Utente
Egregi Dottori,

il 7 gennaio ho sostenuto un'estrazione del dente del giudizio dell'arcata inferiore dx, come da tempo preventivato. L'operazione è durata 5 minuti circa, il dente è uscito intero e senza alcuna complicazione così che il dentista ha deciso di non applicare punti; 2 giorni prima e per 5 dopo ho preso una busta di macroral-miocamicina. Curo l'igene con un colluttorio (oltre che spazzolino e dentifricio). Il problema attuale consiste in forti dolori nella parte operata e alla testa sopra la medesima che mi obbligano ogni 8-12 ore all'uso di un'antinfiammatorio (uso l'aulin). Essendo fuori Italia non riesco a contattare il mio dentista: vorrei pertanto chiedervi se è normale che il buco lasciato dal dente sia ancora completamente aperto, se è normale che al suo interno e intorno vi sia una patina biancastra e per quanto eventualmente possa durare un sì spiacevole situazione.

Grazie, Luca

[#1]  
Dr. Flavio Melillo

20% attività
0% attualità
8% socialità
GENOVA (GE)

Rank MI+ 28
Iscritto dal 2007
Potrebbe trattarsi di alveolite, processo infiammatorio settico dell'alveolo estrattivo. Se così fosse dovrebbe essere sufficiente effettuare medicazioni frequenti della zona con un disinfettante chirurgico per averne la completa recessione in pochi giorni.

Cordialmente

[#2]  
Dr. Giuseppe Oscar Muraca

Referente scientifico Referente Scientifico
40% attività
8% attualità
20% socialità
AMANTEA (CS)

Rank MI+ 68
Iscritto dal 2007
Da quello che dice, posso confermare la diagnosi del collega Melillo. Per la cura, nel frattempo che possa incontrare nuovamente il suo odontoiatra, le consiglio lo sciacquo dell'alveolo con un antibiotico in forma liquida (vanno bene le composizioni per bambini). Anche se non trattata, l'alveolite secca post-estrattiva va incontro a guarigione nell'arco di una 15 di giorni. Per il dolore può prendere un antidolorifico specifico e non un antinfiammatorio.
Cordiali saluti
Dr.Oscar G.ppe Muraca

La risposta ha carattere puramente informativo.

[#3] dopo  
Utente
Grazie delle preziose indicazioni. Circa l'antibiotico e l'antidolorifico da prendere, potreste cortesemente indicarmi più che un nome la composizione o qualsiasi informazione mi aiuti a reperirli all'estero? Tenendo anche conto che ho un asma allergico (graminacee e betullacee).
Grazie ancora.

[#4]  
Dr. Giuseppe Oscar Muraca

Referente scientifico Referente Scientifico
40% attività
8% attualità
20% socialità
AMANTEA (CS)

Rank MI+ 68
Iscritto dal 2007
Per quanto riguarda l'antibiotico può andare bene una cefalosporina mentre per l'antidolorifico il diclofenac.
Saluti
Dr.Oscar G.ppe Muraca

La risposta ha carattere puramente informativo.