Utente
Buondì, spiego il mio problema.
Al rientro dalle vacanze estive mi sono recata all’ambulatorio Odontostomatologico dell’Ospedale Niguarda a causa di un forte mal di denti.
Il medico, senza vedere alcuna panoramica e senza neppure farmene una, mi ha fatto un preventivo per alcuni lavori urgenti. Tra questi c’era ovviamente la cura/devitalizzazione del dente dolorante, varie otturazioni , l’asportazione dell’unico molare superiore dx rimasto, curettage e pulizia. Ho iniziato con la devitalizzazione, seguita poi dall’estrazione. Tempo una ventina di giorni e il ponte inferiore sx composto da 4 denti (canino e successivi) ha iniziato a non farmi dormire la notte.
La dottoressa che mi ha ricevuto, sempre nello stesso ambulatorio, mi ha fatto fare una panoramica: ovviamente ascesso. Mi ha quindi fatto un preventivo per un ponte a 3 denti e, dopo il mio ok, ha distrutto il ponte: sotto c’erano due denti da devitalizzare e un moncherino filo-gengiva che voleva utilizzare per l’impianto osseo. I denti da devitalizzare in realtà erano pieni di materia e, anche a causa del passaggio ad altro medico, la cura si è protratta fino ad ora. Inoltre , essendo troppo il carico economico del ponte, ho chiesto mi venisse fatto un preventivo relativo alla parte urgente: due denti singoli.
Adesso durante l’ultima visita, il dottore ha “scoperto” che forse, essendo uno dei denti storto, due denti singoli non sono possibili e la prossima volta “valuterà cosa fare”.
E , giusto per non farci mancare nulla, nella parte dx inferiore, una capsula si è tolta perché il dente si è sgretolato al suo interno.
Inizio a pensare che tutto sia scaturito dall’estrazione del molare. Non che i miei denti fossero perfetti, ma avevano comunque una masticazione “equilibrata” : tolta la possibilità di masticare a destra, tutto il carico ha distrutto la parte sinistra e ora intacca tutti i denti che “toccano” per primi chiudendo la bocca 
Mi verrebbe da dire che il dentista iniziale avrebbe dovuto essere un po’ più accorto … e forse anche gli altri …
E qui iniziano i miei quesiti : come procedo? Mi faccio finire il lavoro? Cerco un altro dentista?
Io ho subito un danno : chi mi ripaga? Tutti questi denti da fare che inizialmente non erano compromessi chi me li ripaga?
Esiste la possibilità di denunciare/fare un esposto per avere giustizia?
Grazie per la consulenza che vorrete darmi
Saluti
PZ

[#1]  
Dr. Alessandro Francini

28% attività
0% attualità
12% socialità
MESSINA (ME)

Rank MI+ 40
Iscritto dal 2012
Prenota una visita specialistica
"Inizio a pensare che tutto sia scaturito dall’estrazione del molare. Non che i miei denti fossero perfetti, ma avevano comunque una masticazione “equilibrata” : tolta la possibilità di masticare a destra, tutto il carico ha distrutto la parte sinistra e ora intacca tutti i denti che “toccano” per primi chiudendo la bocca"

Il suo ragionamento fa acqua da tutte le parti.Se i denti sul lato sinistro fossero stati a posto, non sarebbe successo proprio nulla, anche cambiando lato di masticazione. Invece i problemi c'erano, e questi problemi(il ponte con i due monconi da devitalizzare, dente distrutto sotto la capsula) sono assolutamente indipendenti dall'estrazione che ha subito.

"Io ho subito un danno : chi mi ripaga? Tutti questi denti da fare che inizialmente non erano compromessi chi me li ripaga?"

Lei non ha subito alcun danno. I denti di cui sopra erano giocoforza già compromessi. Non ha alcun appiglio per chiedere un risarcimento. Si è semplicemente verificata una coincidenza temporale. Del resto se fosse vero ciò che lei sostiene, non si spiegherebbe la distruzione del dente sotto la capsula a destra, lato da cui non mastica più.

Cordiali saluti
Dr. Alessandro Francini
Messina
Risposta a carattere informativo, non diagnostico nè terapeutico

[#2] dopo  
Utente
Quindi per lei é normale non ipotizzare un impianto?
É ovvio togliere il molare senza vedere una rx? Deduco cheallora chi la pretende sia uno sprecone ...
Ed é pure normale proporre preventivi che poi autosmentiscono scoprendo che il dente é storto?
Saluti

[#3]  
Dr. Alessandro Francini

28% attività
0% attualità
12% socialità
MESSINA (ME)

Rank MI+ 40
Iscritto dal 2012
"Quindi per lei é normale non ipotizzare un impianto?
É ovvio togliere il molare senza vedere una rx? Deduco che allora chi la pretende sia uno sprecone ..."

Certamente l'impianto si può e si deve ipotizzare, ammesso vi sia osso per metterlo. Se non c'è, si deve pensare ad aumentarne la quantità e poi, eventuamente, a mettere l'impianto se si ritiene questa la situazione migliore.
Ma se già vi sono denti ridotti a moncone e per di più devitalizzati, è buona norma incapsularli per evitarne la frattura.Assodato ciò,probabilmente rifare in toto il ponte preesistente è la scelta più conveniente, sempre che sia possibile.
Dico questo a lume di naso, non potendola visitare.
A maggior ragione se chi invece ha potuto visitarla le ha proposto un determinato iter,non ho motivo di dubitare sulla adeguatezza dello stesso.

Per estrarre qualsiasi dente è buona norma visionare prima una radiografia, sia endorale sia panoramica.
Però l'estrazione è andata bene,non ha avuto al riguardo problemi che invece si sarebbe potuto evitare guardando una rx. Perciò il punto è sempre lo stesso. Lei non ha avuto danni direttamente o indirettamente derivanti dall'estrazione. Neanche lontanamente. Niente danno, niente risarcimento.

La variabilità del preventivo, se ho capito bene, dipende da valutazioni fatte da diversi operatori.Se è effettivamente così le consiglio di affidarsi a un determinato dentista e farsi seguire sempre dallo stesso fino a fine cura.

Se invece ho capito male, ed è lo stesso dentista che ha dato due preventivi diversi, la cosa lascia un po' perplessi, ma non è la fine del mondo.
Certe volte capita, per svariati motivi, di dover rivalutare alcune scelte già fatte.
Se il collega si è accorto che c'è un problema di parallellismo tra i denti, dovrebbe procedere comunque a un lavoro scorretto solo per non dover cambiare preventivo? Non credo che comportandosi così tutelerebbe gli interessi di paziente........cioè i suoi.

Cordiali saluti

Dr. Alessandro Francini
Messina
Risposta a carattere informativo, non diagnostico nè terapeutico