamente tramite questo sito.
Circa un mese fa ho cominciato ad avvertire degli strani sfarfallii all'occhio destro. Dato che questi fastidi sono diventati sempre più frequenti in aggiunta ad un aumento dei corpi vitreali, ho deciso di sottopormi ad una visita oculistica.
La dottoressa che mi ha visitato ha detto che avevo un deterioramento del tessuto retinico, ed essendo miope (-2,75) sono più soggetto a questo tipo di fenomeni. Secondo lei avrei dovuto trattarlo con il laser.
Mi ha indirizzato presso un suo collega che effettua questo tipo di interventi, il quale però visitandomi ha detto che si tratta specificatamente di una SCHISI RETINICA.
Mi ha spiegato che queste cose avvengono di norma dopo un processo infiammatorio, e che quindi potrei aver avuto un infezione in passato senza alcun tipo di sintomo. Ora tra una settimana (dopo aver fatto una cura con il DELTACORTENE dovrò nuovamente eseguire una visita per vedere se è il caso o meno di trattare con il laser il problema.

Nell'attesa di porgere questi quesiti al medico che mi sta seguendo volevo chiedervi:

1) Potrebbe essere stata un'infezione dovuta dall'utilizzo di lenti a contatto a provocare la schisi retinica? Sono circa 2 anni che le utilizzo senza però aver avuto fastidi particolari.
2) La colorazione chimica delle lenti colorate potrebbe influire sull'insorgenza di tali fenomeni?
3) I corpi vitreali che vedo essere aumentati, potrebbero diminuire col tempo, oppure una volta formati essi rimarranno per sempre?

Grazie infinite della vostra attenzione.

[#1]  
46841

Cancellato nel 2010
Carissima,
la «retinoschisi» è una affezione retinica che può essere presente anche dalla nascita ed è determinata dal formarsi di una schisi, cioè di una separazione in due foglietti dello strato retinico primariamente unico ed unito. Si forma cioè una specie di bolla, più o meno grande, dalle pareti molto sottili, che possono talora perforarsi e creare delle complicazioni.
E' molto importante sapere che queste degenerazioni sono spesso «asintomaliche», ciò significa che non creano disturbi particolari all'ignaro paziente. Queste degenerazioni vengono riscontrate solo durante una visita oculistica completa ed accurata, e spesso durante una visita oculistica occasionale richiesta semplicemente per una prescrizione di occhiali.
Rispondiamo poi in ordine alle tre domande:
-1) NON può essere stata un'infezione dovuta
dall'utilizzo di lenti a contatto a provocare la schisi retinica.
-2)La colorazione chimica delle lenti colorate non influisce sull'insorgenza di tali fenomeni.
-3) I corpi mobili vitreali non diminuiscono col tempo
Un caro saluto

[#2] dopo  
Utente 710XXX

Grazie della sua cortese risposta.

Mercoledì avrò un'ulteriore visita per vedere se devo fare il trattamento laser. Sono fortemente tentato di anticipare la visita in quanto i disturbi stanno aumentando.

Infatti, Purtroppo i corpi vitreali sono aumentati considerevolmente, causandomi un notevole fastidio nelle varie applicazioni quotidiane (vedere luci, schermo del computer ecc.)

E' possibile che dopo un eventuale trattamento laser questi fenomeni possano attenuarsi? Oppure sono condannato a vita a vedere queste zone opache (non si tratta più di puntini) nella visione del mio occhio destro?

Grazie ancora per l'attenzione.