Utente
Buon giorno, ieri 14 dicembre 2009 sono stata dal dentista (un nuovo studio) per iniziare la cura. Mi ha devitalizzato un dente nella parte destra inferiore che era rotto, e mi fa poco male. Poi ha tolto il dente del giudizio nel lato destro superiore, con molta fatica, circa 10 minuti e più di lavoro con pinza e una specie di cacciavite che ha usato come scalpello. Tutto ok a parte che all'inizio ha detto mettiamo i punti per via delle radici grosse del dente, ma poi ha cambiato idea. Nei primi 10 minuti che ero ancora nello studio la gengiva non sanguinava più, ma poi ha iniziato a sanguinare parecchio. Il dentista mi aveva prescritto solo un antidolorifico (lixidol 10mg), e io ho chiesto se era il caso di prendere anche un antibiotico,e lui ha detto si tentennando. Sono andata dal mio medico di famiglia dopo un ora per prescrivere su ricetta rossa l'antibiotico(augmentin) e gli ho detto che perdevo molto sangue, così mi ha prescritto ugurol in fiale da applicare direttamente sulla ferita. Tornata a casa sono stata tutta la sera con febbre sopra i 38 gradi e tanto tanto freddo, molto sangue nonostante ugurol, così ho preso anche la tachipirina e nessun antidolorifico perchè ho letto sul foglietto interno che facilitano il sanguinamento. Dopo un giorno il dolore forte è diminuito e il sangue si è fermato, esce pochissimo, mi sento anche debole, ma il mio dottore di famiglia mi ha chiesto perchè il dentista non ha deciso di suturare visto il grosso buco... E ho risposto, non so. Vi chiedo se sono normali questi sintomi post-estrazione? E come e quando posso fare degli sciacqui per pulire bene la parte destra della bocca? E con quale collutorio? Ho un pò paura di andare incontro a delle infezioni. Grazie in anticipo per l'attenzione, e scusate per il messaggio lungo.

[#1]  
Dr. Marcello Fantini

28% attività
4% attualità
12% socialità
LANCIANO (CH)

Rank MI+ 44
Iscritto dal 2009
I sintomi sono normali per un' estrazione del dente del giudizio, tuttavia ritengo che forse sarebbe stato meglio suturare per evitare il sanguinamento (se era un dente normalmente grande come un molare). Con l' antibiotico che prende dovrebbe essere coperta dal rischio infezioni.
Saluti.
Dr. Marcello Fantini
Chirurgia orale - Implantologia

www.studiofantini.jimdo.com

[#2]  
Dr. Marco Finotti

Referente scientifico Referente Scientifico
48% attività
8% attualità
20% socialità
PADOVA (PD)

Rank MI+ 76
Iscritto dal 2006
solitamente si sutura ma talvolta può capitare di non farlo vero è che che delle indicazioni precise al paziente dobbiamo darle per il post-chirurgico
il sanguinamento con la compressione e senza sciacqui lo si può evitare
le assicuro che 10' di lavoro sono pochi e probabilmente per questo l'intervento per il collega non richiedeva la sutura
i disturbi post ex sono un pò eccessivi per dipendere dall'estrazione solamente ma talvolta vi può essere un rialzo febbrile e spossatezza
stia comunque tranquilla
cordiali saluti
Finotti Marco
www.implantologiaitalia.com
www.centromedicovesalio.it

[#3]  
Dr. Cataldo Palomba

Referente scientifico Referente Scientifico
48% attività
8% attualità
16% socialità
TARANTO (TA)

Rank MI+ 72
Iscritto dal 2007
Gentile Signora,
talvolta i denti del giudizio superiori presentano le radici fuse tanto da trovarci difronte ad un 'cuneo' radicolare, spesso anche ricurvo.
Se la corona è poi anche di notevoli dimensioni può capitare che non vi sia tessuto gengivale sufficiente per una sutura: come prassi si dovrebbe favorire l'emostasi con il posizionamento nell'alveolo residuo di spugnette emostatiche riassorbibili, che favoriscono la formazione ed il mantenimento del coagulo, nonchè subito dopo l'estrazione il tamponamento della ferita con garza sterile da stringere tra i denti.

Considerando il sanguinamento post-estrattivo,le consiglio di aspettare altre 24h prima di usare un colluttorio, che deve essere a base di clorexidina allo 0,12% almeno, da usare dopo l'igiene orale quotidiana, che non deve trascurare: in alternativa al colluttorio, per scongiurare il dislocamento del coagulo può applicare sulla mucosa cruentata un gel dentale sempre a base di clorexidina allo 0,5%.
Per il resto continui la terapia antibiotica fino ai 5-6 gg canonici.

(In un'estrazione non contano i minuti, è importante agire delicatamente, soprattutto nella regione ossea dell'ottavo superiore, che può facilmente fratturarsi:lo strumento tipo cacciavite è una leva chirurgica comunemente usata).

Cordiali Saluti
https://www.facebook.com/dentistarantonline
Risposta ad esclusivo scopo informativo, non costituisce diagnosi, non sostituisce la visita medica.

[#4]  
Dr. Sandro Compagni

24% attività
4% attualità
12% socialità
LATINA (LT)

Rank MI+ 40
Iscritto dal 2009
Salve signora,
per quanto riguarda il colluttorio da utilizzare, oltre a quello in gel, come giustamente ha detto il collega, può utilizzare un colluttorio spray. Ne esistono in commercio in genere allo 0,2% così può facilmente arrivare nella zona della ferita.
Saluti
Dr. Sandro Compagni
Parodontologo, Gnatologo, Odontoiatra Sportivo, Odontologo Frorense
studiodentisticocompagni@gmail.com
www.studiodentistic

[#5] dopo  
Utente
Grazie per tutte le risposte da parte vostra. Ora va meglio, il dolore è normale, ma non so quando posso iniziare a mangiare dal lato destro? Non vorrei rovinare la gengiva che è ancora delicata. Poi mi fa male quando schiaccio con la lingua sopra il dente devitalizzato nella parte destra inferiore (era un dente rotto, il secondo dopo il canino). Spero sia normale, perchè se non fosse così allora il lavoro non è stato fatto bene :( Saluti e grazie a tutti i Dottori.