Utente
buongiorno,

in seguito ad un ascesso paradontale (ho recessione gengivale), dopo cura antibiotica e superamento della fase acuta (la gengiva si etra sgonfiata), mi è stata praticata, prima ablazione del tartaro, e poi levigatura radicolare della parte interessata all'ascesso. Dopo un giorno in cui la gengiva interessata si stava disinfiammando, all'improvviso si è manifestato un rossore scuro (senza gonfiore vicino al bordo gengivale. Ho provato a spazzolare i denti e la gengiva ha sanguinato. Ho notato anche una retrazione della gengiva. Da quel momento è infiammata e anche prendendo clorexidrina in gel non si sfiamma (sono passati solo due giorni). E' normale un peggioramento del genere dopo un miglioramento notevole? quanto tempo ci vuole a far sfiammare la gengiva? mi hanno prescritto un prodotto omeopatico colendula officinalis da mettere la sera prima di andare a letto. Il fumo di sigaretta peggiora la situazione, o altri cibi possono peggiorare? la clorexidrina sembra infiammare ancora di più la parte. Cosa posso fare? la levigatura può aver provocato dei danni alla radice?

[#1]  
Dr. Cataldo Palomba

Referente scientifico Referente Scientifico
48% attività
12% attualità
16% socialità
TARANTO (TA)

Rank MI+ 76
Iscritto dal 2007
Gentile Utente,
il fumo certamente irrita i tessuti gengivali e ritarda la guarigione.
La levigatura radicolare, se molto profonda soprattutto, può lesionare un fascicolo vascolo-nervoso che afferisce ad un canale laterale della radice provocando una pulpite anche irreversibile e quindi necessità di devitalizzare il dente: in questo caso però si ha dolore dentale.
Dalla sua descrizione probabilmente l'infezione della tasca non si è risolta completamente: farà bene a risentire il medico per un controllo.
La retrazione gengivale è una conseguenza della terapia: eviti, pur mantenendo l'igiene orale, di traumatizzare con lo spazzolino il tessuto gengivale.
Cordiali Saluti
https://www.facebook.com/dentistarantonline
Risposta ad esclusivo scopo informativo, non costituisce diagnosi, non sostituisce la visita medica.

[#2] dopo  
Utente
C'è da dire che l gengiva si infiamma solo dopo lo spazzolamento, ma come faccio ad evitare di spazzolarlo? in media quanti giorni ci vogliono a far sfiammare una gengiva in seguito a levigatura radicolare?

[#3]  
Dr. Marco Capozza

40% attività
8% attualità
16% socialità
TRICASE (LE)
LECCE (LE)

Rank MI+ 64
Iscritto dal 2006
E' necessaria una visita per un parere specifico tuttavia la levigatura radicolare normalmente non comporta problemi rilevanti ma anzi un netto miglioramento delle condizioni parodontali, cioè dei tessuti che sostengono i denti.
A volte la gengiva sembra ritirarsi, ma spesso è solo una diminuzione del volume determinato dalla guarigione.
Il sanguinamento persistente potrebbe indicare la necessità di un controllo ed eventualmente di un completamento della levigatura. A volte in tasche parodontali profonde ci sono residui di tartaro.
Il fumo peggiora la guarigione e predispone ad una recidiva.
L'igiene deve essere accurata e correttamente eseguita secondo le indicazioni del dentista o dell'igienista dentale.
La clorexidina generalmente non peggiora l'infiammazione, ma anzi aiuta a mantenere bassa la carica batterica.
Cordiali saluti
Dott. Marco Capozza
http://www.dentista-lecce.com

[#4] dopo  
Utente
Diciamo che non ho sanguinamento, ho solo un piccolo rossore sul bordo gengivale che si accentua leggermente con lo spazzolamento.

[#5] dopo  
Utente
Comunque il controllo l'ho fatto e la dottoressa mi ha rassicurato che sta procedendo tutto come da copione, Il sanguinamento durante lo spazzolamento può essere dovuto allo spazzolino che ho provveduto a sostituire con uno più morbido.