Utente
gentile dottore,
due sabati fa ho fatto la devitalizzazione del molare a causa di una caria interna..subito dopo passato l effetto dell anestesia ho avvertito dolore per cui ho preso un antidilorifico.Il giorno seguente sentivo ancora dolore e guardandomi allo specchio ho notato ke la gengiva era di colore nero e usciva un po di sangue..il mio dentista mi disse a questo punto di prendere antibiotici(amoxicillina)per una settimana..oggi ho finito il ciclo degli antibiotici ma continuo ad avvertire dolore sopratutto se ci mastico su..sento come una pressione interna alla gengiva..cosa puo essere?il dentista mi ha fatto una ecografia ed è perfettamente apposto,dice che è il dolore causato dall anestesia..ma io non credo che possa durare piu di una settimana?secondo lei cosa puo essere?
Grazie

[#1]  
Dr. Marco Finotti

Referente scientifico Referente Scientifico
48% attività
8% attualità
20% socialità
PADOVA (PD)

Rank MI+ 76
Iscritto dal 2006
potrebbe anche essere un risentimento apicale dovuto alla devitalizzazione se completata o a maggior ragione se incompleta, ma dovrebbe progressivamente passare altrimenti o va riaperto o ultimata la devitalizzazione
importante anche controllare l'occlusione che non sia troppo "marcata" ed in tal caso va ridotta
a livello gengivale il disturbo può essere sì dovuto all'anestesia ma non proverebbe sanguinamento o all'uncino della diga che talvolta può traumatizzare la gengiva per qualche giorno
cordiali saluti
Finotti Marco
www.implantologiaitalia.com
www.centromedicovesalio.it

[#2] dopo  
Utente
gentilissimo dottore innanzitutto grazie per la risposta..
sento sopratutto dolore nel momento un cui bevo qualcosa di caldo ma sortatutto di freddo.un dolore atroce che si irradia su tutta la gengiva poi dopo un po passa..

[#3]  
Dr. Alessandro Francini

28% attività
0% attualità
12% socialità
MESSINA (ME)

Rank MI+ 40
Iscritto dal 2012
In generale se un dente appena devitalizzato presenta sensibilità al caldo e al freddo, vuol dire che ancora la devitalizzazione non è completa. Cioè deve essere rimasto del tessuto pulpare (un po' di nervo, tanto per intenderci). Tale tessuto è l'unico (nel dente) che può trasmettere stimoli termici.
La gengiva di per sè sente il caldo e i freddo (ovviamente!!) ma,anche se traumatizzata, non reagisce così violentemente.

Per quanto riguarda la gengiva, esistono modalità di esecuzione dell'anestesia (anestesia intraligamentaria) che in una piccola percentuale di casi possono dare dolore che si prolunga per giorni ( anche spontaneo). Ma comunque in quei casi non peggiora così violentemente al freddo o al caldo.

Cordiali saluti
Dr. Alessandro Francini
Messina
Risposta a carattere informativo, non diagnostico nè terapeutico

[#4]  
Dr. Giuseppe Oscar Muraca

Referente scientifico Referente Scientifico
40% attività
8% attualità
20% socialità
AMANTEA (CS)

Rank MI+ 68
Iscritto dal 2007
La prima cosa da fare è farsi ricontrollare il dente dal suo odontoiatra; ciò che racconta non è normale. Ci sarà sicuramente qualche problema. La devitalizzazione è completa? Perché se così non fosse i suoi sintomi potrebbero essere anche "normali" fino al completamento della terapia.
Saluti
Dr.Oscar G.ppe Muraca

La risposta ha carattere puramente informativo.

[#5] dopo  
Utente
gentilissimi dottori..grazie mille della vostra gentilezza..sabato ho un appuntamento dal dentista per farmelo chiudere ma gli e lo riferirò.grazie mille!