Utente
Salve..da un po' di tempo soffro di una leggera alitosi...mi e' stato consigliato di assumere delle compresse(gum periobalance)..da un consulto odontoiatrico non sono emersi particolari problemi....quindi il mio dubbio e' se assumere o meno queste compresse....percio' vi pongo 2 domande:l'assunzione di queste compresse puo' dare problemi con la contemporanea assunzione dei contraccettivi orali(jasminelle)?e poi queste compresse possono essere usate anche se il problema e' lieve,visto che si parla di probiotici(lactobacillus reuteri)?grazie anticipatamente.

[#1]  
Dr. Giovanni Auletta

Referente scientifico Referente Scientifico
28% attività
16% attualità
16% socialità
GIUGLIANO IN CAMPANIA (NA)

Rank MI+ 60
Iscritto dal 2009
Gentile utente insisterei per risolvere il suo disturbo più su un programma di igiene orale professionale da effettuare dal suo dentista,che dopo controlli "regolari" sarà in grado di monitorare l'evoluzione del disturbo accertandone la causa.
La risposta ha il solo scopo informativo.
http://studiodentisticoauletta.it
Dr.Giovanni Auletta

[#2]  
Dr. Sergio Formentelli

Referente scientifico Referente Scientifico
52% attività
8% attualità
20% socialità
LIVORNO FERRARIS (VC)
MONDOVI' (CN)
GENOVA (GE)

Rank MI+ 80
Iscritto dal 2006
Periobalance si pone l'obiettivo di contribuire a cambiare la flora batterica orale, responsabile (fra l'altro) di alitosi.
Non sostituisce naturalmente l'igiene orale, sia quella professionale che quella domiciliare.
E' indicato proprio perchè il suo problema è lieve, essendo insufficiente su una alitosi grave.

Lo assuma pure con fiducia.
Non interferisce con nulla.
www.studioformentelli.it
Attività prevalente: Gnatologia e
Implantologia (scuola italiana)

[#3]  
Dr. Sergio Formentelli

Referente scientifico Referente Scientifico
52% attività
8% attualità
20% socialità
LIVORNO FERRARIS (VC)
MONDOVI' (CN)
GENOVA (GE)

Rank MI+ 80
Iscritto dal 2006
Periobalance si pone l'obiettivo di contribuire a cambiare la flora batterica orale, responsabile (fra l'altro) di alitosi.
Non sostituisce naturalmente l'igiene orale, sia quella professionale che quella domiciliare.
E' indicato proprio perchè il suo problema è lieve, essendo insufficiente su una alitosi grave.

Lo assuma pure con fiducia.
Non interferisce con nulla.
www.studioformentelli.it
Attività prevalente: Gnatologia e
Implantologia (scuola italiana)

[#4] dopo  
Utente
Salve,dott Auletta ho gia effettuato un piano di igiene orale accurata in studio e domiciliare e come le dicevo da una visita odontoiatrica nn e' emerso niente.grazie dott Formentelli,adesso posso prendere le compresse in tutta tranquillita' essendo sempre consapevole che nn sostituiscono l'igiene orale profesionale e domiciliare...A questo punto vorrei porle un altra domanda,anche al dott Auletta,...il mio ragazzo ha un ponte da diversi anni...da una settimana a questa parte ha cominciato ad accusare fastidi...gengive infiamate e gonfie e sanguinanti..il suo dentista ha smontato il ponte ed ha ordinato un colluttorio a base di clorexidina(curasept 0,20) dicendo che c'era una forte infiammazione sotto il mancante del ponte con infiltrazione di cibo....ma nn e' stato chiaro in merito alle cause....potete darci qualche delucidazione?

[#5]  
Attivo dal 2010 al 2010
Cara Signora tornando all'Alitosi, certo tutto bene per l'Alitose di origine Orale...va benissimo il Periobalance (ovviamente con Ablazione Tartaro Professionale e Curettage e Scaling dopo accurata visita stomatologica e soprattutto Parodontale che escludano tasche parodontali o altre patologie..... ma chiederei ad un Ginecologo le sue eventuali interazioni (anche se non penso proprio) con la pillola anticoncezionale.
Però tenga presente che:
L'alitosi è molto frequente e può essere dovuta a diverse patologie sia sistemiche che dell'apparato stomatognatico .... l'Halimeter è uno strumento utile per misurare l'alitosi. Esso misura il Gas emesso dalla bocca in parti per milioni....è stato stabilito da studi già risalenti agli anni '90 che sotto 75 parti/milioni non si ha alitosi...sopra si incomincia ad avvertirla sia soggettivamente che oggettivamente da parte del Medico che "odora" l'aria emessa dalla bocca....al di sopra di 120 l'alitosi è forte e la si sente anche da un metro di distanza. A 120 il paziente che ha l'alitosi, la sente soggettivamente sempre. Non è indiispensabile avere questo apparecchio per misurare l'alitosi...è sufficiente la cosiddetta misurazione ORGANOLETTICA ...che è soggettiva da parte del Medico (che la compara con un assistente che odora pure lui per "riprova"...la si fa odorando l'alito del paziente a distanze diverse e sempre maggiori per stabilire la gravità dell'alitosi. Tra le malattie sistemiche sono in particolare quelle dell'intestino, apparato gastro enterico, fegato, dei seni paranasali e dei polmoni che danno Alitosi...per cui è opportano farsi visitare da un Clinico Medico (specialista in Medicina Interna ) o da un Gastroenterologo..e da un Otorino. Tutto il resto è di pertinenza del Dentista perchè nell'Organo Bocca risiede la maggior parte delle cause di Alitosi....dovuta a microbi produttori di gas, anaerobi, gram negativi che risiedono per lo più in Tasche Parodontali, in carie profonde, in canali di denti in necrosi, su "anfratti" della lingua specie se con alterazioni tipo lingua geografica, lingua nigra ed altre stomatiti o mucositi.... è buona norma spazzolare oltre che denti e gengive anche il dorso della lingua con scovolini speciali che vendono in Farmacia....quindi le serve una buona visita di un Parodontologo che stabilisca e misuri eventualmente se ci sono tasche parodontale, espressione di Parodontite...una Visita Odontoiatrica per ricerca di carie e necrosi endodontiche e stomatologica per stomatiti ed alterazioni del dorso della lingua...l'halimenter diciamo che serve...ma se ne può fare benissimo a meno...è sufficiente che il Dentista sia "bravo" e si occupi di questo problema come di solito avviene per tutti i Parodontologi...il gas prodotto da questi microbi contiiene composti solforati e di putrefazione con liberazione di solfato di idrogeno e metilmercaptano che sono la causa del cattivo odore ...da ovunque provenga..... si ricordi quindi che l'alitosi è un SINTOMO...e per eliminarla bisogna eliminare la causa..quindi fare una diagnosi...ci sono poi infine pazienti che nonostante la eliminazione della causa e della alitosi...la continuano a sentire...occorre allora una terapia delicata Psicologica presso uno psicoanalista...
PER QUANTO RIGUARDA IL PROBLEMA DEL SUO RAGAZZO, ha descritto una situazione evidente di gengivite. Occorre fare una visita Parodontale che la confermi o no e soprattutto che valuti la presenza di tasche parodontali con una Prima visita, seguita da una Preparazione Iniziale delòla bocca con Ablazione Tartaro, Curettage e Scaling, Modelli di Studio, Rx Endorali complete di tutta la bocca ed una seconda visita di rivalutazione Parodontale in cui si misurino tutte le tasche eventuali, per avere le reali misuire e non quelle falsate dalla presenza di tessuto infiammatorio detto di granulazione, asportato proprio col Curettage e Scaling!
Le occorre in sintesi una visita da un Parodontologo!

[#6]  
Dr. Sergio Formentelli

Referente scientifico Referente Scientifico
52% attività
8% attualità
20% socialità
LIVORNO FERRARIS (VC)
MONDOVI' (CN)
GENOVA (GE)

Rank MI+ 80
Iscritto dal 2006
Fra il Periobalance e la pillola c'è la stessa interferenza che c'è fra l'assunzione di Yogurt e la pillola.
ZERO.

La gengivite sotto il ponte potrebbe essere dovuta all'appoggio eccessivo dell'elemento mancante sulla gengiva.
Potrebbe... Non l'ho visitata!

Riguardo alle cause gastrointestinali dell'alitosi, per evitare un inutile copia/incolla, la rimando ad una mia risposta su una domanda analoga.
https://www.medicitalia.it/consulti/odontoiatria-e-odontostomatologia/170292-alitosi.html

www.studioformentelli.it
Attività prevalente: Gnatologia e
Implantologia (scuola italiana)