Utente 376XXX
Salve,
in questi ultimi mesi, mi è capitato spesso di mordermi il labbro inferiore interno durante i pasti. Questo mi ha provocato ogni volta una piccola ferita, più o meno nello stesso punto.

Il motivo per cui scrivo é che in quella zona del labbro inferiore interno da settimane, ipotizzo a causa di queste ferite da morsi, mi è comparsa una bollicina trasparente, di circa 2 mm di diametro; in alcuni momenti è molto compatta ed in essa è ben distinguibile un puntino bianco al centro, talvolta è un po' più sgonfia, ma non è mai completamente scomparsa in queste settimane. Ho notato che si gonfia dopo i pasti.

Ho letto l'articolo presente sul sito che tratta del mucocele orale, mi ritrovo abbastanza nel testo ma non nella foto, proprio perché io parlo di una bollicina più piccola e soprattutto completamente trasparente.
Non mi crea particolare fastidio, ma ovviamente ogni volta che ci passo la lingua la sento e soprattutto mi crea disagio psicologico per il timore che possa rompersi durante un bacio creandomi una situazione imbarazzante.

Ho pensato di attendere una guarigione spontanea, ma poco fa durante l'ennesimo piccolo morso che mi sono dato in quella zona, l'ho praticamente strappata via con fuoriuscita di qualche goccia di sangue (tengo a precisare che all'interno della bollicina non ho mai notato sangue ma solo qualcosa di trasparente e che il sangue in questione è dovuto esclusivamente allo "strappo" da morso).

Vorrei cortesemente avere un consiglio:
- dopo questo ultimo ulteriore trauma al labbro è possibile che io l'abbia strappata via e che quindi con la rimarginazione della ferita tutto si risolva?
- queste situazioni di dimensioni così ridotte, se non traumatizzate da morsi, guariscono spontaneamente?
- posso utilizzare qualche prodotto specifico magari per l'igiene orale per accelerare la guarigione?
- questo tipo di problema rientra negli ambiti di tutti i dentisti o serve un dentista con specializzazione specifica?

Ringrazio per l'attenzione e saluto cordialmente

[#1] dopo  
Dr.ssa Giulia Bernkopf

Referente scientifico Referente Scientifico
28% attività
20% attualità
16% socialità
ROMA (RM)
SANDRIGO (VI)
VICENZA (VI)

Rank MI+ 64
Iscritto dal 2014
Buonasera. Il mucocele é un problema banale, che se non si risolve e dà un qualunque fastidio, si asporta chirurgicamente in pochi minuti.
E' alla portata di qualunque dentista con un minmo di esperienza.
Può darsi che all''intervento chirurgico....abbia provveduto lei: ovviamernte il dentista é più sicuro, perché la ghiandoletta responsabile va asportata bene, altrimenti recidiva.
Non servono precauzioni o rimedi particolari: se recidiva si rivolga al suo dentista, eventualmente informandosi prima se è in grado di affrontare il problema che, ripeto, è banale.
Cordiali saluti
Dr.ssa Giulia Bernkopf-Vicenza-Roma.
Odontoiatra, Specialista in Ortognatodonzia.Gnatologa
www.studiober.com
giuliabernkopf@bettega-bernkopf.it

[#2] dopo  
Utente 376XXX

La ringrazio dott.ssa Bernkopf, è stata molto gentile.

[#3] dopo  
Dr. Enzo Di Iorio

Referente scientifico Referente Scientifico
48% attività
20% attualità
20% socialità
FRANCAVILLA AL MARE (CH)

Rank MI+ 88
Iscritto dal 2010
Premettendo che dal suo racconto effettivamente emergono elementi che fanno pensare che la lesione in questione sia un piccolo mucocele, vengo a rispondere sinteticamente alle sue domande:
1- e' possibile, se la lesione era superficiale.
2- a volte la risoluzione e' spontanea
3- può mantenere disinfettata la zona utilizzando uno spray a base di clorexidina
4- tendenzialmente direi di si soprattutto se il dentista ha un po' di dimistichezza con la chirurgia orale.

Cordiali saluti
Dr. Enzo Di Iorio
Chirurgo Odontoiatra specialista
enzodiiorio@hotmail.it

[#4] dopo  
Utente 376XXX

Grazie anche a Lei dottor Di Iorio per la cortesia e la puntuale risposta.