Utente
Gentili medici,
ho già scritto su questo sito in merito ad un problema alla lingua (che ho da 2 mesi):
-bruciore alla lingua (che si concentra sulla punta)
-papille fungiformi arrossate ed in rilievo
-ipertrofia delle papille circumvallate

La mia prima visita, credendo che potesse trattarsi di una malattia venerea, l'ho effettuata da un dermovenerologo il quale mi ha detto trattarsi di glossite, ma nulla di infettivo. Ho quindi effettuato una cura a base di integratori (per circa un mese e mezzo) che non mi ha dato risultati.
Poichè su questo sito mi è stata consigliata anche una visita odontoiatrica, ho provveduto contattando un odontoiatra. Secondo l'odontoiatra non presento alcuna patologia. Ha ipotizzato che si tratti della "sindrome della bocca urente".
Premetto che sono del tutto impreparata riguardo questa sindrome, ma ciò che ho potuto capire è che si tratta di una sindrome che colpisce solitamente le donne sopra i 50 anni (in menopausa).

Io ho 22 anni...è possibile che io abbia la sindrome della bocca urente?
Inoltre ho letto che questa sindrome porta bruciore su tutta la bocca (lingua, palato e labbra)..nel mio caso il bruciore si concentra solo alla lingua.

Nel caso si trattasse di "sindrome della bocca urente", non c'è nulla che io possa fare? Dovrò condividere con questa sindrome per sempre?
Vi ringrazio per l'attenzione..

[#1]  
Dr. Marco Finotti

Referente scientifico Referente Scientifico
48% attività
8% attualità
20% socialità
PADOVA (PD)

Rank MI+ 76
Iscritto dal 2006
non è detto che debba conviverci, sempre che l'abbia; non è neppure detto che colpisca solo donne con più di 50aa.
intanto inizi, se non l'ha già fatto con delle semplici attenzioni:
evitare alcolici e cibi piccanti e se utilizza terapie farmacologiche parlarne con chi la segue per valutare se sia possibile modificarle o sospenderle
cordiali saluti
Finotti Marco
www.implantologiaitalia.com
www.centromedicovesalio.it

[#2] dopo  
Utente
Salve Dottor Finotti,
inizio col ringraziarla per l'attenzione prestata alla mia domanda.
Durante questi 2 mesi non ho fatto uso di alcolici ne dì cibi piccanti. Inoltre non sono fumatrice.
Non uso alcun tipo di farmaco (escludendo gli integratori prescritti dal medico).
Purtroppo ad oggi, con queste accortezze, non ho riscontrato alcun miglioramento.
Ho effettuato anche un tampone linguale per escludere la presenza di batteri e miceti. Il risultato è stato negativo.
Cosa mi consiglia di fare? Come dovrei procedere?

[#3]  
Dr. Giuseppe Oscar Muraca

Referente scientifico Referente Scientifico
40% attività
8% attualità
20% socialità
AMANTEA (CS)

Rank MI+ 68
Iscritto dal 2007
Da come descrive la situazione clinica non sembra trattarsi di SBU ma piuttosto di una patologia infiammatoria che può coinvolgere anche parte del nervo linguale. Io sarei propenso per una visita neurologica in modo da affrontare il caso con farmaci neurotassici (i quali non sono proprio di ns competenza..)
Ci faccia sapere
Dr.Oscar G.ppe Muraca

La risposta ha carattere puramente informativo.

[#4] dopo  
Utente
Salve Dottor Muraca,
in cosa consiste una visita neurologica?
Cosa sono i farmaci neurotassici?

[#5]  
Dr. Giuseppe Oscar Muraca

Referente scientifico Referente Scientifico
40% attività
8% attualità
20% socialità
AMANTEA (CS)

Rank MI+ 68
Iscritto dal 2007
Le consiglio tale visita in modo da poter affrontare il suo problema con una terapia farmacologica ad hoc con opportuni farmaci antineuritici; neurotassico vuol dire elettivo per il sistema nervoso (centrale e periferico). Con questo voglio dire che io affronterei il suo problema con terapia neurologica ed antinfimmatoria.
Cordialmente
Dr.Oscar G.ppe Muraca

La risposta ha carattere puramente informativo.

[#6] dopo  
Utente
Se si dovesse trattare di un problema neurologico, sarebbe grave? Non ho mai fatto questo tipo di visita prima...

[#7]  
Dr. Giuseppe Oscar Muraca

Referente scientifico Referente Scientifico
40% attività
8% attualità
20% socialità
AMANTEA (CS)

Rank MI+ 68
Iscritto dal 2007
Assolutamente no. Potrebbe essere una banale infiammazione di un tratto del nervo linguale o una patologia infiammatoria delle papille gustative. In ogni caso ha fatto un esame generale?
Dr.Oscar G.ppe Muraca

La risposta ha carattere puramente informativo.

[#8] dopo  
Utente
Le spiego, io ho fatto una visita da un dermatologo e da un odontoiatra. Il primo mi ha parlato di infiammazione (ma non di infezione), il secondo mi ha parlato di assenza di patologie. In sostanza, quindi, entrambi attraverso l'osservazione mi hanno detto ciò che non è.
L'unico esame che ho fatto è stato un tampone linguale per la ricerca di batteri e miceti (il dermatologo mi aveva detto di non farlo perchè non era un problema legato ne a batteri ne a miceti, ma io per sicurezza l'ho fatto dal mio medico di base) ed è risultato negativo.
Poi non ho fatto nessun altro tipo di esame perchè il dermatologo e l'odontoiatra non mi hanno detto di farne. Lei quali esami "generali" mi consiglia di fare prima di una visita neurologica?

[#9]  
Dr. Giuseppe Oscar Muraca

Referente scientifico Referente Scientifico
40% attività
8% attualità
20% socialità
AMANTEA (CS)

Rank MI+ 68
Iscritto dal 2007
Normale esame ematico completo, per iniziare.
Dr.Oscar G.ppe Muraca

La risposta ha carattere puramente informativo.

[#10] dopo  
Utente
un eventuale problema legato alla lingua si può individuare attraverso le normali analisi del sangue?
Le ultime che ho fatto risalgono a circa 7 mesi fa ed i valori erano tutti perfetti..

[#11]  
Dr. Giuseppe Oscar Muraca

Referente scientifico Referente Scientifico
40% attività
8% attualità
20% socialità
AMANTEA (CS)

Rank MI+ 68
Iscritto dal 2007
Ma se non sbaglio il suo problema esiste da circa 2 mesi...!
Dr.Oscar G.ppe Muraca

La risposta ha carattere puramente informativo.

[#12] dopo  
Utente
Gentile Dr. Muraca, quali valori del sangue mi consiglia di analizzare in particolare?

[#13]  
Dr. Lorenzo Ricapito

24% attività
4% attualità
12% socialità
BARI (BA)

Rank MI+ 40
Iscritto dal 2010
Esami ematici di routine, il suo medico di base che dovrà farle la prescrizione saprà certamente cosa indicarle.
Dr. Lorenzo Ricapito.
Perfezionato in Odontoiatria Pediatrica.
Perfezionato in Odontostomatologia dello Sport.

[#14] dopo  
Utente
Salve,
scrivo per aggiornarvi in merito al mio problema.
Dopo essere stata da un dermatologo e da un odontoiatra, mi sono rivolta ad un terzo medico il quale, come i due precedenti, mi ha assicurato che non presento ne infezioni ne patologie. Ho solo un'infiammazione. Mi ha prescritto Atarax. Cercando su internet ho potuto leggere a riguardo che si tratta di un antistaminico ed un antidepressivo che causa sonnolenza. E' giusto che io assuma un antistaminico-antidepressivo per curare questa infiammazione?